12 consigli per divenire un giocatore migliore

di Tony Abbatine, tratto da Baseballamerica e tradotto da Frankie Russo

Perché vi sono giocatori che riescono a fare tutto bene e le loro prestazioni sono costanti e a volte eccellenti? Perché vi sono giocatori che fanno intravedere momenti entusiasmanti solo per poi soffrire lo stress durante la gara? Come può un atleta avvicinarsi alla perfezione?

Di seguito vi elenco 12 Regole d’Oro.

  1. Esaminatevi nel breve periodo.
    Fate un auto-esame sincero e senza fronzoli dei pensieri, della mentalità e delle emozioni di ciò che è successo appena prima dell'evento.
  2. Riconoscere e superare l’errore.
    A seguito di un fallimento, abbiate una reazione autocritica  che include il domandarsi  cosa, perché, come e quando vi si presenterà un’altra opportunità.
  3. Prestare attenzione ai dettagli.
    Ogni azione eseguita  durante il pre-game, durante la partita e durante l’allenamento deve essere rielaborata per ricercare le imperfezioni ed eventuali indizi.
  4. Sii un maniaco del controllo e accetta il caos.
    Controllare i pensieri, le immagini e le azioni in situazioni di elevato stress deve far parte di un viaggio senza  meta. Deve essere un percorso, non un arrivo.  Il caos fa parte della vita quotidiana. Coloro che lo  riescono a gestire sono gli stessi ad avere uno strano senso di godimento quando poi ci si trovano nel caos stesso.
  5. Imparate a dominare la mente.
    Potete consultare blog, ascoltare i vostri coach e psicologi predicare sempre le stesse cose, ma se non ce l’avete dentro di voi, se non vi allenate e se non mettete in pratica queste cose ogni giorno, avrete davanti a voi un cammino senza fine.
  6. Individuare i propri punti deboli e dare priorità alla correzione degli stessi.
    I grandi riescono a ridurre le loro debolezze in gara impegnandosi al massimo durante gli allenamenti curando proprio le aree dove risiedono le loro carenze.
  7. Personalità supera il fallimento.
    Anche quando sbagliate dovete sempre avere stima di voi stessi. Non vi potete lasciar andare proprio nel momento in cui dovreste  tirarvi su. I grandi non perdono la loro autostima basandosi sui numeri indicati nel box score o sull'opinione di un allenatore.
  8. Impegnarsi sempre al massimo.
    Non ha bisogno di spiegazioni. O siete padroni del vostro destino altrimenti non reclamate. Se non date il massimo, non potete pretendere. 
  9. A cosa state rinunciando per raggiungere la cima.
    In una sola  parola è semplicemente la Disciplina. A cosa state rinunciando per avere più tempo, più energia e più  riposo per essere al vostro meglio. Disciplina è il caposaldo di tutte le storie di successo. 
  10. Processo e pazienza.
    Tieni fede alle tue aspettative  per raggiungere l’obiettivo e mostra di avere pazienza anche quando invece sarebbe più facile lasciarsi andare alla rabbia e alla frustrazione. Non farti demoralizzare da risultati che non arrivano nell’immediato o che non sono perfetti .
  11. Prospettiva.
    Veramente pensate di avere dei problemi o che la vostra vita è una schifezza?  Provate a guardare un telegiornale o ad andare in un ospedale pediatrico e vi renderete conto di quanto siete fortunati. Ogni giorno è un regalo, ed è per questo che  si chiama presente.
  12. Sappiate gestire il tempo.
    1440 sono i minuti che abbiamo a disposizione in un giorno. Coloro che amano la vita e raggiungono il loro potenziale sono maestri nella gestione del tempo.  Essi riescono a realizzare  molte più cose fatte nel modo giusto rispetto agli altri, e nonostante ciò hanno ancora il tempo di guardare il sole sparire nell’oceano. 

 

Questa sporca dozzina, è il ponte che può colmare il vuoto. 

 

Tony Abbatine

 

Traduzione di Frankie Russo

 

Scrivi commento

Commenti: 0