Post con il tag: "(Archivio-Febbraio-2017)"



27. febbraio 2017
di Paolo Castagnini Alla cena di gala presso il Centro Congressi di Parma, durante la 13^ Umpire Convention, ho personalmente presentato il libro che raccoglie tutti i quindici articoli scritti da Michele Dodde e pubblicati qui su Baseball On The Road. (Questo il primo di quindici articoli). Gli indimenticabili - storia della Italian Umpire Association racconta l'evoluzione della categoria dei Giudici di gara dagli inizi fino ai giorni nostri. Il progetto è stato il frutto, oltre di chi l'ha...
27. febbraio 2017
di Paolo Castagnini Michael Amditis è alto 1 metro e 78 centimetri e pesa 84 chilogrammi. Classe 1997 è uno dei giocatori della squadra USA che vinse la medaglia d'oro ai Mondiali del 2015 in Giappone. Nella finalissima di Osaka contro i Giapponesi ha battuto un doppio portando la sua squadra sul 2-0 che poi vincerà con il punteggio finale di 2-1 Perché presento questo giocatore? Avrei potuto scrivere di Austin Bergner, lanciatore vincente nella stessa partita sempre classe 1997 con un ERA...
24. febbraio 2017
di Frankie Russo libera traduzione da efastball.com Questo è un altro argomento che crea confusione nel mondo del baseball: Dove colpire la palla? Bisogna colpire la palla nella parte superiore per creare l’effetto topspin o bisogna colpire la palla nella parte inferiore per creare un effetto backspin generando una traiettoria verso l’alto per battere line drive? Come per tutte le teorie, esistono quelle pro e quelle contro. Noi riporteremo le tesi di entrambi i sostenitori.
23. febbraio 2017
di Frankie Russo libera traduzione da freep.com Rotolante dopo rotolante dopo rotolante. Jose Iglesias esce dal box a testa bassa, non contento di come è andato il turno in battuta durante il BP. Gli si avvicina Lloyd McClendon, il nuovo hitting coach, il quale gli offre alcuni consigli: essere rilassato e tenere le mani dentro. Al successivo turno Iglesias batte linee in tutte le zone del campo. Di nuovo gli si avvicina McClendon e con due mani appoggiate sulle sue spalle, guardando Iglesias...
22. febbraio 2017
di Allegra Giuffredi “Homer at bat ”, vale a dire “Homer alla battuta” è il titolo di un simpatico episodio dei Simpson dedicato al baseball. Come credo sia noto Homer Simpson lavora in una centrale nucleare a Springfield, posto volutamente non identificabile nel panorama statunitense, ma che ha tutte le caratteristiche di una cittadina americana che si rispetti e quindi anche con una grande passione per il baseball.
21. febbraio 2017
di Frankie Russo libera traduzione da efastball.com Questa è una delle più tormentate domande che si pongono in molti quando si tratta dello swing nel baseball. Alcuni sostengono che il gomito deve stare su nella posizione di attesa, altri sostengono che deve essere giù. La verità è che non importa dove si trova il gomito nella posizione di attesa, è uno stile del tutto personale che non influisce sulla sventolata, ma è anche vero che la posizione fa una grande differenza, ma non nella...
20. febbraio 2017
Premessa di Paolo Castagnini Il braccio è un bene prezioso per un giovane lanciatore e così come per ogni giovane l'adulto ha il compito di accompagnarlo nel cammino della vita, allo stesso modo l'adulto deve aiutare un giovane lanciatore nella salvaguardia del suo braccio durante la crescita. I regolamenti di una Federazione accorta non potranno essere sufficienti per prevenire un uso eccessivo che un lanciatore farà del suo braccio, se dietro non c'è un buon coach e dei genitori che...
17. febbraio 2017
di Frankie Russo Dal racconto di Bengie Molina, ex ricevitore dei SF Giants, in cui racconta come gestiva i lanciatori e di come è arrivato nelle majors. Molti di voi sapranno, fatto strano e curioso, che tutti e tre noi fratelli abbiamo giocato nelle majors e tutti e tre nel ruolo di ricevitore. Io, Bengie (Giants), Jose (Yankees) e Yadier (Cardinals), e formiamo l’unico trio di fratelli nella storia del baseball ad aver conquistato un anello delle World Series.
16. febbraio 2017
di Frankie Russo libera traduzione da dailyherald.com Ogni sport si pone lo stesso obiettivo, e quando se ne parla, pare che si scopri l’acqua calda. Vedere più punti segnati e gare più corte. E questo è indiscutibile. Nessun altro sport più del baseball si sta impegnando per apportare cambiamenti; l’unico grande sport avvolto da un misterioso fascino per il semplice fatto che non usa l’orologio. Il ritmo rilassato e piacevole che ha reso il gioco così amato per le passate...
15. febbraio 2017
di Franco Ludovisi Dopo i sette re (presidenti) di Roma ecco i primi segretari della Federazione FRANCO DE VITIS E’ il primo Segretario della Federazione con cui relaziono. Affabile, disponibile, accattivante, capace, tutte qualità che si diceva gli venissero dal gestire a Roma una palestra specializzata nel tenere in forma i divi del cinema che stazionavano nella capitale. Lo frequento nella spedizione azzurra che nel 59 si allena nella base aerea di Bitburg in Germania per poi andare a...

Mostra altro