La velocità nel giro di mazza

Nella foto Giancarlo Stanton (Getty Images)
Nella foto Giancarlo Stanton (Getty Images)

di Frankie Russo

Articolo tratto da

baseballtrainingsecrets

La velocità nel giro di mazza è un argomento di sempre maggiore interesse a tutti i livelli di baseball e softball, e sicuramente sarà oggetto di grande dibattito nel futuro, ed a ragione. La velocità iniziale del giro di mazza è uno dei più evidenti segreti della battuta, quindi  migliorare questo aspetto è fondamentale. Un gran numero di giocatori sono dotati di una naturale capacità e magari non se ne rendono nemmeno conto, mentre per altri deve essere sviluppata. E’ una caratteristica che non si apprende nella gabbia di battuta e sono pochi i luoghi comuni dove se ne menziona. Addirittura quando se ne parla ci sono coloro che ti guardano come se avessi tre teste.

In effetti, per velocità del giro di mazza s’intende la capacità di generare una grande quantità di forza all’inizio dello swing. Tutti i grandi battitori lo fanno. Basti pensare al motore di una macchina. Un motore a 4 cilindri sarà in grado di raggiungere i 140 km orari, ma ci impiegherà del tempo. Al contrario, un motore compresso a 6/8 cilindri raggiungerà la stessa velocità in pochi secondi. I grandi battitori hanno un motore compresso e sanno come creare la velocità iniziale nello swing.


La velocità iniziale del giro di mazza è la chiave che crea forza e potenza nella major league. Un altro aspetto importante è che non richiede un fisico particolarmente grosso, né richiede di essere in grado di sollevare pesi eccezionali. E’ semplicemente necessario sapere sviluppare il corretto movimento di carico. Tutti sanno usare la fase di caricamento per uno swing perfetto e che è particolarmente utile per il timing, ma deve essere utilizzato anche per creare potenza.

Nella foto gif un homerun di Stanton
Nella foto gif un homerun di Stanton

Molti coach insegnano che il caricamento parte dalle mani, invece deve partire dalle spalle e dai fianchi. E’ personale per ogni individuo, ma dovrebbe essere una transizione fluida dalla posizione di attesa, al caricamento, allo swing.


Molti battitori riescono ad ottenere il meglio stando sciolti e dondolando leggermente mentre sono nel box. In questo modo creano un ritmo che facilita la corretta tecnica di caricamento.

 

Non bisogna tirare le mani dietro, fermarsi e poi ripartire con lo swing. Un fluido passaggio dal caricamento allo swing comporterà una velocità iniziale nello swing che genererà potenza in grado di mandare la palla lontana ad ogni contatto.

 

La domanda che ci si pone ora è: “E’ possibile sviluppare un giro di mazza veloce con i pesi?”

 

La risposta è SI. Importante è saper lavorare nel modo giusto, diventare un atleta migliore ed impegnarsi tanto. Alcuni esercizi possono essere i seguenti.

 

5 esercizi di pesi per incrementare la velocità del giro di mazza e migliorare la battuta

 

  1. Eseguire quotidianamente circuiti con la palla medica. Concentrarsi sul movimento del torso e delle spalle. Questo avrà una importante incidenza quando si entra nel box di battuta.
  2. Dedicare quotidianamente molto tempo all’azione dei fianchi, busto e spalle, sia dinamica che statica.
  3. Praticare esercizi di caduta ogni giorno, capriole in avanti, indietro e affondi del ragno.
  4. Eseguire strattoni con una mano, iniziando con un manubrio  e poi passando a un bilanciere.
  5. Cercare di eseguire ogni esercizio in scioltezza, prevaricare sui movimenti anziché sui muscoli. Lo scopo è di esercitare il corpo al passaggio da uno stato rilassato a un movimento esplosivo, che è poi quanto avviene nel box di battuta, e la forza deve essere in sintonia con questi movimenti.

 

Questo è tutto. Sembra molto facile ma è estremamente efficace quando si fa allenamento in battuta e quando si usa il tee. E’ un buon inizio per migliorare sia la velocità che la battuta.

 

Scrivi commento

Commenti: 0