06. dicembre 2017
di Michele Dodde Quando il 12 marzo del 1860 il Congresso Americano approvò all’unanimità la legge Pre-Emption Bill, che di fatto assegnava le terre libere ai coloni che si trasferivano negli avventurosi territori del mitico Far West, si dette inizio a quella sanguinosa e lunga guerra mai dichiarata tra gli Stati Uniti ed i nativi pellerossa considerati sempre non cittadini americani ma solo presunti fuorilegge. E l’attacco a Fort Defiance il 30 aprile da parte dei Navaho guidati da...
05. dicembre 2017
di Frankie Russo Tratto dal sito baseball excellence Vi siete mai chiesti perché esistono squadre che riescono a superare le difficoltà nei momenti difficili dove altre falliscono? Esiste un fattore che fa veramente la differenza? In effetti, oltre allo sviluppo e all’insegnamento, vi sono altre importanti informazioni che un coach di successo deve trasmettere. Iniziamo con il dire che i giocatori devono concentrasi solo su ciò che possono controllare. Se un giocatore si dedica...
01. dicembre 2017
di Paolo Castagnini Ieri Mario Salvini sul suo "Che palle" segnalava che il 30 Novembre (la sera stessa) sarebbe stato proiettato nelle sale italiane "Let's Play Two" una sorta di dedica ai CUBS e alla loro vittoria alle World Series del 2016 dopo ben 108 anni di digiuno. Dico la verità' dei Pearl Jam - questa e' la band del concerto - conosco poco o nulla. Negli anni 90 il mio amico e baseball player Paolino era un loro fan sfegatato.
29. novembre 2017
di Frankie Russo Tratto dal sito baseball excellence Spesso sui campi da gioco, sia di Little League che di liceo, si sentono frasi sicuramente pronunciate a fin di bene, ma che invece risultano essere istruzioni incomplete e/o consigli inesatti e possono limitare, forse ostacolare la carriera se non addirittura causare danni al braccio di un giovane giocatore. Nell’era dell’alta tecnologia in cui tutto viene messo sotto i raggi X, è importante che un coach sappia come comunicare e...
23. novembre 2017
di Frankie Russo Tratto dal sito bleacherreport.com Continuano i tentativi da parte della MLB di velocizzare il gioco e probabilmente dal prossimo anno vedremo l’introduzione del limite di 20 secondi tra un lancio e l’altro. Questa soluzione è stata introdotta nelle minors per le ultime tre stagioni anche se applicata solo senza corridori in base. Inoltre, per la MLB sarà possibile introdurre la nuova regola senza l’approvazione da parte dell’Associazione Giocatori anche se farà di...
21. novembre 2017
di Allegra Giuffredi Come qualcuno ricorderà, qualche tempo fa ho scritto sul fatto che per molti anni, negli USA, non si poté giocare a baseball nel giorno di Domenica. Il settimo giorno, infatti, andava santificato e non si poteva sostanzialmente né lavorare, né fare alcuna attività, tanto meno sportiva. Per onorare tutto ciò vi erano le Blue Laws e guai a chi sgarrava. Come già sapete prima che i Cubs, tra gli altri, potessero giocare una partita domenicale, si dovette aspettare il...
19. novembre 2017
Riceviamo da Ezio Cardea e con piacere pubblichiamo. 2^ Parte - Leggi la 1^ parte Così quella mia avventura è terminata ma non dimenticata e, anzi, posso dire di aver anticipato l'intuizione di Jeff Bernstein quando, diversi anni dopo, mi sono trovato a dare un simile suggerimento ai dirigenti della società di baseball di Reggio Calabria. Era il 2002 e il baseball reggino viveva un momento felice per l'intraprendenza dei dirigenti locali tra cui su tutti emergeva un carissimo amico,...
16. novembre 2017
di Frankie Russo Tratto dal sito baseball excellence e efastball.com Sempre caro mi fu quest’erme colle… recitava Leopardi nel suo canto L’infinito. Con tutto il rispetto verso il sommo poeta e con il suo implicito permesso, ho voluto usare le sue parole per introdurre l’argomento di oggi che mi sta molto a cuore, l’impugnatura della mazza da baseball. Per quanto osservato sui vari campi in molti anni, ho avuto l’impressione che questo è un aspetto di cui non si dedica la giusta...
14. novembre 2017
Tratto da "Cronaca di una vita nel Baseball" di Franco Ludovisi Proprio in Nazionale negli anni 60 si verificò uno strano caso di doping: CARLO TAGLIABOSCHI chiese di poter consumare vino ai pasti. La risposta venne dal Principe Steno Borghese Presidente della Federazione che disse che gli risultava che alle Olimpiadi di Roma “tutti gli atleti fossero usi consumare Coca Cola ed Aranciata oltre all’acqua minerale” e basta. Carletto nel suo dolce e colorato modo di dire le cose fece...
13. novembre 2017
di Frankie Russo Tratto dal sito baseball excellence.com Spesso si sente parlare di quanto sia importante la routine per gli atleti e in particolare questo vale per il baseball. La natura del gioco stesso non si presta ad emozioni estreme, quindi è richiesta una maggiore concentrazione e adeguato approccio mentale, e l’approccio è sempre lo stesso, giorno dopo giorno, gara dopo gara. Una routine stabile aiuta a preparare i giocatori per una lunga stagione in una calda estate. Il compito del...

Mostra altro