Preparazione alla resistenza nella preadolescenza

di Frankie Russo

Tratto dal sito baseball excellence.com 

N.d.r Il presente articolo non e' esaustivo, ma vuole semplicemente dare una linea guida su un argomento purtroppo poco trattato. Sono graditi i commenti.

L’offseason è il periodo dell’anno in cui i coach si possono aggiornare e nello stesso tempo possono meglio formare e sviluppare i loro giocatori. E' anche molto positivo che ragazzi e ragazze alternino in questo periodo altri sport. E' possibile trarre beneficio da tutto ciò che può rendere un giocatore  più atletico. Crescendo, ognuno di loro poi sceglierà lo sport che preferisce, ma il condizionamento fisico per i giovani è indispensabile e accrescerà le capacità atletiche.

E’ stato provato che l'allenamento alla resistenza è un importante componente del programma di condizionamento per un adolescente. Il programma va diversificato pero' in base all’età dell’atleta. 

 

Per preadolescente intendiamo l’atleta che non ha  ancora sviluppato le caratteristiche sessuali, (fino ai 13 anni). Per adolescenti intendiamo il periodo tra la pubertà e l’età adulta, (generalmente tra i 14 e 18 anni). Per adulto ci riferiamo al periodo post adolescente quando si raggiunge la piena maturità, dopo i 18 anni.

 

Di seguito elenchiamo gli elementi  ritenuti utili per la preparazione della forza e di resistenza per ogni atleta, in particolare per i più giovani.

 

  1. Aumento della forza muscolare.
  2. Aumento della resistenza muscolare.
  3. Prevenzione degli infortuni.
  4. Miglioramento del le prestazioni sportive.

E questi sono i benefici:

  • Un aumento della forza muscolare nei preadolescenti è conseguenza dei cambiamenti nel controllo neuromuscolare. Poiché i ragazzi non hanno un adeguato livello di ormoni maschili, non vi sarà sufficiente ipertrofia. Quindi  non si dovrà concentrarsi sullo sviluppo muscolare quanto sulle attività motorie. Man mano che si entra nell’età adolescenziale, l’allenamento alla resistenza produrrà maggiore  ipertrofia a seguito dell’incremento dei testosteroni.
  • Un altro beneficio è che, iniziando in giovane età, con il passare del tempo il giocatore acquisirà maggiore tolleranza a carichi più elevati.
  • Un programma di allenamento alla resistenza può tornare utile per la prevenzione di infortuni poiché:
  1. Incrementa la coordinazione motoria.
  2. Sviluppa la forza e la stabilizzazione dinamica (forza nucleare) per resistere alle condizioni della competizione.
  3. Migliora la resistenza muscolare e aiuterà i giocatori a sopportare stanchezza e prevenire lesioni per eccessivo utilizzo.

Le prestazioni atletiche possono essere migliorate dalla formazione di resistenza. Il baseball è basato sulla forza esplosiva: battuta, tiro, lancio, salto e corsa sulle basi.

 

Lo sviluppo muscolare aiuta ad avere una maggiore resistenza  nel tempo, come per esempio lanciare una gara completa e avere ancora l’energia di performare nell’ultima ripresa come nella prima.

 

A seguire riportiamo una guida per l’allenamento di resistenza per i giovani.

  1. Insegnare la giusta tecnica per tutti gli esercizi, compresa la respirazione.
  2. Tutti gli allenamenti devono essere supervisionati da un preparatore atletico (molti infortuni si verificano a causa di una errata istruzione e tecnica).
  3. Gli esercizi devono essere controllati e movimenti bruschi devono essere eliminati.   

E questi sono altri suggerimenti quando si lavora con i più piccoli.

  • La tecnica è più importante rispetto alla quantità dei pesi.
  • Riscaldarsi con almeno 10 minuti di leggera corsa aerobica e con esercizi di stretching dinamico.
  • Trovare il giusto equilibrio di esercizi tra parte superiore e inferiore del corpo, magari a giorni alternati.
  • Eseguire esercizi semplici.
  • I preadolescenti non devono sollevare il massimo dei pesi, è preferibile usare pesi più leggeri.
  • All’inizio stabilire un massimo di 6-20 ripetizioni.
  • Pesi da 1,5 kg  a 2,5 kg dovrebbero essere la misura consigliata.
  • Insistere sulla giusta tecnica.

Un coach può designare il suo programma personale, ma è importante farlo in modo leggero e semplice poiché deve essere considerato un inizio e pertanto non deve essere un lavoro pesante. Soprattutto, se i ragazzi non si divertono, troveranno difficoltà ad eseguire.

Incoraggiare ma non insistere troppo.

 

Quanto riportato non significa che tutti possono insegnare il corretto utilizzo dei pesi, ma è una guida per coloro i quali non sono nuovi a un programma di allenamento alla resistenza.

 

Per molti atleti l’allenamento alla resistenza spesso diventa un modo di vivere, iniziare in giovane età certamente non può che far bene.

 

Frankie Russo

 

Scrivi commento

Commenti: 0