Franco Giovannini, una vita tra le montagne e le nazionali

di Paolo Castagnini

"Cedo a te le mie foto più care", mi disse Franco pochi anni fa, "perché io non ho ancora molto tempo e non voglio siano dimenticate nel mio PC". Franco Giovannini ex Consigliere Federale e accompagnatore di molte Nazionali in giro per il mondo se n'è andato in punta dei piedi dopo aver compiuto 91 anni. Nei suoi ricordi più cari, oltre all'amatissima famiglia, c'erano le sue montagne e Cuba. Di mestiere faceva l'installatore di funivie lavorando a centinaia di metri sospeso nel vuoto. Quando Aldo Notari gli chiese di accompagnare le Nazionali di Baseball e di Softball accettò con grande entusiasmo.

leggi di più 0 Commenti

La Cattedrale dimenticata della Negro League - 1^ parte

Photos by Emon Hassan
Photos by Emon Hassan

di Frankie Russo

tratto dall'articolo di Garret McGrath su Narrative.ly - Photos by Emon Hassan

Mentre il grande stadio del passato marcisce nel degrado urbano della città di Paterson nel New Jersey, un emozionato tifoso cerca nei ricordi i suoi momenti di gloria. Il baseball ci risveglia i ricordi. Brian LoPinto ed io stiamo trascorrendo una frizzante mattinata d’autunno sul campo bitumato in Paterson nel New Jersey, 15 miglia a ovest di Manhattan. 

leggi di più 0 Commenti

Umpire: Passione e determinazione

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Michele Dodde 

Durante gli anni novanta, quando avevo assunto l’incarico di Presidente della Commissione Disciplinare del Comitato Nazionale Arbitri, tra le varie problematiche di cui la stessa era investita capitò il deferimento di un collega per un’azione fortemente singolare. Successivamente, raccolte le debite testimonianze ed espletando rigorosamente gli insegnamenti e lo stile tramandato alla Commissione da parte di Attilio Meda, con i colleghi membri Mario Noli e Casotti ci fu una lunga ed interessante disamina dell’accaduto poiché nel suo insieme lo svolgimento dell’episodio nella sua gestualità piaceva non poco, ma non si poteva confessare, ed anzi era vera e pregnante notizia. Era accaduto che il giovane collega umpire, per tutta la durata dell’intero incontro che stava dirigendo, era stato infastidito sino all’esasperazione da uno spettatore con frasi ed aggettivi fortemente offensivi. Bene, al termine della gara, con grande naturalezza, l’umpire si era diretto nel dugout della squadra di casa e prendendo una mazza, sicuramente una BX 80C, era uscito dalla recinzione del diamante per cercare l’irriverente individuo e “chiarire in modo urbano i vari e diversi punti di vista. Fu fermato e calmato da volenterosi dirigenti ma quella notizia dell’uomo che finalmente morde il cane restò solo nell’intenzionalità del gesto. 

leggi di più 3 Commenti

Perderemo anche i partenti?

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

L'immagine di copertina è tratta da theringer.com

E’ una razza in via di estinzione ed è un vero peccato. Ci riferiamo al diverso utilizzo dei lanciatori partenti e cosa significa per il baseball. Molti partenti nel 2022 somiglino più a dei cani da salotto che dei veri pit bull. Il numero dei lanci per gara è sceso a una media di 84,4, 10 in meno della media che ha caratterizzato gli ultimi decenni. Il loro impiego, lungo e stabile per almeno sei riprese, ora raramente supera le 5. Gare complete sono ormai un lontano ricordo. Eppure la teoria di tenerli lontano dagli infortuni limitando il loro impiego non ha funzionato. Gli infortuni al braccio sono dietro l’angolo e fino ad ora per questo campionato è stato calcolato una perdita in salari di circa 100 milioni di dollari per il loro tempo speso sulla lista infortuni. 

leggi di più 1 Commenti

Power Ranking 18 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Solo un mese fa era difficile credere che qualsiasi squadra fosse in grado di mettere in dubbio il dominio degli Yankees nell’AL. Ma con un record di 13-20 dal 3 luglio, ora essi devono condividere la vetta con gli Houston Astros. Nella NL invece i Dodgers continuano il loro dominio avendo perso solo 5 gare dall’inizio di luglio mentre i Mets confermano le loro ambizioni vincendo quattro delle cinque gare contro i rivali di divisione Atlanta Braves.

leggi di più 0 Commenti

Il processo di valorizzazione

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  Insidepitching dal titolo: The Process of Development

Spesso si pensa agli Stati Uniti come "possibilità di prendere e gestire i migliori giocatori" In realtà come racconta Todd Linklater, che al tempo dell'articolo era pitching coach alla University of Dayton, il compito loro è di valorizzare ciò che si ha. Sembra un concetto scontato, ma in realtà lo è meno di quello che si pensa. Leggete l'articolo e troverete spunti molto interessanti.

 

Valorizzazione è la chiave del successo per il baseball all’University of Dayton che è tra le migliori della Atlantic 10 Conference.  Ci troviamo sempre in una lotta impari nel reclutamento di giocatori poiché schiacciati tra altre due importanti Conference, la Big Ten e Mid-American. In questo scenario abbiamo compreso quale fosse l’importanza del “processo di valorizzazione” dei nostri giocatori ai fini del nostro  successo. Negli ultimi sette anni ci siamo guadagni la reputazione di essere una scuola per lanciatori con “possibili probabilità”, trasformandoli in vincitori di 30 gare all’anno e meritevoli di selezioni da parte di società professioniste.

leggi di più 2 Commenti

Allenare i propri figli?

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Frankie Russo

Tratto da The Season

Quando un genitore prende la decisione di diventare un coach, il primo pensiero è rivolto verso le opportunità che tale scelta comporta, e cioè: spendere più tempo con i propri figli e condividere la passione per lo stesso sport.  Ma troppo spesso ci si rende conto delle celate insidie solo quando è troppo tardi. Critiche da parte degli altri genitori e coach, accuse di non distribuire equamente i tempi di gioco e il doversi alternare tra la posizione di coach e genitore sono solo alcune delle difficoltà che s’incontrano.

leggi di più 1 Commenti

Baseball e TV: un antico connubio

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Michele Dodde 

Quel moderno simulacro che è il televisore, insostituibile soprammobile o aristocratico quadro visivo da appendere al muro ma comunque ora diventato splendido compagno per via di essere il continuo giornale aperto sia per notizie, sia per gossip, sia per approfondimenti culturali, sia per avvenimenti sportivi e sia per quant’altro, ha storia antica ed evoluzione in sintonia con le esigenze industriali e sociali. In concorrenza con la qualità del cinema, la televisione ha sempre cercato spazi vuoti da colmare con la freschezza delle idee e delle immagini. 

Nell'illustrazione come la rivista "Science and Invention magazine" uscita nel Luglio del 1922, prevedeva le riprese televisive di una partita di baseball

leggi di più 1 Commenti

Power Ranking 17 - 2022

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN
Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Il trade dead line 2022 è stato caratterizzato dal passaggio della megastar Juan Soto dai Nationals ai Padres che non si sono limitati a Soto, ma hanno portato a San Diego altri importanti giocatori che  potranno aiutare ad arrivare alla postseason. Ad ogni modo, non sono stati i Padres l’unica squadra che si è assicurata i servigi di importanti giocatori che avranno un impatto non solo per la stagione 2022, ma anche finanziariamente nel lungo termine. 

leggi di più 0 Commenti

2001 - Dynos Verona

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

di Franco Ludovisi

Presentazione di Paolo Castagnini

Nel mio girovagare tra le società italiane e in giro per il mondo, con bellissimi ricordi ovunque, porto nel cuore la Dynos Verona in quanto sono stato uno dei fondatori e per lunghi anni presidente, allenatore e factotum e dove assieme a tanti amici abbiamo fatto progetti incredibili. Ancora adesso la Dynos è una delle società più sane del baseball italico di sviluppo (cioè che i giocatori li costruisce) e dove tutt'ora collaboro come tecnico. Pubblico pertanto molto volentieri questo ricordo, che peraltro mi riguarda, di Franco Ludovisi.

leggi di più 0 Commenti

La ricostruzione

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)
I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

di Frankie Russo

tratto da totallytigers.com

Quando si tratta di gestire una società sportiva, ognuno avrà il proprio modus operandi per mettere in campo il proprio prodotto. Questo vale per le squadre di alta, di media e di bassa classifica. Nel corso degli anni le cose possono variare a seconda di chi è a capo dell’organizzazione o per questioni finanziarie. Fintanto che le cose vanno bene, tutto procederà nel migliore dei modi, ma quando le cose vanno per il peggio, il primo passo e intervenire analizzando in profondità quali sono i fattori coinvolti e porsi delle domande:

Le eventuali povere prestazioni dei giocatori sono dovute a una questione temporanea o dureranno nel tempo?  E’ la squadra che accusa una temporanea mancanza di competitività? O le disfunzioni sono organizzative nonostante le buone risorse finanziarie? 

 

leggi di più 0 Commenti

Elisa Raviola, sei mesi americani senza rimpianti

di Paolo Castagnini

Oggi vi presento la bella esperienza americana di Elisa Raviola. Nata nel 2004 a Milano, in forza al New Bollate Lacomes e con il Bollate Softball 1969 nei ruoli di interbase e catcher. Ha avuto diverse esperienze in Nazionale  e si è qualificata con la Lombardia per le World Series Little League giocate a Seattle nel 2019 a cui non ha potuto partecipare perché impegnata con la nazionale nell'Europeo. Elisa non ha fatto l'intero anno scolastico negli Stati Uniti, ma solo il secondo semestre. Elisa è un fiume in piena e ci racconta i sui sei mesi passati in Texas.

Allora Elisa sei tornata in Italia e ora ci puoi raccontare com'è andata?

il 01/01/2022 sono partita per il semestre negli Stati Uniti, precisamente in Texas in un paesino vicino a Waco. Il giorno della partenza ero molto agitata e provavo un sacco di emozioni contrastanti: da una parte ero curiosa e felice di vedere un posto nuovo e soprattutto mi immaginavo la mia vita dall’altra parte del mondo, dall’altro lato avevo molta paura di non trovarmi bene e non volevo lasciare le persone a me care.

leggi di più 1 Commenti

Baseball Books Day - Gli autori: Michele Dodde

di Michele Dodde

Tratto dall'intervento di Michele Dodde durante il Baseball Book Day

Buon pomeriggio. Desidero rivolgere a voi tutti qui presenti un affettuoso saluto per aver voluto scegliere di passare un po' del vostro prezioso tempo nell’ascoltare tematiche inerenti questo gioco dal nome quasi difficile: il baseball.  Per me, ex umpire ed ora storico, è un onore ed un privilegio condividere con voi la mia passione per questa disciplina sportiva che si presenta a tutti come un gioco ma che in realtà è molto di più sopravanzando la linearità dei limiti. In effetti bisogna avere una grande umiltà per avvicinarsi alla conoscenza del baseball poiché contrariamente ad altre discipline di squadra in questo gioco due sono le sostanziali differenze che lo contraddistinguono: la prima è che sul campo non ci sono mai due squadre contemporaneamente ad affrontarsi, la seconda è che a segnare il punto non è un attrezzo di gioco bensì l’individuo, ovvero il giocatore, o meglio colui che sa osare e vincere le avversità.

leggi di più 11 Commenti

Power Ranking 16 - 2022

Juan Soto. (Rich Graessle/Icon Sportswire)
Juan Soto. (Rich Graessle/Icon Sportswire)

Juan Soto. (Rich Graessle/Icon Sportswire)

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Con l’approssimarsi del 2 agosto molte società stanno affilando i coltelli per affrontare il trade dead line nel migliore dei modi. C’è chi andrà sul mercato per rafforzarsi e prendere il o i giocatori che potranno aiutarli arrivare alla terra promessa, ce ne sono altre che venderanno i loro pezzi migliori sperando di ricevere in cambio giocatori che saranno le stelle del domani. Gli Yankees sono forti ma hanno mostrato segni di cedimento dopo la pausa dell’All Star Game e sicuramente li vedremo attivi sul mercato. I Blue Jays, una volta in crisi, hanno vinto sette delle ultime otto gare e anch’essi vorranno cercare rinforzi per chiudere qualche falla. Ma la squadra sotto l’attenzione di tutti sono i Nationals che probabilmente perderanno il loro gioello Juan Soto, il pezzo più pregiato del mercato.

leggi di più 0 Commenti

Caratteristiche comuni nei battitori di successo

di Frankie Russo

Articolo tratto da Baseball Training Secrets

Come tutti sanno, esistono numerosi metodi e stili di battuta nel mondo del baseball. E tutti rivendicano la stessa cosa: Ognuno è meglio dell’altro. Quindi, chi ha ragione e chi ha torto? Semplice, tutti hanno ragione e tutti hanno torto. E non trattasi di una sentenza folle, che non si sa  di cosa stiamo parlando, o che non ha senso.  Quello che si vuole sostenere è che se un certo stile di battuta funziona per un giocatore, allora quello è il migliore per lui, mentre lo stesso stile, potrebbe non funzionare per un altro. Quindi, se non funziona per tutti, non può essere considerato il metodo migliore.   

leggi di più 0 Commenti

Quando la storia diventa leggenda…

di Michele Dodde

Quando fu divulgato il libro “Augie” scritto da John Bacchia, nel recensirlo sulle colonne del “New York Times” così si espresse Peter Golenbock, autore di ben cinque best sellers: “ Il libro rende omaggio ad uno dei migliori umpire nel giudicare gli strike e le ball... La passione, l’amore per il gioco e le grandi storie sono tutte qui”. Chi era questo umpire da meritare tanta attenzione? Un italoamericano di nome August “Augie” Joseph Donatelli la cui vita è degna di un romanzo d’appendice. La famiglia Donatelli fu coinvolta nella massiccia emigrazione di molte famiglie italiane ai primi del 1900 e si trasferì a Heilwood e poi a Bakerton nella Pennsylvania occidentale dove il capofamiglia, Antonio, trovò lavoro, insieme ad altri immigrati, nelle miniere di carbone. In queste miniere, a causa delle grandi ristrettezze economiche derivate dall’onda lunga della depressione, andavano a lavorare anche i figli di questi immigrati ben consapevoli della necessità di trovare un lavoro anche tra un periodo scolastico e l’altro. Accadde anche ad August, che era nato il 22 agosto del 1914, essere investito da questo destino lavorando sia all'interno sia all’esterno delle miniere caricando sui carrelli il carbone e dopo il tragitto scaricarlo.

leggi di più 0 Commenti

In Corsica baseball e divertimento

Foto da FIBS

di Allegra Giuffredi

Quest’anno ho deciso che al mare si andava in Corsica e naturalmente la domanda è sorta spontanea: “Ma in Corsica, giocano a baseball?”

Ebbene sì!

In Corsica ci sono ben quattro squadre di baseball/softball, ossia Il Bastia Baseball Club Bulldogs, I Filanci di Alata vicino ad Ajaccio, gli Imperatori Baseball Club d’Ajaccio con un bello stemma napoleonico, tanto per non sbagliarsi e il Baseball Aleria In Oriente detto “I Pastori”. I campi sono molto aleatori e l’aspetto amatoriale prevale, ma aver trovato quattro e dico quattro squadre in un’isola così bella e selvaggia, dove le vestigia etrusche, romane, pisane e genovesi si sprecano e tutto parla corso e quindi una lingua assai vicino alla nostra, beh fa piacere! 

leggi di più 0 Commenti

Lanciare strike

Tommy Gilligan-USA TODAY Sports

di Frankie Russo

tratto da The Season dal titoloMy Kid Gives Up Too Many Hits!

Dan Spring fu selezionato nel 2003 dai Detroit Tigers e ha speso gli ultimi 10 anni insegnando baseball giovanile a oltre 17.000 ragazzi. Attualmente coordina la Spring Training Baseball Academy in Palos Verdes, California oltre a gestire il sito Eye Black Academy.

Una delle più frequenti preoccupazioni che mi sento dire dai genitori di giovani lanciatori è:

 

Mio figlio non tira forte abbastanza.” Oppure: “Cosa posso fare per farlo tirare più forte?”. E ancora: “Tira molti strike, ma vorrei che tirasse più forte”.

leggi di più 6 Commenti

Baseball Books Day - Gli autori: Giovanni Tommasini

di Giovanni Tommasini

Tratto dall'intervento di Giovanni Tommasini durante il Baseball Book Day

Il mio intervento è incentrato sul racconto di come “per caso” è nato il primo racconto “Piccoli inconsapevoli eroi del baseball” che poi ha dato vita ad altre quindici brevi storie che hanno creato i presupposti per il libro ora da me autoprodotto e pubblicato su Amazon dal titolo “Il sogno americano del TOMATO BASEBALL CLUB”- Il tema di fondo è la passione e la fortuna di incontrare sul proprio percorso di crescita, in un momento così delicato della vita che dall’infanzia porta all’adolescenza per poter aspirare alla “adultità”, dei “mentori”, in queto caso due, che introducano al “vieggio dell’eroe”, e propongano un’esperienza umana molto “adulta” prima che la vita richieda di mettersi in gioco in prima persona.

leggi di più 0 Commenti

Quando il caso diventa cultura

di Michele Dodde

La recensione di un libro ed il suo particolare titolo fanno nascere curiosità ed interesse verso un mondo che crediamo di conoscere e che invece è lontanissimo dai nostri schemi filosofici e culturali. La curiosità viene ampiamente soddisfatta da Paolo Bossi ricordando la presenza in quel di Novara di Hiromitsu Kawai, estroverso giapponese dalla manualità occidentale, dal cuore d’artista, dalla mente orientale. Un incontro che evidenzia quanto grande sia la modestia e quanto sublime il vero senso di appartenenza, concetto che esula dalla semplice filosofia per divenire realtà concreta e costruttiva. E quanto il baseball in tutto questo sia il fenomenale “Teamplay”. 

leggi di più 3 Commenti

Difficile da credersi ma vero

Tommy Gilligan-USA TODAY Sports

di Frankie Russo

tratto da detroitnews.com

E chi l’avrebbe mai detto! Lui, si proprio lui, il maestro deghi shift si dichiara favorevole alla sua abolizione. E’ quanto ha dichiarato AJ Hinch in una intervista al Detroit News.  Hinch è stato molto chiaro in proposito sostenendo che il baseball deve evolversi e bisogna fare tutto il necessario per riportare l’atletismo nel gioco e non avere il gioco tutto strutturato sugli shift. La dichiarazione ha preso molti di sorpresa tenuto conto che Hinch è stato uno dei primi ad abbracciare la nuova strategia, uno che lo ha utilizzato più di tutti e che l’ha saputo applicare in modo molto efficiente. Sono troppe le polemiche che girano introno allo shift e non da oggi. In particolare i forti battitori mancini si son visti la loro MB scendere dai 20 ai 30 punti all’anno. Ma fino a quando non interviene il Commissario, i risultati a favore della difesa sono quelli che sono. 

leggi di più 2 Commenti

Power Ranking 14 - 2022

Tommy Gilligan-USA TODAY Sports
Tommy Gilligan-USA TODAY Sports

Tommy Gilligan-USA TODAY Sports

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Siamo arrivati alla pausa dell’All Star Game, periodo in cui le squadre si dividono in due diversi pensieri, da una parte vi sono le squadre che traggono vantaggio dal riposo per serrare le fila, dall’altra squadre che non vogliono interrompere il loro buon momento. Certamente tra queste ultime segnaliamo Seattle e Baltimore, le due squadre più in forma del momento, entrambe con una striscia positiva di 10 vittorie consecutive. Tutto ciò alle spalle degli infrenabili Yankees. 

leggi di più 0 Commenti

Baseball Books Day - Gli autori: Andrea Lucattelli

di Andrea  Lucattelli

Tratto dall'intervento di Andrea  Lucattelli durante il Baseball Book Day

“Perché il baseball è il gioco più bello del mondo?” è stata la prima frase che ho detto da educatore sportivo mentre facevo lezione ai bambini nelle scuole. Spiegai loro che il baseball è diverso da tutti gli altri sport ed è questo che lo rende ancora più speciale. Durante il lockdown iniziai a scrivere, per puro passatempo, alcune pagine sulla storia di questo sport. Proprio in quel periodo, un progetto chiamato “Undergame” si stava muovendo sui social network per divulgare il baseball e il softball attraverso immagini e video di ragazzi e ragazze che, molto semplicemente, si divertivano mentre giocavano.  Iniziai anche io a far parte di questo progetto che mi spronò ancora di più a continuare il lavoro iniziato durante il lockdown.

leggi di più 0 Commenti

Il baseball sul grande schermo - n° 17

 

di Michele Dodde

17^ parte

Le altre puntate: 

16^ 15^ 14^ 13^ 12^ 11^ 10^ 

 9^  8^ -  7^  - 6^-  5^ -  4^ -  3^  2^ -  1^

 

 

 

Nel periodo a noi vicino, ovvero dal  2011 al 2015 i film in visione sono stati 20 ma ulteriori due sono in programmazione e saranno destinati alla bacheca degli onori. Oltre a quelli già citati ad inizio di questo trattato, si vuole qui ricordare il film-studio sulla “Knuckleball” (2012) ideato sui lanci di Tim Wakefield, R.A. Dickey, Phil Niekro e Charlie Houghr, tutto da vedere e meditare.

Ancora il fantasioso “Keeper of the Pinstripes” (2012) scritto a sei mani da Robby Benson, Tom Ellis e Shawn Powell e con una produzione più che travagliata per i finanziamenti non portati a buon fine e per il lungo tempo di realizzazione. 

leggi di più 4 Commenti

Power Ranking Rookies # 2

di Frankie Russo

tratto da MLB.com - Leggi # 1

Rodriguez conquista la vetta, Rutschman entra tra i favoriti.

Come riportato in precedenza, questa rubrica mensile ci aggiornerà sui migliori debuttanti dell’anno che a fine stagione determinerà il Rookie Of the Year. Le votazioni non saranno basate su chi è il migliore in questo momento, bensì una combinazione tra le attuali prestazioni e le aspettative per il resto della stagione secondo il giudizio dei votanti, per cui potrebbe anche succedere di vedere in classifica un rookie che non ha ancora debuttato nel 2022.

leggi di più 0 Commenti

Filippo Venditti, un College per il futuro

di Paolo Castagnini

Oggi vi presento l'esperienza di Filippo Venditti uno dei più promettenti giovani della patria del baseball italiano: Nettuno. Nato a Roma nel 2004 tesserato nel Nettuno B.C. 1945, ragazzo di interesse della Nazionale ha fatto parte della Nazionale U15 all'Europeo 2019 ed è tra il gruppo dei selezionati per l'Europeo U18 del 2022. Campione d'Italia U15 con il Nettuno Academy nel 2018. Lo scorso anno ha giocato per  il Nettuno B.C. 1945 così come al suo ritorno in questi giorni. Anche per lui un'intervista per capire com'è andato il suo anno di studio e sport negli Stati Uniti.

leggi di più 2 Commenti

Power Ranking 13 - 2022

Troy Taormina-USA TODAY Sports
Troy Taormina-USA TODAY Sports

Troy Taormina-USA TODAY Sports

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

A metà stagione la situazione è questa: alcune squadre hanno già un posto per i playoff, altre sono nell’incertezze e altre devono lottare per rimanere nelle prime posizioni. Intanto Houston continua ad avvicinarsi pericolosamente agli Yankees con New York che ha perso tre delle ultime sei gare, comprese due contro gli Astros. Dalla parte West invece, i Dodgers hanno vinto tre delle quattro contro i rivali Padres e allungando il vantaggio. 

leggi di più 0 Commenti

L’ammirevole vita di Matthew Mack Robinson

di Michele Dodde

Le XI Olimpiadi di Berlino del 1936, fortemente volute dal regime hitleriano con l’oscuro disegno di dimostrare soprattutto anche nello sport la superiorità della razza ariana vengono ricordate per tre episodi di per sé significativi: il primo che Adolf Hitler si rifiutò di stringere la mano agli atleti di colore vincitori di medaglie, il secondo che l’atleta di colore statunitense Jesse Owens vinse ben quattro medaglie d’oro, il terzo, più emozionante, fu le scelta dell’atleta tedesco Carl Ludwing Hermann Long che, superando la pregiudiziale razzista insita in quel periodo, ed a suo discapito,  andò a suggerire la strategia vincente proprio ad Owens nel salto in lungo.

leggi di più 2 Commenti

A Torino il pubblico delle grandi occasioni

da comunicato stampa

Il cielo su Torino sembra ridere al tuo fianco” recita una hit dei Subsonica calzante per descrivere la prestazione della Nazionale Italiana di Baseball, che dinanzi al pubblico delle grandi occasioni, ha superato per 9-0 il Campidonico Grizzlies Torino, questi ultimi rinforzati da alcuni innesti del Bc Settimo, nell’amichevole disputata al Comunale di via Passo Buole. La partita è stata solo l’atto conclusivo di un’intensa giornata vissuta nell’impianto torinese, riempito per l’occasione dagli appassionati giunti anche da oltre i confini del Piemonte, al termine della quale gli azzurri hanno dato loro appuntamento per l’Haarlem Week, importante manifestazione che si disputerà dall’8 al 15 luglio in Olanda.

leggi di più 0 Commenti

Baseball Books Day - Gli autori: Stefano Duranti Poccetti

di Stefano Duranti Poccetti

Tratto dall'intervento di Stefano Duranti Poccetti durante il Baseball Book Day

Buon pomeriggio a tutti. Nel 2019 usciva per conto delle edizioni “Controluna” il mio volume “Frammenti di baseball”, ora uscito anche in edizione statunitense con il titolo “Baseball Fragments”, dove, attraverso brevi brani poetici, spiego storie, aneddoti e anche fantasie di questo magnifico sport. Per tale ragione sono qui oggi a parlare di Baseball e Poesia. Come si sa la letteratura internazionale è stracolma di opere dedicate a questo sport. In pochi minuti ora mi trovo quindi a fare una sintetica cernita. Un grande romanzo sul Baseball è “Underworld” di Don DeLillo, uno dei massimi scrittori americani. In questa lunga storia una palla viene passata di mano in mano e attraverso di essa vengono delineate le vicende dei protagonisti. 

leggi di più 1 Commenti

La grande Festa del Falchi

Foto da FIBS

di Allegra Giuffredi

Lo scorso 14 giugno al “Gianni Falchi” di Bologna si è svolta la “Festa dello sport” che ha avuto il suo clou nella partita della Nazionale italiana di Baseball contro la Fortitudo Baseball. Per la cronaca ha vinto la Nazionale Italiana 3 a 2, dopo che la Effe era andata in vantaggio e va bene così. La festa è durata tutto il pomeriggio tra bancarelle che, tra l’altro, vendevano ciliegie per sostenere cause importanti e i gadget della Effe che sono sempre belli con tante felpe, magliette, cappelli e pure l’album delle figurine come quelli che si facevano un tempo e spero ancora si facciano. Io ho fatto un sacco di album quando ero bimba e non ne ho mai terminato uno che uno, ma mi impegnavo tantissimo nel farli e lo scarto del pacchetto delle figurine è sempre stato emozionante ed anche divertente, dato che poi alla fine avevi sempre un sacco di doppioni da scambiare con gli amichetti. Ma è proprio questo il punto, lo sport e soprattutto il nostro sport che rischia sempre di finire in una riserva indiana, in una nicchia per eletti o simil tali, necessita di creare emozioni e un seguito, specie tra i bimbi che sono i giocatori di oggi e i tifosi oltre che, chissà, i genitori di altri giocatori di domani.

leggi di più 0 Commenti

Il baseball protagonista all'Independence Day

di Paolo Castagnini

Oggi 4 luglio negli Stati Uniti si festeggia il Giorno dell'Indipendenza. Si ricorda quel 4 luglio 1776 quando venne presentato a Philadelphia il documento che sanciva la nascita degli Stati Uniti d'America, staccandosi definitivamente dalla Gran Bretagna, ma fu anche un atto che per la prima volta vide applicare i principi cardine dell'Illuminismo (libertà, uguaglianza, diritto per tutti di aspirare al benessere  ecc...) ad uno Stato di Diritto. In parole povere per la prima volta, ancor prima della Rivoluzione Francese, le idee innovative degli illuministi che esaltavano il primato della ragione e delle libertà dell'individuo venivano utilizzate per plasmare una nuova società. Naturalmente gli inglesi non accettarono di buon grado la perdita di colonie così ricche e reagirono con la forza. Iniziò così la Rivoluzione Americana (1775-1783), una guerra d'indipendenza alla fine della quale gli Stati Uniti, guidati dal generale George Washington, ottennero definitivamente la loro libertà. Il baseball ha molto a che fare con il 4 Luglio perché se tutti i grandi sport a quella data hanno esaurito il loro momento più intenso (football, basket, hockey), il baseball è nel pieno della stagione e diventa luogo simbolo per affermare il grande patriottismo degli americani.

leggi di più 0 Commenti

Power Ranking 11 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

E’ trascorsa un’altra settimana e nessuna squadra sembra in grado di impensierire i New York Yankees, ma almeno una ci prova, sono gli Houston Astros. Manca ancora una gara per Houston prima di terminare una trasferta di 9 gare contro le due squadre di New York dove fino ad ora hanno vinto 6 gare contro due perse. Saranno veramente gli Astros la squadra che può turbare i sogni degli Yankees? Intanto nel ranking sono saliti di due posizioni.

leggi di più 0 Commenti

 

Articoli precedenti

 

Oppure Seleziona sul menu' "Archivio Blog" per vedere gli articoli selezionando il mese o cerca con la parola chiave nella casella di ricerca posta in alto alla home page (alla fine per smartphone)