Post con il tag: "(Archivio-Maggio-2014)"



30. maggio 2014
di Frankie Russo Qualche settimana fa si è interrotta la striscia di Nolan Arenado dei Colorado Rockies relative a 27 partite consecutive in cui ha battuto valide. Nello stesso periodo Jose Bautista dei Toronto Blue Jays aveva un’altra striscia in corso, quella di essere arrivato in base in 38 partite consecutive. Quella di Bautista, ad ogni modo, è passata in secondo ordine. Perché?
29. maggio 2014
di Paolo Castagnini Il sito www.baseballmania.eu ci da una bella notizia. Il Consiglio Federale del 22 maggio ha stabilito di “sperimentare la regola contro gli scontri a casa base varata dalla IBAF” durante lo svolgimento del Torneo delle Regioni 2014. All'interno dell'articolo a firma di Francesco Zucconi e Tiziano Pellegrini delle giovanili del Rimini, ci sono esempi reali, corredati da foto di Giovanni Soatin, sulla gravità di collisioni a casa base accadute in questi primi mesi nei...
29. maggio 2014
di Frankie Russo Odell Hale fu l'unico giocatore della major league a iniziare un triplo gioco con la fronte. Giocava terza base per i Cleveland Indians il 7 settembre 1935, in vantaggio per 5-3 sui Boston Red Sox. Con le basi piene e nessun eliminato, Joe Cronin colpì una violenta linea verso Hale che schizzò fuori dal guanto, lo colpì nella fronte deviando la palla verso l’interbase Bill Knickerbocker senza toccare il terreno. Knickerbocker tirò subito al seconda base Roy Huges...
28. maggio 2014
di Frankie Russo Quante volte, mentre nel box di battuta con corridore in terza e meno di due eliminati, abbiamo sentito gridare dal dugout e dal pubblico: “Accorcia la mazza e metti la palla in gioco”! Ma ci siamo poi mai chiesti fino a che punto questa tecnica ci porta i risultati sperati, cioè se veramente si segnano più punti? Da un’analisi di David Shoenfield di ESPN si rileva che non è proprio così.
27. maggio 2014
di Frankie Russo Seppure una settimana non al massimo, gli Oakland A’s conquistano la vetta della classifica scavalcando i Detroit Tigers che, dopo essere stati in testa per due settimane, scendono di una posizione. I San Francisco Giants invece restano saldi al terzo posto avendo vinto cinque delle sei gare disputate. AL quarto posto salgono i Los Angeles Angels avendo conseguito sei vittorie su otto gare giocate. I St. Louis Cardinals chiudono la classifica in quinta posizione con un...
26. maggio 2014
di Paolo Castagnini Abbiamo seguito Nadia Ballarin per tutto il suo anno scolastico alla Foreman High School convinti che una storia come questa, pur non essendo di grande risonanza come può essere la MLB, valga comunque la pena di essere raccontata. Nadia è una nostra ragazza Italiana del Friuli Venezia Giulia che con grande determinazione ha affrontato il difficile cammino di un anno all'estero lontano dalla famiglia, dai sui amici, dai suoi cari, dalle compagne di squadra. L'abbiamo...
26. maggio 2014
di Frankie Russo Chi ha avuto l’opportunità di leggere i nostri precedenti articoli riportati la scorsa settimana concernente la tecnologia rapportato al baseball (1^ parte - 2^ parte - 3^ parte), potrà ora costatare con quale accelerazione e con quanta precisione i nuovi mezzi ci permettono di comprendere i piccoli dettagli sconosciuti ai più. Baseball on the Road è lieto di essere tra i primi a rendervi partecipe di come vedremo le partite in un prossimo futuro.
25. maggio 2014
di Michele Dodde Correva l'anno 1975, ovvero si era a maggio, ed in quell'epoca i Giochi della Gioventù erano fortemente sponsorizzati dalle Istituzioni ed i vari Comitati Provinciali della Fibs erano pressati dalle richieste o meglio si erano di gran lunga resi consapevoli di quanto fosse difficile riuscire ad assemblare squadre tra gruppi scolastici e/o parrocchiali. Dunque molte erano le gare che si giocavano negli assolati pomeriggi salentini e tra i tanti incontri giunse anche a me...
24. maggio 2014
di Frankie Russo segue dalla Seconda parte IL TEMPO DELLE MELE (APPLE) Una volta c’erano i nastri. Scatolette ingombranti da inserire nel VCR e premere un tasto per iniziare. E così usavano fare una volta anche i giocatori. Poi qualche società ha fatto progressi e ha riportato i nastri su DVD, ma solo per i giocatori più importanti. Con il passare degli anni i giocatori hanno iniziato a usare i portatili in modo da studiare i video sull’aereo e nelle stanze di albergo. Poi arrivò...
23. maggio 2014
Di Frankie Russo Segue dalla Seconda parte 21. Don't bunt with a power hitter up. 21. Evitare di fare smorzate con un battitore potente in battuta. Facendo eseguire una smorzata a un battitore potente è una scelta che non paga. La caratteristica di un battitore potente è appunto la forza, la possibilità di spedire la palla lontano, specialmente con corridori in base. Perché porre limiti alla provvidenza? 22. Don't take the bat out of your best hitter's hands by sacrificing in front of him....

Mostra altro