________________________________ Allenare la velocità - 3^ parte

di Frankie Russo

Traduzione di un articolo dal sito:

baseballtrainingsecrets 

dal titolo:Understanding Baseball Speed Training: Part 3 By Shawn Moody

L’inverno è ormai alle spalle e l’arrivo della primavera ci fa capire che tra breve inizierà il campionato. La vista del campo e l’odore dell’erba ci indica che è il momento di conquistare il diamante. 

Nella seconda parte vi è stato offerto un esempio di sessione di allenamento per aiutare a incrementare la velocità. Adesso cercheremo di mettere tutto insieme  e pianificare un allenamento settimanale.

leggi di più 0 Commenti

_________________________________ Il baseball sul grande schermo - n° 13

di Michele Dodde

13^ parte

Le altre puntate: 

12^ 11^  10^  9^  8^  - 7^  - 6^-  5^ -  4^ -  3^  2^ -  1^

 

Tra gli altri poi furono visionati “ Don’t Look Bach”  (1981), ovvero la storia scabrosa e complicata di Leroy “Satchel” Paige, il più talentuoso lanciatore della Negro League che riuscì ad approdare nella carismatica Major League un anno dopo l’ingresso di Robinson divenendo così, all’età di 42 anni, il primo lanciatore di colore. Ben diretto da Richard A. Colla ed interpretato da Louis Gossett Jr.; ancora “ Blue Skies Again” (1983), una effervescente commedia dove il miglior giocatore di una squadra risulta essere una donna.

La sua determinazione e le sue qualità, oltre a far vincere la franchigia, faranno cambiare totalmente le idee maschiliste del ricco scapolo proprietario; infine “Major League” ovvero una saga che inizia nel 1989 con l’episodio “La Squadra più scassata della Lega”,. cinque anni dopo, nel 1994, prosegue con “La rivincita” per finire nel 1998 con “La Grande Sfida”.

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Allenare la velocità - 2^ parte

di Frankie Russo

Traduzione di un articolo dal sito:

baseballtrainingsecrets 

dal titolo:Understanding Baseball Speed Training: Part 2 By Shawn Moody

Nella prima parte vi ho indicato alcuni esercizi per sviluppare l’agilità e rapidità per il primo passo. E’ stato rimarcato che non ci si allena per un raduno in pista. Si può anche correre in pista, ma l’obiettivo è di incrementare la velocità che tornerà utile per il nostro sport. Quando ci si prepara per rubare una base o per prendere una palla al volo all’esterno, non abbiamo la possibilità di metterci nella posizione ideale e aspettare lo sparo dello starter.

leggi di più 0 Commenti

_________________________________ I primi dieci giorni americani

di Paolo Castagnini

Tempo, la prima cosa che ti manca sbarcando in america è il tempo. Sono cento, mille le cose che vorresti fare, ma farne una è già tanto. Ecco allora come promesso un piccolo riassunto dei primi dieci giorni americani.

Diciassette sono la somma delle ore per i tre voli da Verona a Baltimore via Francoforte e Toronto.

La prima tappa dopo i voli la Pennsylvania, dove ci aspettava il Camper acquistato online dall'Italia il mese scorso.


leggi di più 5 Commenti

________________________________ Allenare la velocità - 1^ parte

Nella foto Matt Kemp
Nella foto Matt Kemp

di Frankie Russo

Traduzione di un articolo dal sito baseballtrainingsecrets dal titolo: Understanding Baseball Speed Training: Part I By Shawn Moody

Ricordo molto bene i primi giorni di primavera. Insieme ai miei amici eravamo fuori sulla terra ancora umida con i nostri guanti a palleggiare o forse a fare i giochi di trappola. Facevamo qualsiasi cosa perché sapevamo che era prossimo l’inizio del campionato. E come ogni altro appassionato eravamo alla ricerca di come migliorarci, di come diventare più competitivi. Guardavamo sempre i più grandi, a volte ci davano dei consigli, ma il più delle volte imparavamo solo osservandoli  giocare. 

Una cosa che spesso mi ritorna in mente era il modo in cui ci allenavamo, una tecnica chiamata “jogging”. Ci riunivamo e correvamo intorno al campo per non ricordo quanto tempo, lo facevamo seriamente, anche due volte al giorno, la mattina e poi la sera. 

Oggi mi pongo la domanda: A cosa serve il jogging nel Baseball?  E la risposta è una sola: A NIENTE!

 

leggi di più 0 Commenti

________________________________ La zona di battuta nella Little League

di Frankie Russo

Traduzione di un articolo dal sitoThe Season dal titolo: The hitting zone

Poniamoci una domanda importante:  “Qual è la zona dello strike nella Little League?”

La risposta? Mi dispiace, hai sbagliato, prova ancora. Prossima risposta? Mi dispiace, hai sbagliato ancora.

Su tutti i campi della Little League di tutto il mondo, la risposta esatta è: “La zona dello strike è dove viene chiamata dall’arbitro.”  Se la palla rimbalza prima di arrivare al piatto, e l’arbitro chiama STRIKE!, indovina, sul tabellone sarà segnato uno strike.  Se la palla è diritta in mezzo al piatto, e l’arbitro chiama BALL!, indovina, sul tabellone sarà segnato un ball.

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Tirare strike

di Frankie Russo

Traduzione di un articolo dal sito The Season dal titoloMy Kid Gives Up Too Many Hits!

Dan Spring fu selezionato nel 2003 dai Detroit Tigers e ha speso gli ultimi 10 anni insegnando baseball giovanile a oltre 17.000 ragazzi. Attualmente coordina la Spring Training Baseball Academy in Palos Verdes, California oltre a gestire il sito Eye Black Academy.

Una delle più frequenti preoccupazioni che mi sento dire dai genitori di giovani lanciatori è:

Mio figlio non tira forte abbastanza.” Oppure: “Cosa posso fare per farlo tirare più forte?”. E ancora: “Tira molti strike, ma vorrei che tirasse più forte”.

leggi di più 1 Commenti

_________________________________ Il baseball sul grande schermo - n° 12

Nella foto Field of Dreams (L'Uomo dei Sogni)
Nella foto Field of Dreams (L'Uomo dei Sogni)

di Michele Dodde

12^ parte

Le altre puntate: 11^  10^  9^  8^  - 7^  - 6^-  5^ -  4^ -  3^  2^ -  1^

Il periodo 1981 - 1990 è da considerare, per il baseball, quello di maggior interesse per la qualità dei film prodotti e per le trame di particolare intensità oltre alle prime sceneggiate televisive che, protratte nel tempo, avevano la possibilità di scandire meglio aneddoti e sfumature. Si contano ben 25  film ma quattro tra essi furono autentici capolavori ad ampio respiro e che nella classifica dei migliori di tutti i tempi occupano posti di rilievo. Si tratta di “The Natural” (!984), di “Bull Durham” (1988), di “Eigth Men Out” (1988), di “Field of Dreams” (1989). 

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Battuta: 10 miti da sfatare

In foto Miguel Cabrera
In foto Miguel Cabrera

di Frankie Russo


Traduzione di un articolo dal sito theseason.gc.com


Troppi coach focalizzano su alcuni aspetti non proprio esatti relativi alla battuta, o si concentrano su un unico aspetto anziché adattarsi alle caratteristiche di ogni individuo.


Di seguito sono elencati 10 principali miti da sfatare:


leggi di più 0 Commenti

________________________________ Ora per noi è veramente baseball on the road

Federico Castagnini in azione dalla terza base
Federico Castagnini in azione dalla terza base

di Paolo Castagnini

E' giunto finalmente il momento per tutti gli appassionati di calcare i prati, la terra rossa e sentire il profumo della primavera. I diamanti di tutto l'emisfero settentrionale si riempiono di ragazzi, di atleti e di atlete.

Si ricomincia! Finalmente!

In modo differente, ma non meno entusiasmante questo momento è vissuto con trepidazione dai tifosi, dagli appassionati e in modo particolare dai genitori. Chi sta scrivendo è uno di questi. Come molti sanno Federico è pronto per una nuova stagione nell'organizzazione degli Orioles di Baltimore. Il 10 Marzo infatti è iniziato anche per lui lo spring training e io e Giovanna siamo pronti per raggiungerlo. 

leggi di più 4 Commenti

________________________________ John Grisham e il baseball

Nella foto JOHN GRISHAM insegna la battuta ad alcuni bambini
Nella foto JOHN GRISHAM insegna la battuta ad alcuni bambini

di Michele Dodde

 

Lo scrittore statunitense John Grisham, suo malgrado, è divenuto di fatto, a seguito del successo dei suoi libri tutti inseriti nella bacheca dei Best Sellers, l’unica vera icona del “Legal Thriller” o meglio, nella vulgata degli appassionati del settore, il sinonimo eclettico ad ampio respiro.

 

Tuttavia a detta di molti critici della letteratura americana, Grisham, per stile e contenuto delle storie trattate, non è destinato a lasciare quell’indelebile impronta che lo incastoni tra i grandi. 


leggi di più 0 Commenti

________________________________ Linear vs Rotational - 2^ parte

Nella foto l'atleta della Nazionale USA di softball Crystal Bustos
Nella foto l'atleta della Nazionale USA di softball Crystal Bustos

di Frankie Russo

Sunto e traduzione dell'articolo su efastball.com

Cos’è un rotational swing? Cos’è un linear swing? Quali sono le caratteristiche per ciascuno?

2^ parte

Leggi la 1^ parte

Ieri abbiamo pubblicato la prima parte di questo articolo e abbiamo notato un grande interesse. Le visite alla pagina infatti sono state moltissime. Segno che l'argomento è molto sentito. Abbiamo deciso pertanto contrariamente alla consuetudine di pubblicare oggi la seconda e ultima parte. Ringraziamo come sempre il grande lavoro di Frankie Russo per la traduzione.

 

leggi di più 2 Commenti

________________________________ Linear vs Rotational - 1^ parte

Nella foto Shawn Green
Nella foto Shawn Green

di Frankie Russo

Sunto e traduzione dell'articolo su efastball.com

Cos’è un rotational swing? Cos’è un linear swing? Quali sono le caratteristiche per ciascuno?


Questa potrebbe essere la cosa più importante che leggete per quanto concerne l’istruzione del baseball. E’  necessario conoscere le differenze tra battere con movimento rotazionale e lineare in quanto trattasi di un concetto importantissimo per un avanzamento ad un livello superiore, sia come giocatore che come coach. 


Ciò che insegnano oggi i coach, e come hanno battuto i più grandi battitori negli ultimi 100 anni, sono due cose completamente diverse.

leggi di più 1 Commenti

________________________________ L'enigma della strike zone

Immagine tratta da sportsonearth.com
Immagine tratta da sportsonearth.com

di Frankie Russo

Sunto e traduzione dagli articoli su  Sports on Earth e Sports.Yahoo 

Lo shift difensivo è considerato come il motivo principale della crisi dell’attacco, ma la scorsa stagione la MB su palle messe in gioco è aumentata di due punti. Il problema dell’attacco in questo periodo è che la palla non viene messa in gioco. Il numero degli strike out ha raggiunto un nuovo massimo storico negli ultimi otto anni. Possiamo puntare il dito verso il nuovo approccio in battuta o verso il nuovo modo di utilizzare il bullpen, che non sono fattori da sottovalutare, ma non perdiamo di vista il vero motivo della crisi:

leggi di più 3 Commenti

_________________________________ Il baseball sul grande schermo - n° 11

di Michele Dodde

11^ parte

Le altre puntate: 10^  9^  8^  - 7^  - 6^-  5^ -  4^ -  3^  2^ -  1^

 

Così nel periodo 1971 – 1980, tra i 19 film prodotti, si evidenzia il film drammatico “Bang the Drum Slowly” (1973) tratto dal classico libro scritto nel 1956 da Mark Harris e diretto da John D. Hancock con il già noto Michael Moriarty, nella parte del lanciatore, ed il quasi esordiente Robert De Niro in quella del ricevitore.

In verità il film potrebbe essere considerato un remake dato che nel 1956 la US Steel Hour, che curava programmi di un’ora per la televisione, realizzò il dramma con gli attori Paul Newman, Albert Salmi e George Peppard.

Splendidamente girato sul diamante degli Yankees e su quello dei Mets, Batte il Tamburo Lentamente, così introdotto in Italia, è una storia di grande emotività che viene suscitata dapprima da una profonda e caritatevole amicizia, poi dal forte sentimento che nasce dalla coesione del gruppo, o meglio della squadra

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Strike out pitch..... talento o si insegna?

Nella foto Nolan Ryan, attuale detentore in MLB del primato di strike-out con 5.714
Nella foto Nolan Ryan, attuale detentore in MLB del primato di strike-out con 5.714

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  Insidepitching dal titolo: Can the Strikeout be Taught or is it Just Talent

In situazioni critiche uno strike out può cambiare l’andamento della gara e avere lanciatori in grado di eliminare gli avversari al piatto è un grosso vantaggio. Ci sono lanciatori che hanno questa abilità, mentre altri non riescono proprio ad ingannare i battitori. Molti coach ritengono sia una dote naturale, altri invece sostengono che l’abilità dello strike out deve essere insegnata. Di seguito sono riportate le opinioni di alcuni pitching coach del college USA.


Scott Brown – St. John University

Tendenzialmente sono per il talento in quanto credo che solo con l’abilità e la qualità il lanciatore è in grado di eliminare gli avversari al piatto. A un lanciatore dotato di queste caratteristiche è poi possibile insegnare la mentalità dello strike out. La qualità dei lanci è costituita da diversi fattori quali la velocità (sorprendere il battitore), l’inganno (effettuare differenti lanci con gli stessi movimenti), movimento della palla e il controllo dei propri lanci.

leggi di più 0 Commenti

________________________________ La favola di Emanolo Cosunder

Nella foto l'ex convento di San Agustín di Acolman in Messico
Nella foto l'ex convento di San Agustín di Acolman in Messico

di Giovanni Delneri

Era un pomeriggio torrido dell’agosto 1925 e una lussuosa vettura Pachard percorreva una strada sterrata nell’entroterra dello Stato di SINALOA. Il signor David Flayton disse all’autista, "Fred accosta vicino a quel cactus e osserva, forse abbiamo trovato quello che cercavamo." Fred accostò e i due scesero a terra. Davanti a loro a circa 50 metri videro un asinello con due grosse giare per l’acqua. Poco distante un giovane ragazzo messicano che con un ruvido bastone colpiva al volo delle pietre indirizzandole verso un bersaglio composto da una pelle essiccata di Coato, posizionata tra le protuberanze di un enorme cactus  a circa 200 piedi. 

leggi di più 2 Commenti

_________________________________ Il Gioco creato da Babe Ruth - 3^ parte

Babe Ruth si allena da pugile (Getty image)
Babe Ruth si allena da pugile (Getty image)

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  sportsonearth.com dal titolo:The Game that Ruth built 3^ parte

Leggi 2^ parteLeggi la 1^ parte

Perché Ruth continua a stare al centro dell’attenzione ancora oggi? Perché molti s’interessano ancora di lui a distanza di 100 anni dalla sua prima partita? E’ perché in un certo senso Ruth aveva già allora tutte le caratteristiche  di un atleta professionista moderno. Le sue prestazioni sul campo erano degne della sua reputazione. Il gran parlare delle giovani stelle nascenti, come Bryce Harper e Yasiel Puig, sono all’ordine del giorno, ma Ruth lo ha fatto ancora prima di loro. 

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Infield e outfield secondo Frankie Russo

di Paolo Castagnini

Tutti i lettori conoscono da tempo Frankie Russo essendo uno dei Collaboratori di Baseball On The Road. Lavoratore instancabile ha ormai tradotto per il baseball italiano centinaia di articoli di ogni genere dal web americano.

Frankie oltre ad essere un ottimo articolista, è anche un valido coach.

Ha già scritto per noi alcuni pezzi tecnici e alcune volte è intervenuto per chiarire alcuni aspetti per molti incomprensibili del baseball USA.

Manager in diverse squadre dell'area centro/sud, Frankie negli ultimi anni è coach presso i Camp Federali di Rivabella, ma il suo cuore è a Detroit con i suoi Tigers. Ultimamente ha iniziato a collaborare anche con MLBITALIA sempre scrivendo dei suoi Tigers e ha partecipato più volte al Fantsy Baseball Camp con la casacca dei Detroit (Vedi foto). Oggi è il suo Compleanno e per festeggiarlo lo facciamo lavorare.

Con l'arrivo della bella stagione finalmente si va in campo. Ecco due schemi realizzati da Frankie Russo per allenare gli Esterni e gli Interni con due fungatori a disposizione. 

Buon Lavoro, Buon Baseball e soprattutto BUON COMPLEANNO FRANKIE!

leggi di più 0 Commenti

________________________________ L'imperfezione fa l'allenamento perfetto

Nella foto gli Oakland Athletics con Eric Sogard in questi giorni allo spring training
Nella foto gli Oakland Athletics con Eric Sogard in questi giorni allo spring training

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  Baseball Training Secret dal titolo: Imperfect Practice Makes Perfect

L’allenamento perfetto non è perfetto a meno che non sia imperfetto. Non è uno scherzo. Allenarsi in una situazione perfetta nello sport non è ottimale per il semplice motivo che situazioni perfette non esistono. Competizione è SEMPRE uno stato reattivo, nulla è possibile prevedere.

leggi di più 0 Commenti

_________________________________ Il baseball sul grande schermo - n° 10

di Michele Dodde

10^parte

Le altre puntate: 9^ 8^ - 7^ - 6^- 5^ - 4^ 3^  2^ - 1^

Nel 1957 la Paramount Pictures, sfruttando il talento di Anthony Perkins già evidenziato accanto a Gary Cooper nel western “La Legge del Signore”, produce quel “Fear Strike Out”( in Italia visionato come Prigioniero della Paura) destinato a divenire un forte punto di riferimento per tutto il mondo del baseball. Sotto la regia di Robert Mulligan, Anthony Perkins impersona il discusso ma grande campione che è stato l’esterno dei Boston Red Sox Jim Piersall mentre Karl Malden, fresco del successo ottenuto con “Fronte del Porto”, va a dare vita alla figura autoritaria del padre. Tratto dal libro autobiografico licenziato dallo stesso Piersall, le sequenze riportano la drammatica e virulenta figura del padre a volere il figlio un forte giocatore sino a spezzarne la tensione psicologica e relativo crollo nervoso.

leggi di più 0 Commenti

_______________________________ Chart

Nella foto Franco Ludovisi ai tempi in cui era manager del Modena
Nella foto Franco Ludovisi ai tempi in cui era manager del Modena

di Franco Ludovisi

Il tema trattato da Frankie Russo nell’articolo “Valutare la prestazione del lanciatore” cioè la necessità di tenere una chart per seguire la sequenza dei lanci dei pitcher, gli strike e i ball, le sventolate tutte anche quelle a vuoto e la localizzazione ed esito delle eventuali battute è un tema che dovetti considerare fin dal lontano 1958 quando, nei due anni di PROFESSIONISMO nella squadra delle Fiamme d’Oro Bologna, divenne necessario, per noi che non conoscevamo quasi nulla - a differenza di oggi - di quanto facessero nelle leghe  americane, INVENTARE una chart che ci fornisse questi dati. Ne realizzammo una che estendeva l’indagine anche all’individuazione dei difetti e pregi dei battitori avversari per poter meglio competere con loro nei successivi

incontri.

 

leggi di più 0 Commenti

________________________________ Luoghi comuni sui lanciatori

Nella foto Tim Lincecum
Nella foto Tim Lincecum

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  Insidepitching dal titolo: 

Throw out the Book

By Rob SmithCreighton University

Quando si parla del lancio, saltano fuori molte teorie su cosa è giusto e su cosa è sbagliato. Alcune di esse corrispondono al vero, altre sono solo delle percezioni che non trovano riscontro da nessuna parte. Spesso capita di vedere qualcosa una volta o due e si ritiene che necessariamente servirà anche nel futuro. In questo articolo intendo evidenziare alcune argomentazioni che vi è capitato di ascoltare da vari coach o commentatori sia televisivi che radiofonici. In molti casi trattasi di pensieri o d’idee ritenuti in assoluto essere la bibbia, ma in effetti sono sensazioni basate su alcune personali precedenti esperienze. Il mio obiettivo non è dimostrare che è tutto sbagliato, ma esprimere il mio pensiero e farvi riflettere.

leggi di più 0 Commenti

 

 

Altri articoli...