ALCS: gli Astros si aggiudicano Gara 1

di Frankie Russo

Parlando di Dusty Baker e Alex Cora non si può negare l’importanza della loro leadership. Baker è arrivato a Houston dopo lo scandalo del “sign stealing” quando tutto il mondo del baseball era contro di loro. Dusty ha saputo prendere sotto le sue ali la squadra, ricomporla e riportarla ai suoi fasti. La fama di Baker non è una scoperta di adesso, gli Astros rappresentano la quinta squadra che Baker ha portato alle Champion Series dopo i Giants, Cubs, Reds e Nationals. Anche se in tono minore, anche Alex Cora è stato coinvolto nello scandalo e lo scorso anno si auto sospese dall’incarico con i Red Sox per poi tornare in pompa magna nel 2021. Boston è passata da ultima della classifica nella AL East del 2020 fino ad arrivare all’ALCS 2021. Le tifoserie possono sicuramente essere soddisfatte delle scelte.

La sfida è tra due delle più potenti squadre offensive, i numeri in attacco sono terrificanti. Gli Astros sono al primo posto con la più alta MB, più punti segnati con 2 out e con la più bassa percentuale di SO. Nel corso della postseason gli Astros, con una MB di 341, hanno segnato una media di 7,8 punti a partita di cui 18 con 2 eliminati. Boston è al quarto posto con il maggior numero di battute da EXB e una media di 6,8 punti a partita nella postseasson. 

La presa al volo di Kike Hernandez (Photo Jim Davis Globe Staff)
La presa al volo di Kike Hernandez (Photo Jim Davis Globe Staff)

Nella serie gli Astros dovranno fare a meno del loro asso Lance McCuller fuori roster causa un infortunio al braccio.

 

Quindi Gara 1 è affidata a Framber Valdez che nella postseason detiene un record di 3-1. Per avere successo dovrà avere un buon controllo dei lanci offspeed considerata la grande abilità dei battitori di Boston a colpire i lanci veloci.

 

Per i Red Sox salirà sul monte Chris Sale che ha un record nella postseason di 1-2 e 7,27 di PGL ancora in cerca della sua piena forma. 

 

Ciò che risulta subito evidente è che i lanciatori saranno molto attenti cercando di stare lontano da lanci a centro piatto. La conseguenza è che si vedono molti ball e il conteggio dei lanci sale abbastanza in fretta. Valdez deve affrontare 6 battitori per ottenere le tre eliminazioni senza danni grazie a un DP su Schwarber.

 

Stessa sorte vale per Sale con la differenza che Houston segna con Altuve grazie a una base su ball, una valida, un lancio pazzo e una volata di sacrificio. I Red Sox si salvano ancora nel 2° inning quando Houston, con 1 eliminato riempie le basi a seguito di 2 valide e un colpito.  Uno strikeout e una sensazionale presa di Hernandez al centro evitano segnature.

E’ il solito Hernandez che pareggia i conti aprendo la ripresa con un solo HR.

 

la ripresa potrebbe finire senza danni, ma con 1 out Altuve commette un raro errore di presa che spalanca le porte ai Red Sox che si portano in vantaggio 3-1.

 

Valdez non riesce a portare a termine la ripresa e da qui, per entrambe le squadre inizierà il carosello dei rilievi. A fine gara saranno utilizzati un totale di 16 lanciatori stabilendo un nuovo record per le CLS. Con 61 lanci nel 3°, nemmeno Sale porta a termine la ripresa e viene sostituito da Ottavino. 

 

Dal 6° inning in poi la gara volge a favore degli Astros e sono i veterani, il cuore del gruppo, Altuve e Correa a suonare la carica. Altuve pareggia i conti con un HR da 2 nel 6°. Un inning più tardi è Carlos Correa ad approfittare di un errore di Hansel Robles che lascia la palla troppo centrale per spedire la palla oltre la recinzione portando Houston in vantaggio per la prima volta.

 

Nell'8° per Boston sale sul monte Hirokazu Sawamura che affronta soli 4 battitori, 16 lanci di cui solo 7 strike. Base su ball, valida, colpito e volata di sacrificio portano i punti di Houston a 5 quando Sawamura viene sostituito da Martiin Perez che ottiene la terza eliminazione. 

 

Anche con il closer Ryan Pressley sul monte non c’è un momento di relax. E’ sempre lui, Enrique che batte la sua quarta valida della giornata, un HR che porta Boston a una sola lunghezza ma la rimonta inizia e finisce con lui. Pressly elimina in ordine Schwaber, Bogaerts e Devers sigillando la vittoria per Houston. 

 

Se serviva ancora conferma, gli Astros hanno dimostrato quanto vale l’esperienza nella postseason. Diverse mancate occasioni per segnare, la breve apparizione di Framber Valdez e l’errore di Altuve potevano costare caro, ma nulla di ciò è successo. Altuve e Correa, due dei più forti battitori nella storia della postseason hanno saputo prendere sotto braccio la squadra e trascinarla alla vittoria.

 

Stasera si replica con Boston@Houston ore 22.20 ora italiana

 

A seguire la prima gara NLCS Los Angeles@Atlanta ore 02.08 sempre ora italiana

 

Frankie Russo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0