Jean Lin Guedehou, dal Benin con il sogno dell'Italia

da MLB.com 

di Paolo Castagnini

Venire contattato da un giovane giocatore di baseball dello stato del Benin non è cosa di tutti i giorni. Di solito richieste di questo tipo arrivano dall'america latina: Cuba, Venezuela, ecc. Questa volta è dal piccolo stato del centro Africa che arriva una richiesta di poter giocare e allenare in Italia. 13milioni di abitanti ex colonia francese, così come la lingua ufficiale parlata, tutto ti aspetti meno che trovare il baseball. Jean Lin è un grande appassionato e si allena instancabilmente in ogni attimo di tempo libero spesso anche da solo. In realtà come tutti i giocatori al mondo il suo sogno è la Major League, ma sa benissimo quanto è difficile da realizzarsi. Gli piacerebbe una borsa di studio per studiare negli Stati Uniti, ma anche poter venire in Italia fa parte dei suoi sogni. Alla mia risposta che è molto difficile avere un visto per l'Italia da giocatore con gli ingressi molto limitati, la sua replica è stata che lui è anche allenatore qualificato e potrebbe aiutare i giovani.

Aveva 10 anni quando vide in TV per la prima volta il baseball e se ne innamorò subito. Nel 2010 Gary Tonsager e Wally Langfellow (attuale Vice Presidente della federazione del Benin) portarono questo sport nel piccolo stato africano e Jean Lin fu uno dei primi ad iscriversi.

 

Jean Lin è mancino e gioca lanciatore e prima base e il suo giocatore preferito non poteva che essere Shohei Ohtani.

 

Nel link si può leggere l'articolo a lui dedicato dal sito prospectsworldwide.com e vedere alcune foto e video di Jean Lin durante gli allenamenti.

 

Chi fosse interessato a mettersi in contatto con Juan può scrivere a info@baseballontheroad.com

 

Paolo Castagnini

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0