Base running

Nella foto Dee Gordon Los Angeles Dodgers (Jayne Kamin-Oncea-USA TODAY Sports)
Nella foto Dee Gordon Los Angeles Dodgers (Jayne Kamin-Oncea-USA TODAY Sports)

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito theseason.com

Alcune regole basilari per la corsa sulle basi

Sapete qual è la differenza tra un discreto corridore e uno molto bravo? L’opinione di Chance Beam, proprietario del Titans Sports Academy, è che bisogna saper leggere il lanciatore avversario. Come si muove con la testa, come si muove con le mani, come si muove con il corpo. Beam certamente deve avere un'ottima esperienza se la sua squadra contro lanciatori destri aveva una percentuale del 96% di successo nel periodo in cui lui era capo allenatore.

I coach possono aiutare i giocatori cercando di imitare la meccanica dei lanciatori. E’ importante osservare ogni parte del corpo e riconoscere il movimento che ci segnala se il tiro sarà indirizzato a casa o sulle base.

Generalmente, un colto rubando si verifica quando il corridore non è in grado di carpire questo segnale. Con questo sistema il corridore imparerà a leggere e reagire invece che indovinare. Beam sostiene che gli atleti devono imparare a gestire le emozioni nel senso che i fallimenti fanno parte del gioco e che dai fallimenti s’impara ad avere successo. Non temere di sbagliare porterà a sicuro successo.

I consigli che si possono dare ai giocatori sono tanti, Beam ne evidenzia tre.

 

  • Enfatizzare sulla corretta esecuzione.

Beam suddivide i corridori in tre categorie: rubatori, corridori e timorosi. Il più veloce non è sempre il migliore. Se un corridore non ha un buon istinto, la velocità serve a ben poco. Quindi, oltre a leggere il lanciatore, i corridori devono sapere rilassarsi sulle gambe ed essere esplosivi alla partenza, significando che i primi passi devono essere più corti.

 

  • Dedicare molto allenamento alla corsa sulle basi.

Non sempre si ha molto tempo a disposizione da dedicare alla corsa sulle basi e la pratica viene relegata a fine allenamento. Se avete una gabbia di battuta, i giocatori possono essere posizionati ai lati e reagire sulla battuta cercando di leggere se è a destra, a terra o al volo. Quando si fa batting practice sul campo, posizionate i corridori sulle basi che devono reagire ad ogni battuta. E’ possibile anche assegnare punti per rendere l’allenamento più competitivo.
 

  • Lasciate che i giocatori sbaglino.

Quando si è in gara è difficile osservare i giocatori incorrere in eliminazioni sulle basi, ma Beam sostiene che sbagliando aiuta a migliorare gli istinti. Per esempio, lasciate l’iniziativa al giocatore e se non ruba, chiedete il motivo. Altrimenti osservate se sono partiti al momento giusto, se hanno letto i movimenti del lanciatore. Questo tipo di approccio dovrebbe incoraggiare i giocatori ad essere più aggressivi e aiutarli a divenire migliori corridori sulle basi. 

 

Frankie Russo

 

Scrivi commento

Commenti: 0