________________________________ Particolare attenzione ai giovani alla Conveneton - Un video su un allenamento atletico

La foto di gruppo al termine della Conveneton
La foto di gruppo al termine della Conveneton

di Paolo Castagnini

Si è tenuta Sabato 23 Novembre l'annuale Conveneton (la Convention dei Tecnici Veneti) Relatori della giornata Alessandro Flisi, che ha trattato sull'insegnamento della battuta nei giovani fino a 16 anni e Daniele Santolupo, che ha presentato un esempio di allenamento per la stessa fascia d'età. Lo staff del softball della Regione Veneto ha poi illustrato l'attività svolta nel 2013 in particolare per lo sviluppo delle lanciatrici. Alla Conveneton organizzata dal Presidente DRT Gianni Boldrin erano presenti Domenico Micheli, Presidente del CNT e Roberto Culicchi Presidente della Delegazione Regionale. Buona l'affluenza dei Tecnici (vedi foto)

Il tema trattato in questa giornata è l'insegnamento della battuta e la preparazione atletica. Insegnare la battuta ad un ragazzo nello stesso modo che ad un adulto, ha sottolineato Alessandro Flisi, è l'errore più grave che si possa commettere e purtroppo molto diffuso. "Io stesso l'ho fatto appena terminata la carriera da giocatore", ha detto Flisi.

 

L'insegnamento del fondamentale della battuta essendo così complesso, ha la necessità di consolidare alcuni punti un po' per volta partendo dalle cose più semplici all'età del Minibaseball, per proseguire poi nei Ragazzi ed infine in Allievi e Cadetti. Se non si fa un buon lavoro in queste fascie d'età sarà poi molto difficile eliminare difetti consolidati in età adulta. Dopo la teoria Flisi è passato alla pratica con la dimostrazione di alcuni esercizi per insegnare il fondamentale e per correggere i difetti più comuni.

 

Daniele Santolupo dopo aver presentato in aula le linee generali per un buon allenamento giovanile ha dimostrato tutta una serie di esercizi utili per i tecnici.

 

Oggi Baseball On The Road è in grado di offrirvi il video di questi esercici che iniziano da un buon riscaldamento attraverso lo stretching dinamico (quello statico è preferibile non farlo prima dell'allenamento e della partita) per poi passare ad esercizi per la corsa, agility e forza.

 

Nei prossimi giorni il video sull'insegnamento della battuta di Alessandro Flisi

 

 

 

se ti è piaciuto questo articolo condividilo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0