Dove indirizzare la battuta

di Frankie Russo tratto da totallytigers

Cosa hanno in comune i Red Sox, Dodgers, Giants, Braves, Astros e Cardinals, tutte squadre che hanno partecipato ai playoff quest’anno? Sono le squadre nelle majors che battono il minor numero di palle a terra (40%) ed è la vera loro chiave di successo. Un livello di successo che permette loro di giocare in ottobre. Il baseball è in continua evoluzione e per capirlo a fondo e apprezzarlo, dobbiamo essere in grado di accettare i cambiamenti che sono supportati dai risultati e da una grande quantità di dati. Le società ormai investono in decine di analisti che hanno lauree in analitiche e accesso ai migliori software possibili e immaginabili. Quando gli analisti studiano programmi e osservano video attraverso i loro super computer, essi ottengono informazioni dettagliate per come si devono comportare le squadre. Le organizzazioni poi attuano le strategie e valutano molto attentamente i risultati. 

Per questo motivo, la vecchia teoria di battere forte a terra e al centro è ormai anni luce obsoleta. Le statistiche indicano che battere a terra è il peggiore dei contatti. Molto di questo tipo di risultato viene attribuito all’applicazione dello shift difensivo che adesso fa si che le rotolanti siano diventate facili eliminazioni. Sapere come evitarlo, come sopra riportato, è fondamentale per la vittoria. In poche parole, le squadre di successo si concentrano a battere la palla in aria.

Uno degli esempi più lampanti è JD Martinez che ha lavorato con i coach privati Craig Wallenbrock e Robert Van Scoyoc i quali hanno revisionato completamente il suo swing per generare più potenza. J.D. è ora considerato uno dei migliori battitori delle majors. Entrambi, ora, lavorano per LA Dodgers. BOTR 22/11/14

 

Ma non è sufficiente solo saper battere la palla in aria, deve essere battuta prima di tutto in linea più che in aria. Le statistiche ne sono la conferma. I giocatori che generalmente battono a terra hanno una MB di 241 e SLG di 266. Palle battute in aria generano una MB di 399 e 782 di SLG. Lo SLG poi è fondamentale per portare i punti a casa. 

 

Tutto questo ci porta a ciò di cui gli appassionati tradizionali odiano sentir parlare. “exit velocity e launch angle” (velocità di impatto e angolazione di contatto) BOTR 12/6/17. Questi due elementi sono fondamentali per valutare quanto bene si stia comportando il battitore. Teniamo sempre presente che per avere successo in battuta bisogna sempre indirizzare la palla verso l’alto con più forza possibile. Osservando le statistiche di un giocatore, vedrete sempre che queste statistiche sono in stretta relazione con il loro successo. 

 

Fino a poco tempo fa, questa tendenza era ritenuta responsabile per l’aumento degli strike out e mancanza di azione in campo. Ma non vale più per le squadre con capacità avanzate di diagnosi e di correzione. Un buon numero di queste squadre partecipanti ai playoff è posizionato nella parte inferiore della classica per numero di strikeout, migliori tra tutti gli Astros. L’abilità di battere la palla in aria è in stretta correlazione con la segnatura di punti. Tutte le squadre su menzionate sono classificate tra le prime in punti segnati, media battuta, OPS e fuoricampo. 

 

Queste teorie, signori, sono qui per restare fino a quando la MLB non decida di eliminare gli shift e ci fa capire anche quanto sia importante il ruolo del coach nell’insegnamento che richiede continuo aggiornamento. 

 

Frankie Russo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0