Post con il tag: "(Archivio-Febbraio-2016)"



29. febbraio 2016
di Franco Ludovisi Palombi Romano era alla chitarra, io Crozzoletto, Scianò, Paolucci, Piana ed altri eravamo al tavolo ai bicchieri e agli affettati ad accompagnarlo al canto, Luciano Nardi alla cassa a pagare perché aveva ricevuto degli arretrati dalla banca dove lavorava e generosamente ci rendeva participi delle sue entrate. La vista dalla balconata dell’Osteria di Vizzano, quella che si raggiungeva passando sul ponte sospeso alla “DaVerazzano” sul fiume Reno presso Sasso Marconi,...
Articoli-Tecnici-2016 · 29. febbraio 2016
di Frankie Russo Libera traduzione dal libro Coaching Youth Baseball the Ripken Way Leggi la 1^ parte 2^ parte -3^ parte - 4^ parte - 4^ bis- 5^ parte OBIETTIVI Spesso i coach alle prime armi cadono nell'equivoco di voler insegnare troppo. Non dobbiamo mai dimenticare che il baseball è un gioco semplice e il successo dipenderà da quale squadra è in grado di applicare meglio i fondamentali. Ma cosa determinerà se la gara, l’allenamento o la stagione è stata di successo? Dipende dall'età...
28. febbraio 2016
di Paolo Castagnini Probabilmente a molti è sfuggito che dal 2017 cambieranno molte delle regole sull'attività del baseball giovanile che ci hanno accompagnato negli ultimi 10 anni. Come si dice spesso e volentieri se le cose non vanno è necessario cambiare. Si però le modifiche ci renderanno l'attività più semplice o più complicata? Sono migliorative o peggiorative? O meglio: nei confronti dei ragazzi è un passo avanti o uno indietro? Qualcuno forse non si è posto il problema, altri...
26. febbraio 2016
di Franco Ludovisi Sono sessantasette anni che si gioca il baseball in Italia. In questo lasso di tempo è cambiato il GIOCO, la TECNICA adottata dai giocatori e il suo livello e non ultimo la INTERPRETAZIONE ETICA della gara. Il GIOCO è cambiato in diverse cose: si è passati, ad esempio, da monti di lancio alti 45 centimetri alle attuali collinette di 25; la lunghezza del campo resta fissata al minimo di 76,20 metri, ma è impensabile, oggi, tale misura che era quella di molti campi dei...
25. febbraio 2016
di Andrea Salvarezza Come giunsero negli Stati Uniti i vari «bat-and-ball games» da cui poi scaturì il National Pastime Americano? Con ogni probabilità essi furono importati dai bambini inglesi che traversarono l’Atlantico con le loro famiglie, all’interno del più ampio processo di migrazione culturale in cui generazioni successive di coloni portarono nel Nuovo Mondo aspetti significativi delle loro tradizioni politiche e folkloristiche. Al di là delle variegate e difformi origini del...
Articoli-Tecnici-2016 · 24. febbraio 2016
di Frankie Russo Libera traduzione dal libro Coaching Youth Baseball the Ripken Way Leggi la 1^ parte 2^ parte -3^ parte - 4^ parte - 4^ bis RICONOSCERE I LIMITI Ormai il baseball giovanile sembra non avere mai soste, tanti ragazzi dai 7 ai 9 anni non si concedono pause. Senza dubbio è molto incoraggiante vedere ragazzi così appassionati, ma nello stesso tempo dobbiamo chiederci se il gioco sta diventando troppo serio troppo presto, e trovare la risposta a quanto è troppo.
Articoli-Tecnici-2016 · 22. febbraio 2016
di Frankie Russo Libera traduzione da theseason.gc.com In un precedente articolo del 23 Marzo 2015 abbiamo pubblicato una prima parte di questo argomento trattato dal coach Dan Spring. Qui di seguito la seconda parte. Nel precedente articolo ho parlato dell’ importanza per i pitcher di lanciare strike e che la velocità ha poca rilevanza se non si riesce a comandare il lancio. Ora che siamo d’accordo che centrare la zona dello strike è fondamentale, la domanda successiva è: “Come...
22. febbraio 2016
di Paolo Castagnini Quando avevo poco più di vent'anni la meta preferita era Parma. Assistere alla partita del sabato sera della Germal era la cosa più bella per me. La prima regola era arrivare presto. Innanzitutto per prendere i posti migliori e poi per assistere agli allenamenti pre-partita. Così mi posizionavo dietro casa base un'ora e mezza prima e guardavo la squadra ospite battere. Poi la squadra di casa con Giorgio Castelli, Sal Variale, Carlos Guzman, cercando di prendere ogni volta...
18. febbraio 2016
di Allegra Giuffredi La storia dei Dodgers di Brooklyn è qualcosa di epico e molto, molto americano, a partire dal nome che, la leggenda vuole derivi da “To dodge”, che vuol dire “schivare” e perché mai? Perché i bimbi di Brooklyn, giocando per la strada proprio a baseball, spesso dovevano schivare i tram, che passavano all’interno del loro campo da gioco immaginario …. Qualche anno fa ho avuto l’opportunità di andare negli States, a New York e lì, ho assistito alla partita...
17. febbraio 2016
Storia della Italian Umpires Association - di Michele Dodde Leggi la 1^ parte Certamente non furono facili gli inizi di questa pattuglia di una crescente Legione Straniera dei direttori di gara, termine coniato con grande efficacia dal milanese Giovanni Del Neri, in specie se si considera come i giudizi da loro emessi durante le gare fossero sistematicamente in contrasto a causa sia per la diversa interpretazione del significato delle regole sia per gli oggettivi problemi di traduzione...

Mostra altro