Power Ranking 25 - 2022

MLB.com
MLB.com

MLB.com

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Con la Regular Season che termina tra sette giorni, tutti gli occhi sono ora puntati sui playoff. Le 18 squadre non coinvolte hanno già la mente rivolta alla offseason e concentrate su come muoversi sul mercato d’inverno. Osservando la griglia della postseason, notiamo che in termini di squadre e posizionamenti poco o niente è cambiato rispetto alla settimana scorsa ma ciò non vuol dire che non vi siano alcuni spunti interessati. Su tutti spicca la corsa testa a testa nella NL East che vede i Mets di New York e i Braves di Atlanta separati da una sola gara e che questo fine settimana s’incontreranno in una serie da tre. 

leggi di più 0 Commenti

Pete Rose: 33 anni in esilio (2^Ultima parte)

 

Tommy Gilligan/Associated Press

di Frankie Russo

Leggi la Prima parte

Nel 2000 ebbe un’animata discussione con Bob Feller, eletto nella Hall of Fame. Feller sosteneva che non c’era spazio nello scenario del baseball per tipi come lui, le regole erano scritte e tutti dovevano rispettarle. Rose rispose che Feller era un ipocrita perché quando si trattava di firmare autografi si sedeva accanto a lui per trarne benefici. Nel 2004, dopo 15 anni di dinieghi in un’intervista rilasciata all’ABC  Rose finalmente ammise di aver scommesso sulle partite. E’ possibile solo immaginare, per chiunque apprezzi la storia del baseball, quanto sia costata la vicenda a  Rose e a quanto hanno dovuto rinunciare tutti gli appassionati. 

leggi di più 0 Commenti

Il leader

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

di Lorenzo Malengo

"Guidare le persone è l'impresa più ardua e, di conseguenza, la più gratificante di qualsiasi attività umana." - Jocko Willink

Il leader deve essere autentico: spesso cerchiamo di copiare i metodi o le conoscenze di qualcuno che riteniamo competente nascondendo la nostra reale personalità dietro l'immagine di ciò che vogliamo rappresentare. Il gruppo mette rapidamente alla prova la nostra autenticità scavando sotto la superficie per capire chi siamo in realtà e, se scopre che stiamo mentendo cercando di apparire come non siamo, non perdona. Se perdiamo la fiducia del gruppo come risultato della nostra falsità, sarà impossibile guidarlo verso qualsiasi obiettivo.

leggi di più 0 Commenti

Pete Rose: 33 anni in esilio (1^ parte)

 

Tommy Gilligan/Associated Press

di Frankie Russo

Pete Rose abita a circa 2 km dal Mandalay Hotel & Casino di Las Vegas, sei minuti di auto per raggiungere il piccolo negozio di musica adiacente l’hotel. Al contrario, resta  più difficile da ricoprire il divario tra il suo glorioso passato e l’infamante presente. Sessant’anni fa aveva la reputazione di uno che avrebbe attraversato il fuoco cosparso di benzina pur di giocare con i Cincinnati Reds. Oggi, a 81 anni, è un personaggio dimenticato dal mondo del baseball, veste in tuta e si guadagna da vivere firmando autografi, sempre con un sorriso.

leggi di più 0 Commenti

Il dimenticato segmento degli Uomini in Blu italoamericani - 4^ e ultima parte

di Michele Dodde 

Leggi la 1^ parte - 2^ parte 3^parte

In chiusura di questo segmento non si può tralasciare l’estroverso personaggio di Ronald Michael Luciano  plasmato interamente da un DNA tutto italiano. Nato a Endicott, New York il 28 giugno del 1937, studia e si laurea in matematica presso la Syracuse University. In possesso di un esuberante fisico pari a un metro ed ottantaquattro centimetri di altezza per 117 chili, amante dello sport tenta la via del football ma prima un infortunio alla spalla destra e poi alle ginocchia gli impediscono di continuare e così trova congeniale applicarsi alla direzione delle gare di baseball. Debutta a 27 anni nel dirigere gare della Florida State League, poi della Eastern League e di seguito nella International League per essere dopo cinque anni assunto dall’American League per gli incontri della Major League dove è rimasto per dieci anni sino al 1979.

leggi di più 3 Commenti

Power Ranking 24 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Con due settimane rimanenti nella regular season niente è del tutto definito. Quattro delle cinque squadre del ranking si sono garantite un posto per ottobre con gli Yankees, Cardinals e Guardians ancora che lottano per difendere la vetta della loro divisione. Mentre si sono quasi delineate le squadre che parteciperanno come Wild Card, le loro posizioni sono ancora incerte con i Mariners, Blue Jays e Rays che si alternano partita dopo partita. Nella NL i Brewers dovranno sudare le classiche sette camicie per entrare nei playoff. Più nel dettaglio, come era prevedibile, gli Astros si sono aggiudicati il titolo divisionale mentre Mets e Braves si sono assicurati un posto per ottobre, resta però da definire chi delle due squadre si classificherà al primo e chi al secondo posto considerato che in classifica i Braves inseguono a una sola gara. Nell’AL East e nella NL Central, sia gli Yankees con 6,5 gare di vantaggio sui Blue Jays, sia i Cardinals con 7,5 gare di vantaggio sui Brewers sembrano avere in tasca il titolo divisionale. Anche nell’AL Central per i Guardians sei gare di vantaggio dovrebbero essere sufficienti, ma molto dipenderà dagli scontri diretti. 

leggi di più 0 Commenti

Male al braccio: cure fisioterapiche o operazione chirurgica? C'è una terza via

(foto di Eddie Kelly / ProLook Photos)

di Paolo Castagnini

Quante volte noi che giochiamo o abbiamo giocato a baseball e softball abbiamo passato tutti i fisioterapisti della città senza ottenere risultati? Per fortuna niente di grave. Si però quel dolore al gomito che si ripresenta ogni inizio stagione; quel dolore alla spalla che non ci permette di lanciare dal monte con efficacia. Tutte quelle volte che dobbiamo rinunciare al nostro ruolo preferito per diventare battitore designato o quando va bene prima base. Quanti amici ho visto smettere dopo mille tentativi tra massaggi, tecar, ionoforesi, ecc. ecc. Ebbene per la maggior parte delle volte c'è una soluzione che non è un'operazione chirurgica. Quale? Leggete il resto di questo articolo.

leggi di più 0 Commenti

Il potere dell'ordine

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

di Lorenzo Malengo

Il nostro cervello è composto da due emisferi, destro e sinistro, che rappresentano la struttura della realtà: il destro è specializzato nell'interpretazione delle immagini, degli schemi e delle emozioni ed è associato al caos, mentre il sinistro regola la percezione dello spazio e del tempo, i processi linguistici ed analitici, ed è associato all'ordine. Caos e ordine. È importante conoscere le funzioni dei due emisferi poiché l'obiettivo che ognuno di noi deve avere è quello di mantenere l'equilibrio tra caos e ordine: essere troppo immersi nel caos è dannoso, ma anche essere troppo ordinati può diventare molto pericoloso. Spesso, soprattutto tra i giovani, è più probabile trovarsi immersi e circondati da troppo disordine che si manifesta nell'ambiente circostante ma contemporaneamente anche nella mente e procura ansia, rabbia, paura ed altre emozioni negative che ostacolano sia il gioco sia qualsiasi situazione quotidiana. Una delle strategie apparentemente semplice che possiamo mostrare ai giovani (e a noi stessi) per migliorare, sia nel gioco sia nella vita generale, è quella di dedicarsi volontariamente a riordinare la propria stanza.

leggi di più 1 Commenti

Le nuove regole per il 2023

Tommy Gilligan/Associated Press
Tommy Gilligan/Associated Press

Tommy Gilligan/Associated Press

di Frankie Russo

tratto da MLB.com e ESPN.com

Cambiano ancora le regole per la stagione 2023. Tutte le regole di cui parleremo sono state già testate nei campionati minori, e come afferma il Commissario Rob Manfred, le innovazioni sono finalizzate a velocizzare il gioco, ad aumentare le azioni e ridurre il numero di infortuni. Le regole consistono nell’introduzione dell’orologio che regola il tempo tra un lancio e l’altro, l’eliminazione dello shift, allargamento delle basi e riduzione del numero di tentativi di pick off.

leggi di più 0 Commenti

L’irripetibile storia di una eccezionale leggenda…

Photo by The Sporting News Archive: July 17, 1952

di Michele Dodde 

Motivato da Pietro Striano, certosino ricercatore di eventi e personaggi sopra le righe e che di per sé sono l’emblema puro di ciò che si deve intendere per “Ascesa dei Vinti”, si è andati a spolverare la singolare ed irripetibile storia di un personaggio divenuto una eccezionale leggenda. Nato a Flint nella contea di Michigan il 19 settembre del 1967, il nostro personaggio cresce nel quartiere “East Village” e, in possesso di un fisico particolarmente portato per lo sport, incomincia a giocare giovanissimo a baseball nel ruolo di lanciatore nella squadra degli Ypsilanti con la quale vincerà il campionato dell’American Legion. Si diplomerà presso la locale Central High School e successivamente, giocando per la franchigia del Grossi Baseball Club, fu scelto appena diciassettenne al “Draft” del 1985 dai Blue Jays di Toronto.

leggi di più 2 Commenti

Power Ranking 23 - 2022

Richard Mackson-USA TODAY Sports
Richard Mackson-USA TODAY Sports

Richard Mackson-USA TODAY Sports

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Con tre settimane ancora da giocare nella regular season non tutto è stato ancora definito. I Dodgers sono senza dubbio la migliore squadra della NL e sono i primi ad assicurarsi matematicamente un posto per la postseason conquistando anche il titolo di divisione. Nella NL East invece c’è una lotta serrata tra Mets e Braves non solo per il secondo posto per la Wild Card, ma anche per il primo posto nella divisione. In queste tre settimane che restano, provvederemo a fornire una tabella che indica come sarebbero distribuite le squadre se la post season iniziasse oggi. Come è facile rilevare, Astros e Yankees nell’AL e Dodgers e Mets nella NL passerebbero direttamente alla League Division Series che si giocano al meglio delle 5 gare, mentre per la Wild Card, che si gioca al meglio delle 3 gare tutte in casa di chi ha il miglior record, vedremo i Rays in trasferta contro Cleveland e i Mariners in trasferta a Toronto. Nella NL i Padres si trasferiranno a Saint Louis e i Phillies ad Atlanta.

leggi di più 0 Commenti

Il giocatore di MLB che dimenticò come si tira una palla da baseball

di Frankie Russo

Articolo tratto da Ozy.com

Votato per l’All Star Game. Eletto Rookie of the Year. Straordinariamente talentuoso. Anche di bell’aspetto. Di carattere gioioso. Questo era Steve Sax, astro nascente dei Los Angeles Dodgers nel 1983 quando si trovò proiettato nel firmamento del baseball  professionistico. Poi, improvvisamente, un giorno questa stella del baseball tornò con i piedi per terra. Inspiegabilmente, infatti, sembrò dimenticare come tirare una pallina da baseball, anche quando si trattava di eseguire il più facile dei tiri, tanto che il 23enne Sax veniva rimarcato con la famosa frase già riportata nel film Bull Durham, “incapace di toccare l’acqua anche se fosse caduto da una barca in pieno oceano”.  I giocatori di golf lo definiscono “yips”, i giocatori di dardi lo definiscono “dardinite”, e per un certo periodo nel baseball fu definito lo Steve Sax Syndrome.  

leggi di più 1 Commenti

Il peccato

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

di Lorenzo Malengo

"Peccare" deriva dal greco "Hamartia", termine militare legato all'arcerìa che significa "mancare il bersaglio". Commettere peccato significa quindi mancare il bersaglio. È interessante conoscere l'origine di questa parola perché la nostra vita è composta da spostamenti tra un obiettivo e l'altro ed è proprio il viaggio tra bersagli che ci procura emozioni positive. Di conseguenza possiamo dire che senza un obiettivo da raggiungere siamo sopraffatti da emozioni negative come ansia, paura, rabbia e rancore. È impossibile colpire qualsiasi bersaglio se prima non si specifica a cosa si mira, ma è poco probabile che troveremo il bersaglio giusto ai primi tentativi proprio perché, come per tutte le cose, serve allenamento.

leggi di più 0 Commenti

Il dimenticato segmento degli Uomini in Blu italoamericani - 3^ parte

Photo by The Sporting News Archive: July 17, 1952
Photo by The Sporting News Archive: July 17, 1952

Photo by The Sporting News Archive: July 17, 1952

di Michele Dodde 

Leggi la 1^ parte - 2^ parte

Un ulteriore caratteristico personaggio fu l’umpire Angelo “Augie” Guglielmo, già veterano dell’esercito degli Stati Uniti della Seconda Guerra Mondiale. Questi, nato il 17 gennaio del 1915 a Waterbury nel Connecticut, a 38 anni salì sul palcoscenico della Major League dove però il suo personaggio ebbe il dovuto risalto solo per una stagione, quella del 1952, durante la quale fu designato a dirigere in 154 partite. Caratterialmente molto ombroso, si narra che in quell’anno con grande determinazione espulse dal gioco ben dieci giocatori di cui cinque furono dei Brooklyn Dodgers. A conferma il periodico “The Sporting News” il 17 luglio 1952 in grande risalto riportò l’espulsione al nono inning della partita tra i Reds contro i Dodgers di Jackie Robinson reo di aver dato un calcio al proprio guanto perché infuriato nell’apprendere che il giudizio di Guglielmo era quello di dichiarare “salvo” in seconda base il corridore Eddie Pellagrini.

leggi di più 1 Commenti

Allenare i giovani lanciatori

di Frankie Russo

tratto da myproactivept.com

Saremo ripetitivi. Riporteremo cose già dette e ridette, ma riteniamo che di questo settore non si conosce mai abbastanza ed è sempre bene ed utile tornare sull’argomento. Può essere molto semplice evitare infortuni ai giovani lanciatori. In questo articolo specialisti della medicina sportiva ci danno dei consigli in merito. Esistono istruzioni ben precise per prevenire gli infortuni. La prima è di non esagerare. Secondo, giocatori, genitori e coach devono lavorare in sintonia per tenere sotto controllo il numero di lanci che un lanciatore tira in allenamento, in gara, in una settimana, e in una stagione. Il numero massimo di lanci varia a secondo dell’età del lanciatore. Si preferisce tener conto del numero dei lanci per inning e non numero di inning lanciati. Un giovane lanciatore può effettuare anche 45 lanci in un singolo inning. In questi casi lo stress sul braccio equivale a 75 lanci effettuati in una gara con una media di 15 lanci per inning.

leggi di più 0 Commenti

Power Ranking 22 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

La vetta dell’AL East, che una volta sembrava ormai conquistata dagli Yankees, non è più una sicurezza. Con meno di quattro settimane ancora da giocare i Rays seguono a solo cinque gare, uno svantaggio che prima era di 15,5 gare. La corsa è ancora aperta per chi si aggiudicherà il titolo divisionale e chi dovrà guadagnarsi un posto per la ALDS passando per la Wild Card. Stessa musica nella NL East dove i Braves si sono portati a ½ gara dai Mets. 

leggi di più 0 Commenti

Il dimenticato segmento degli Uomini in Blu italoamericani - 2^ parte

Nella foto Art Passarella
Nella foto Art Passarella

Nella foto Art Passarella

di Michele Dodde 

Leggi la 1^ parte

Un altro umpire italoamericano dalle diverse vicissitudini è stato Arthur Matthew Passarella poiché oltre ad aver accarezzato il fascino della Major League è stato anche catapultato nel magico mondo del cinema interpretando ruoli di secondo piano ma pieni di azione. All’alba dei suoi 21 anni, era nato il 23 dicembre del 1909, inizia ad usare il contastrike nella Cotton State League e poi nella Texas League dove dirige gare per otto anni consecutivi sino ad essere notato ed ingaggiato dall’American League nel 1941. Nonostante il fermo della sua attività come giudice di gara durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale a causa del servizio militare nell’esercito, Passarella è stato designato a dirigere poi ben 1668 gare della Major League sino al 1953, tra cui tre World Series e due All-Star Game. 

leggi di più 0 Commenti

Giocare e sbagliare

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

di Lorenzo Malengo

"Per i più, educare significa cercare di indurre il bambino a somigliare al tipico adulto della sua società" - Jean Piaget. 

Nonostante tutti ci lamentiamo di come spesso vanno le cose nel mondo, quasi nessuno si rende conto che è un mondo che abbiamo creato noi attraverso l'educazione che abbiamo ricevuto da giovani. Se pensiamo che ci siano cose da cambiare dovremmo concentrarci nel fare in modo che i giovani di oggi ricevano un'educazione diversa dalla nostra invece che cercare di farli assomigliare in tutto a ciò che il tipico adulto fa nella propria vita quotidiana e sociale. L'educazione parte dal riconoscere il tipo di personalità di ogni individuo che ci troviamo a voler ispirare: qualcuno è estroverso, qualcuno introverso, qualcuno è molto sensibile alle emozioni negative, qualcuno è creativo e per natura non riesce a stare negli schemi abituali...non possiamo educare tutti allo stesso modo, ancora meno partendo da ciò che abbiamo imparato noi quando avevamo la loro età. "Sono sempre disposto ad imparare, sebbene non sempre gradisca che altri mi insegnino" - Winston Churchill. 

leggi di più 1 Commenti

Uno sguardo a settembre e cosa ci riserva ottobre

redbirdrants.com

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Siamo entrati nell’ultimo mese della regular season, le squadre partecipanti ai playoff sono 12 e non più 10, la lotta per la Wild Card è in atto e si vedrà la conclusione si avrà molto probabilmente solo il 5 ottobre. Oggi ci soffermeremo ad analizzare le varie situazioni iniziando da quelle più interessanti a scendere tenendo ben presente che, a differenza degli scorsi anni quando c’era gara 163 per chi finiva in parità, da quest’anno è determinate il risultato degli scontri diretti.  

leggi di più 0 Commenti

Il dimenticato segmento degli Uomini in Blu italoamericani - 1^ parte

Nella foto da sx Don Larsen, "Babe" Pinelli e Yogi Berra (SABR.org)
Nella foto da sx Don Larsen, "Babe" Pinelli e Yogi Berra (SABR.org)

Nella foto da sx Don Larsen, "Babe" Pinelli e Yogi Berra (SABR.org)

di Michele Dodde 

Indiscutibilmente la coinvolgente ed affascinante storia dell’umpire “Augie” Donatelli che l’ha visto da brutto anatroccolo a muoversi nelle insane miniere di carbone, e poi tramite un inaspettato viatico di guerra, divenire un emblematico cigno che entra nell’Olimpo della Major League Baseball come rispettato e richiesto direttore di gara non è comunque la sola narrazione di un insieme di vicende che hanno delineato come i figli degli immigrati italiani, quella seconda generazione plasmata da forte determinazione di esserci, abbiano dimostrato, attraverso il baseball, una personale virtuale ritualità dell’est unus quisque faber suae fortunae, poiché è ricco, oltre a quello dei giocatori a partire da Edward James Abbaticchio che debuttò sul grande palcoscenico della Major League il 4 settembre del 1897 con i Philadelphia Phillies, anche il segmento più pruriginoso degli umpire italoamericani ha lasciato con i suoi personaggi una significativa impronta avendo affrontato e vinto le generali perplessità oltre a migliorare le ambite personali condizioni socio economiche. 

leggi di più 4 Commenti

Power Ranking 21 - 2022

redbirdrants.com
redbirdrants.com

redbirdrants.com

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Siamo arrivati all’ultimo mese della Regular season. Ci sono squadre che hanno la postseason garantita, altre che lottano ancora per un posto. Tolto lo spareggio per una eventuale gara 163, si prevede un settembre alquanto entusiasmante. Dopo aver dominato la classifica per tutta la stagione, avendo perso tre delle ultime sei gare, gli Yankees sono fuori dalle Top 5 per la prima volta quest’anno.  D’altro canto, i Mariners sono in forte salita entrando tra le Top 10. 

leggi di più 0 Commenti

La storia della prima partita di Little League tra una squadra di tutti bianchi contro una di tutti neri

(foto di Eddie Kelly / ProLook Photos)

di Paolo Castagnini

Il 16 agosto 1955, i Pensacola Jaycees furono la prima squadra della Little League composta tutta da ragazzi di colore a giocare contro una squadra tutta bianca nel sud degli Stati Uniti. I Jaycees sono oggetto di un documentario, "Long Time Coming: A 1955 Baseball Story", che racconta le prove e le tribolazioni che la squadra dovette affrontare quell'anno. Il coach Fred L. Hicks e i 12 ragazzi della sua squadra di Pensacola Jaycee Little League Baseball erano molto agitati. Poco più di 24 ore prima, il 6 agosto 1955, il quartier generale della Little League ordinò al supervisore del torneo statale della Florida di dichiarare la squadra di Hicks campione della regione della Florida nord-occidentale.

leggi di più 1 Commenti

Visit on the mound!

di Frankie Russo

Quante volte vi siete chiesti cosa dicono sul monte i coach quando effettuano una visita? Ebbene, coloro che pensano che si parli unicamente di tecnica e di meccanica rimarranno delusi da questo articolo. Al contrario molto spesso si evita proprio di entrare nel merito. Come certamente avrete modo di osservare, spesso sono i pitching coach negli inning iniziali della partita, a recarsi sul monte per la visita, prettamente per discutere quali lanci effettuare e come affrontare il prossimo o i prossimi battitori e gli interni rimangono nelle loro posizioni.

leggi di più 0 Commenti

Episodi significativi dell'estate

Foto da FIBS

di Allegra Giuffredi

In attesa del termine della fase finale del massimo Campionato di baseball italiano, mentre negli Stati Uniti si sta ancora ampiamente giocando, prima di fare qualche riflessione su questo nostro campionato, cui vi rimando tra qualche tempo, adesso vediamo alcuni episodi che sia negli Usa che in Italia hanno raccolto l’attenzione generale o avrebbero dovuto …

Nella Little League, di recente un giovane lanciatore ha colpito non intenzionalmente l’avversario in battuta e siccome quest’ultimo è stramazzato a terra, pensava di avergli fatto davvero male, cosa che, nove volte su dieci, per fortuna non accade.

leggi di più 0 Commenti

Cosa significa vincere

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)
(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

(Photo by Joshua Bessex/Getty Images)

di Lorenzo Malengo

presentazione di Paolo Castagnini

"Cosa significa vincere" è il primo lavoro del nostro nuovo collaboratore Lorenzo Malengo. Lorenzo ha giocato per lunghi anni e nonostante la giovane età ha già molte esperienze come coach nel settore giovanile, la cosa però più interessante è che Lorenzo ha studiato da Mental Coach presso l'University of Toronto e con The Black Swan Group. Auguro pertanto a Lorenzo una grande carriera sportiva.

 

leggi di più 1 Commenti

Power Ranking 20 - 2022

Albert Pujols (Getty Images)
Albert Pujols (Getty Images)

Albert Pujols (Getty Images)

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Entrando nell’ultima settimana di agosto i LA Dodgers continuano il loro dominio con una proiezione di 112 vittorie e forse più. Nel derby della città che non dorme mai, gli Yankees hanno avuto la meglio contro i Mets vincendo la mini serie da due. Tuttavia, gli Astros conservano il vantaggio di tre gare sugli Yankees per il migliore record dell’AL. I Mets dovranno ora concentrarsi sulla NL East per difendersi dai risorgenti Braves. Entusiasmo anche in quel di St. Louis dove Albert Pujols rincorre il suo HR # 700 e Paul Goldschmidt intravede la possibilità di conquistarsi la Tripla Corona.  Più importante di tutto, i Cardinals hanno un vantaggio di 5,5 gare sui Brewers nella NL Central.

leggi di più 0 Commenti

The Under Armour All-American Games

(foto di Eddie Kelly / ProLook Photos)
(foto di Eddie Kelly / ProLook Photos)

(foto di Eddie Kelly / ProLook Photos)

di Paolo Castagnini

Basta dire che di qui sono passati  Antony Rizzo, Nicholas Castellanos, Byron Baxton, Alex Verdugo, Kyle Tucker, Bo Bichette, MJ Melendez, Bobby With Jr. tutti major leagues e tutti famosi, e molti altri ancora, per capire la portata e il livello di questa iniziativa. Tutto è partito nel 2008 e si è ripetuto di anno in anno. Gli scout arrivano come api sul miele, tutti con il loro radar e la loro attrezzatura. L'organizzazione è di Baseball Factory sponsorizzata da Under Armour e i ragazzi sono scelti tra i Junior (penultimo anno di high school) e i Senior (ultimo anno), da una commissione di scout. In ogni caso il 90% di loro saranno scelti nei futuri draft della MLB e all'incirca un terzo al primo round. Alcuni di loro proseguiranno la scuola al College, altri accetteranno la prima offerta delle organizzazioni Major.

leggi di più 0 Commenti

La cattedrale dimenticata della Negro League - 3^ e ultima parte

di Frankie Russo

tratto dall'articolo di Garret McGrath su Narrative.ly - Photos by Emon Hassan

3^ e ultima parte 

(vai alla prima parte)

(vai alla seconda parte)

Nel 2002, conseguentemente alla decisione da parte del Distretto di demolire lo stadio e destinare lo spazio a diverso uso, LoPinto, che era cresciuto nelle vicinanze e lì aveva giocato baseball a livello di high school, pose un quesito alla Baseball Hall of Fame nazionale riguardante la storia dello stadio ricevendo la seguente risposta: “L’Hinchliffe Stadium è presente nei nostri registri”.

leggi di più 0 Commenti

La cattedrale dimenticata della Negro League - 2^ parte

Entrance to Hinchliffe Stadium (Foto di Emon Hassan)
Entrance to Hinchliffe Stadium (Foto di Emon Hassan)

Entrance to Hinchliffe Stadium (Foto di Emon Hassan)

di Frankie Russo

tratto dall'articolo di Garret McGrath su Narrative.ly - Photos by Emon Hassan

2^ parte (vai alla prima puntata)

Lo stadio di Hinchliffe è situato sul promontorio delle Grandi Cascate, le seconde in ordine di grandezza a est del fiume Mississippi. Il terreno era una volta destinato a cimitero non permettendo pertanto lo sviluppo del territorio, finché una legge del 1916 decretò che i cimiteri abbandonati potevano essere adibiti a parchi giochi e strutture ricreative. Il sindaco di allora, John W. Hinchliffe, nel 1930 designò una Paterson Stadium Association che, dopo il veto dei Repubblicani di costruire in una zona più costosa, scelse il cimitero abbandonato nella zona alta della città per la costruzione

leggi di più 0 Commenti

Power Ranking 19 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Gli Yankees hanno un problema, e qualsiasi esso sia, tutto volge in favore degli Houston Astros che hanno superato i Bombers come migliore squadra dell’AL. Come se non bastasse, anche i Mets hanno rubato la scena agli Yankees in quel di New York con un migliore record. Nel contempo i Dodgers restano la squadra migliore nelle majors e così siamo arrivati a metà agosto con 46 gare ancora da giocare.

leggi di più 0 Commenti

Franco Giovannini, una vita tra le montagne e le nazionali

di Paolo Castagnini

"Cedo a te le mie foto più care", mi disse Franco pochi anni fa, "perché io non ho ancora molto tempo e non voglio siano dimenticate nel mio PC". Franco Giovannini ex Consigliere Federale e accompagnatore di molte Nazionali in giro per il mondo se n'è andato in punta dei piedi dopo aver compiuto 91 anni. Nei suoi ricordi più cari, oltre all'amatissima famiglia, c'erano le sue montagne e Cuba. Di mestiere faceva l'installatore di funivie lavorando a centinaia di metri sospeso nel vuoto. Quando Aldo Notari gli chiese di accompagnare le Nazionali di Baseball e di Softball accettò con grande entusiasmo.

leggi di più 0 Commenti

La Cattedrale dimenticata della Negro League - 1^ parte

Photos by Emon Hassan
Photos by Emon Hassan

di Frankie Russo

tratto dall'articolo di Garret McGrath su Narrative.ly - Photos by Emon Hassan

Mentre il grande stadio del passato marcisce nel degrado urbano della città di Paterson nel New Jersey, un emozionato tifoso cerca nei ricordi i suoi momenti di gloria. Il baseball ci risveglia i ricordi. Brian LoPinto ed io stiamo trascorrendo una frizzante mattinata d’autunno sul campo bitumato in Paterson nel New Jersey, 15 miglia a ovest di Manhattan. 

leggi di più 0 Commenti

Umpire: Passione e determinazione

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Michele Dodde 

Durante gli anni novanta, quando avevo assunto l’incarico di Presidente della Commissione Disciplinare del Comitato Nazionale Arbitri, tra le varie problematiche di cui la stessa era investita capitò il deferimento di un collega per un’azione fortemente singolare. Successivamente, raccolte le debite testimonianze ed espletando rigorosamente gli insegnamenti e lo stile tramandato alla Commissione da parte di Attilio Meda, con i colleghi membri Mario Noli e Casotti ci fu una lunga ed interessante disamina dell’accaduto poiché nel suo insieme lo svolgimento dell’episodio nella sua gestualità piaceva non poco, ma non si poteva confessare, ed anzi era vera e pregnante notizia. Era accaduto che il giovane collega umpire, per tutta la durata dell’intero incontro che stava dirigendo, era stato infastidito sino all’esasperazione da uno spettatore con frasi ed aggettivi fortemente offensivi. Bene, al termine della gara, con grande naturalezza, l’umpire si era diretto nel dugout della squadra di casa e prendendo una mazza, sicuramente una BX 80C, era uscito dalla recinzione del diamante per cercare l’irriverente individuo e “chiarire in modo urbano i vari e diversi punti di vista. Fu fermato e calmato da volenterosi dirigenti ma quella notizia dell’uomo che finalmente morde il cane restò solo nell’intenzionalità del gesto. 

leggi di più 4 Commenti

Perderemo anche i partenti?

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

L'immagine di copertina è tratta da theringer.com

E’ una razza in via di estinzione ed è un vero peccato. Ci riferiamo al diverso utilizzo dei lanciatori partenti e cosa significa per il baseball. Molti partenti nel 2022 somiglino più a dei cani da salotto che dei veri pit bull. Il numero dei lanci per gara è sceso a una media di 84,4, 10 in meno della media che ha caratterizzato gli ultimi decenni. Il loro impiego, lungo e stabile per almeno sei riprese, ora raramente supera le 5. Gare complete sono ormai un lontano ricordo. Eppure la teoria di tenerli lontano dagli infortuni limitando il loro impiego non ha funzionato. Gli infortuni al braccio sono dietro l’angolo e fino ad ora per questo campionato è stato calcolato una perdita in salari di circa 100 milioni di dollari per il loro tempo speso sulla lista infortuni. 

leggi di più 1 Commenti

Power Ranking 18 - 2022

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Solo un mese fa era difficile credere che qualsiasi squadra fosse in grado di mettere in dubbio il dominio degli Yankees nell’AL. Ma con un record di 13-20 dal 3 luglio, ora essi devono condividere la vetta con gli Houston Astros. Nella NL invece i Dodgers continuano il loro dominio avendo perso solo 5 gare dall’inizio di luglio mentre i Mets confermano le loro ambizioni vincendo quattro delle cinque gare contro i rivali di divisione Atlanta Braves.

leggi di più 0 Commenti

Il processo di valorizzazione

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  Insidepitching dal titolo: The Process of Development

Spesso si pensa agli Stati Uniti come "possibilità di prendere e gestire i migliori giocatori" In realtà come racconta Todd Linklater, che al tempo dell'articolo era pitching coach alla University of Dayton, il compito loro è di valorizzare ciò che si ha. Sembra un concetto scontato, ma in realtà lo è meno di quello che si pensa. Leggete l'articolo e troverete spunti molto interessanti.

 

Valorizzazione è la chiave del successo per il baseball all’University of Dayton che è tra le migliori della Atlantic 10 Conference.  Ci troviamo sempre in una lotta impari nel reclutamento di giocatori poiché schiacciati tra altre due importanti Conference, la Big Ten e Mid-American. In questo scenario abbiamo compreso quale fosse l’importanza del “processo di valorizzazione” dei nostri giocatori ai fini del nostro  successo. Negli ultimi sette anni ci siamo guadagni la reputazione di essere una scuola per lanciatori con “possibili probabilità”, trasformandoli in vincitori di 30 gare all’anno e meritevoli di selezioni da parte di società professioniste.

leggi di più 2 Commenti

Allenare i propri figli?

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Frankie Russo

Tratto da The Season

Quando un genitore prende la decisione di diventare un coach, il primo pensiero è rivolto verso le opportunità che tale scelta comporta, e cioè: spendere più tempo con i propri figli e condividere la passione per lo stesso sport.  Ma troppo spesso ci si rende conto delle celate insidie solo quando è troppo tardi. Critiche da parte degli altri genitori e coach, accuse di non distribuire equamente i tempi di gioco e il doversi alternare tra la posizione di coach e genitore sono solo alcune delle difficoltà che s’incontrano.

leggi di più 1 Commenti

Baseball e TV: un antico connubio

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Michele Dodde 

Quel moderno simulacro che è il televisore, insostituibile soprammobile o aristocratico quadro visivo da appendere al muro ma comunque ora diventato splendido compagno per via di essere il continuo giornale aperto sia per notizie, sia per gossip, sia per approfondimenti culturali, sia per avvenimenti sportivi e sia per quant’altro, ha storia antica ed evoluzione in sintonia con le esigenze industriali e sociali. In concorrenza con la qualità del cinema, la televisione ha sempre cercato spazi vuoti da colmare con la freschezza delle idee e delle immagini. 

Nell'illustrazione come la rivista "Science and Invention magazine" uscita nel Luglio del 1922, prevedeva le riprese televisive di una partita di baseball

leggi di più 1 Commenti

Power Ranking 17 - 2022

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN
Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

Alec Bohm, Tyler Anderson and Yordan Alvarez ESPN

di Frankie Russo

tratto da ESPN.com

Il trade dead line 2022 è stato caratterizzato dal passaggio della megastar Juan Soto dai Nationals ai Padres che non si sono limitati a Soto, ma hanno portato a San Diego altri importanti giocatori che  potranno aiutare ad arrivare alla postseason. Ad ogni modo, non sono stati i Padres l’unica squadra che si è assicurata i servigi di importanti giocatori che avranno un impatto non solo per la stagione 2022, ma anche finanziariamente nel lungo termine. 

leggi di più 0 Commenti

2001 - Dynos Verona

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

di Franco Ludovisi

Presentazione di Paolo Castagnini

Nel mio girovagare tra le società italiane e in giro per il mondo, con bellissimi ricordi ovunque, porto nel cuore la Dynos Verona in quanto sono stato uno dei fondatori e per lunghi anni presidente, allenatore e factotum e dove assieme a tanti amici abbiamo fatto progetti incredibili. Ancora adesso la Dynos è una delle società più sane del baseball italico di sviluppo (cioè che i giocatori li costruisce) e dove tutt'ora collaboro come tecnico. Pubblico pertanto molto volentieri questo ricordo, che peraltro mi riguarda, di Franco Ludovisi.

leggi di più 0 Commenti

La ricostruzione

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)
I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

I Kansas City Royals son in fase di rinnovamento. (Sport Illustrated)

di Frankie Russo

tratto da totallytigers.com

Quando si tratta di gestire una società sportiva, ognuno avrà il proprio modus operandi per mettere in campo il proprio prodotto. Questo vale per le squadre di alta, di media e di bassa classifica. Nel corso degli anni le cose possono variare a seconda di chi è a capo dell’organizzazione o per questioni finanziarie. Fintanto che le cose vanno bene, tutto procederà nel migliore dei modi, ma quando le cose vanno per il peggio, il primo passo e intervenire analizzando in profondità quali sono i fattori coinvolti e porsi delle domande:

Le eventuali povere prestazioni dei giocatori sono dovute a una questione temporanea o dureranno nel tempo?  E’ la squadra che accusa una temporanea mancanza di competitività? O le disfunzioni sono organizzative nonostante le buone risorse finanziarie? 

 

leggi di più 0 Commenti

Elisa Raviola, sei mesi americani senza rimpianti

di Paolo Castagnini

Oggi vi presento la bella esperienza americana di Elisa Raviola. Nata nel 2004 a Milano, in forza al New Bollate Lacomes e con il Bollate Softball 1969 nei ruoli di interbase e catcher. Ha avuto diverse esperienze in Nazionale  e si è qualificata con la Lombardia per le World Series Little League giocate a Seattle nel 2019 a cui non ha potuto partecipare perché impegnata con la nazionale nell'Europeo. Elisa non ha fatto l'intero anno scolastico negli Stati Uniti, ma solo il secondo semestre. Elisa è un fiume in piena e ci racconta i sui sei mesi passati in Texas.

Allora Elisa sei tornata in Italia e ora ci puoi raccontare com'è andata?

il 01/01/2022 sono partita per il semestre negli Stati Uniti, precisamente in Texas in un paesino vicino a Waco. Il giorno della partenza ero molto agitata e provavo un sacco di emozioni contrastanti: da una parte ero curiosa e felice di vedere un posto nuovo e soprattutto mi immaginavo la mia vita dall’altra parte del mondo, dall’altro lato avevo molta paura di non trovarmi bene e non volevo lasciare le persone a me care.

leggi di più 1 Commenti

Baseball Books Day - Gli autori: Michele Dodde

di Michele Dodde

Tratto dall'intervento di Michele Dodde durante il Baseball Book Day

Buon pomeriggio. Desidero rivolgere a voi tutti qui presenti un affettuoso saluto per aver voluto scegliere di passare un po' del vostro prezioso tempo nell’ascoltare tematiche inerenti questo gioco dal nome quasi difficile: il baseball.  Per me, ex umpire ed ora storico, è un onore ed un privilegio condividere con voi la mia passione per questa disciplina sportiva che si presenta a tutti come un gioco ma che in realtà è molto di più sopravanzando la linearità dei limiti. In effetti bisogna avere una grande umiltà per avvicinarsi alla conoscenza del baseball poiché contrariamente ad altre discipline di squadra in questo gioco due sono le sostanziali differenze che lo contraddistinguono: la prima è che sul campo non ci sono mai due squadre contemporaneamente ad affrontarsi, la seconda è che a segnare il punto non è un attrezzo di gioco bensì l’individuo, ovvero il giocatore, o meglio colui che sa osare e vincere le avversità.

leggi di più 11 Commenti

 

Articoli precedenti

 

Oppure Seleziona sul menu' "Archivio Blog" per vedere gli articoli selezionando il mese o cerca con la parola chiave nella casella di ricerca posta in alto alla home page (alla fine per smartphone)