Post con il tag: "(Archivio-Luglio-2014)"



31. luglio 2014
di Frankie Russo Traduzione dell'articolo su ESPN: Men who had a great ability to adapt (Tre manager, tre differenti modi di gestire) E’ sempre una rarità quando tre tra i più grandi di tutti tempi sono seduti uno accanto all’altro, sorridendo, ridendo e piangendo. E’ successo in Orlando il 9 dicembre scorso quando Tony La Russa, Bobby Cox e Joe Torre, che sono probabilmente i tre migliori manager viventi e forse tra i primi sette manager nella storia del baseball, furono nominati per...
30. luglio 2014
di Paolo Castagnini Nell'articolo precedente ho presentato un quadro della situazione non esattamente positivo della situazione del baseball e softball italiano e dal numero di viste e dagli interventi che avete postato direi che l'interesse per questo tema è notevole. Ognuno di noi appassionati probabilmente avrà un'opinione su questo e probabilmente anche una possibile soluzione. Io di certo non pretendo di possedere quest'ultima, ma mi permetto di affrontare il problema e provare a...
29. luglio 2014
di Frankie Russo Gli Oakland Athletic’s continuano ad avere il migliore record della MLB con 65-39 e confermano la loro posizione in testa alla classifica per la sesta settimana consecutiva. Seguendo gli A’s a solo due partite nell’AL West, i Los Angeles Angels restano saldamente al secondo posto per la quarta settimana. Miglior risultato della settimana è dei Milwaukee Brewers nella NL Central salendo di ben cinque posizioni. Da ESPN.com:
29. luglio 2014
di Frankie Russo L’elezione nella Hall of Fame è sempre stata e sempre sarà un grande onore, il massimo dei riconoscimenti. Sapere che il tuo nome, la tua targa, è inserita a Cooperstown ti trasmette una emozione unica. Io ho avuto la fortuna di visitare il museo, è una suggestione indescrivibile. Vedere così da vicino le divise di Babe Ruth, al quale è riservata una stanza. Joe Di Maggio, le statue così perfette da sembrare vere di Babe Ruth e Ted Williams uno accanto all’altro e...
28. luglio 2014
di Michele Dodde Il grande ed inimitabile Juan Marichal, o semplicemente “The Best Right Arm in Baseball”, raggiunse nel 1966 una tale popolarità che il settimanale TIME, prestigiosa rivista dell’intraprendente gruppo editoriale Time-Life International così sempre pronta e sensibile nel rimarcare o attribuire il carisma raggiunto dai vari personaggi, volle dedicargli la copertina del numero 23, Vol. 87, del 16 giugno di quell’anno in richiamo del ponderoso articolo in esso contenuto....
26. luglio 2014
di Michele Dodde Il pregnante articolo di Billy Beane apparso su The Wall Street Journal e tradotto sempre in modo magistrale da Frankie Russo in effetti non è altro che la sintesi di studi sociologici apparsi già a partire dagli anni settanta-ottanta e richiesti da più multinazionali per orientare e dirigere gli investimenti. Ovvero, come si usa negli USA, senza lasciare nulla al caso. Allora testi come “The Coming of Post Industrial Society”, “The Harried Leisure Class”,...
25. luglio 2014
di Paolo Castagnini Che il baseball e softball italiano siano in piena crisi di numeri questo è fuori discussione. Difficoltà a reclutare, a costruire squadre e soprattutto gestirle; pochi soldi, volontariato in crisi, poco interesse dei media ed infine pubblico fortemente diminuito. C’è anche un altro dato di fatto: quasi tutti gli sport a “minore interesse” soffrono il momento storico. Persino il calcio non ne è indenne. Si, anche il calcio risente di questi problemi fatto salvo il...
23. luglio 2014
di Frankie Russo Gli Oakland A’,s che continuano ad avere il migliore record delle majors con 61-37, confermano il primo posto in classifica per la quinta settimana consecutiva. Seguendo gli A’s a 1 partita ½ nella AL West i Los Angeles Angels per la terza settimana rimangono al secondo posto. Il salto in avanti maggiore è stato registrato dai San Francisco Giants nella NL West salendo di ben quattro posizioni. I commenti da ESPN.com:
22. luglio 2014
di Frankie Russo Fred Hutchinson fu l'unico manager a vedere i suoi lanciatori far arrivare in base consecutivamente 20 battitori avversari. Hutchinson ebbe gli incubi il 18 giugno 1953 quando era manager dei Detroit Tigers che giocavano al Fenway Park contro i Boston Red Sox. Con Boston in vantaggio 5-3 al settimo, 20 battitori raggiunsero base e 17 segnarono con 11 singoli, 2 doppi, un fuori campo e 6 basi su ball. I lanciatori furono Steve Gromek (al suo debutto con Detroit), Dick Welk e...
20. luglio 2014
di Frankie Russo Il GM degli A’s sostiene che la nuova tecnologia trasformerà il modo di giocare e guardare lo sport Traduzione dall'articolo: Billy Beane on the Future of Sports: A Tech-Driven Revolution apparso su The Wall Street Jurnal Il baseball, la mia passione e professione da tre decadi ormai, è stato all’avanguardia della rivoluzione analitica che sta attraversando tutti gli sport. E siamo solo agli inizi.

Mostra altro