Power Rankings 8^ settimana

Nella foto Stephen Strasburg ( Dale Zanine-USA TODAY Sports)
Nella foto Stephen Strasburg ( Dale Zanine-USA TODAY Sports)

MLB Power Ranking 

da ESPN a cura di Frankie Russo

Confermano le prime due posizioni gli Houston Astros e Washington Nationals, dopodiché si potranno notare dei significativi cambiamenti grazie alla NL West. I LA Dodgers salgono di una posizione e s’inseriscono nei Top Five i Colorado Rockies, mentre in agguato al n. 6 si posizionano gli Arizona Diamondbacks facendo intendere, almeno per il momento, quale sia la divisione più combattuta. Più in basso vi sono stati passi in avanti ma nessuno più dei Dbacks se non i Minnesota Twins che salgono di 5 gradini entrando tra i primi 10. Un piccolo passo in avanti lo hanno fatto anche i Boston Red Sox.

leggi di più 0 Commenti

Costruire una squadra vincente

Nella foto Theo Epstein con i loghi delle sue due squadre vincenti (Foto da Business Insider)
Nella foto Theo Epstein con i loghi delle sue due squadre vincenti (Foto da Business Insider)

di Frankie Russo

libera traduzione da: totallytigers

Prendendo spunto dall’articolo I Cubs e il colore giallo”  pubblicato su queste pagine da Allegra Giuffredi il 24 maggio, sono andato alla ricerca di qualcosa che spiegasse questo cambio di direzione e questo è il risultato. Il 3 novembre 2016 si è interrotta la più lunga striscia negativa nella storia di ogni sport per una squadra che non aveva conquistato un titolo mondiale. La squadra? I Chicago Cubs. La ragione? Theo Epstein. Epstein ha appena superato i 40 anni ed è  divenuto GM all’età di 28. Nei suoi primi anni ha portato la sua squadra, i Boston Red Sox, ai playoff 6 volte in 9 anni e ha conquistato due World Series. 

leggi di più 2 Commenti

Inizia con il perché

di Frankie Russo

libera traduzione da: athelitic-mission.com

Ogni attività ha uno scopo per la sua esistenza, un suo perché. Nel libro “Start with Why” (Comincia con il perché), Simone Sinek descrisse come alle persone non interessa cosa fai, ma perché lo fai. Geoff Rottmayer fondò l’Atletic Mission Baseball Academy per diverse ragioni.

leggi di più 0 Commenti

Willie e il Baseball

di Paolo Castagnini

Succede che in una scuola del Bolognese, "Scuole Maestre Pie" si svolge un concorso letterario. Tema del concorso "Una storia per un'immagine" e l'immagine è quella pubblicata sul blog e parte di questa la vedete qui di fianco. Tre buchi di serratura dove al di là s'intravvede qualcosa. "Per guardare oltre le apparenze". In quella centrale avrete tutti notato che cosa c'è. Detto fatto molti di questi ragazzi e ragazze della scuola Primaria e Secondaria di 1^ grado, svolgono il tema del concorso inventandosi una storia. Animatrice dell'iniziativa Carlotta Zannini che gestisce "La casa dei saperi" e cioè la Biblioteca della scuola.

leggi di più 0 Commenti

I Cubs e il colore giallo

di Allegra Giuffredi 

Come si sa, nel 2016, i Chicago Cubs hanno conquistato le World Series, dopo un digiuno di centootto anni. Capre, con le invettive dei relativi padroni di origine greca, gatti neri, tifosi imbranati e altri accadimenti hanno infatti funestato il ventesimo e la parte iniziale del ventunesimo secolo della squadra di Chicago, ossia quella dei Cubs, per intenderci. Ma la sfortuna che si è ampiamente accanita sugli Orsetti di Chicago ha anche altre origini e in quel che vi sto per raccontare ve ne è appunto un’altra. Dovete infatti sapere che il 21 maggio 1908, i Cubs issarono sul West Side Ground, antesignano del Wrigley Field, una bandiera purpurea e dorata per celebrare la vittoria delle World Series di quell’anno e che per centootto anni sarebbe stato l’ultimo! 

leggi di più 0 Commenti

Power Rankings 7^ settimana

Nella foto Aaron Judge esterno degli Yankees
Nella foto Aaron Judge esterno degli Yankees

MLB Power Ranking 

da ESPN a cura di Frankie Russo

Astros guidano ancora la classifica ma nuovi contendenti si fanno avanti. Prima di vedere cosa è successo nel ranking delle squadre, diamo un veloce sguardo alle varie divisioni.

American League

East: rimane invariato la distanza tra la capolista Yankees e Orioles.  Central: gli Indians hanno ridotto lo svantaggio di 0,5 sui Twins. West: non solo i Rangers si portano nella seconda posizione, ma riducono il vantaggio che avevano gli Astros sugli Angels da 8 a 5,5.

 

leggi di più 0 Commenti

Il battitore di successo -2^ parte

di Frankie Russo

libera traduzione da: baseball-excellence - Leggi la 1^ parte

Come possiamo noi coach sviluppare queste caratteristiche?  Di seguito sono alcune tecniche d’insegnamento che riteniamo possano essere di aiuto.

Insegnate sempre ad avere una predisposizione positiva. I battitori falliranno, ma devono capire che fa parte del gioco. L’ultima cosa di cui un giovane ha bisogno è sentire il coach o un genitore rimproverarlo dopo uno strike out in una situazione importante. Un modo sicuro per soffocare l'aggressività di un giovane al piatto è quello di mostrare disapprovazione quando fallisce. 

Applaudite lo strike out sventolato e scoraggiate gli strike out chiamati. Non bisogna fare in modo che l’arbitro influenzi la zona, fate girare la mazza.

Utilizzate i  fallimenti come un’opportunità per insegnare. È un concetto molto ripetuto ma anche molto importante.

leggi di più 0 Commenti

Marten Gasparini chiude la maratona di 18 inning

Nella foto Marten Gasparini
Nella foto Marten Gasparini

di Paolo Castagnini

Questo 2017 sembra sia l'anno delle partite doppie che si concludono dopo 18 inning.

E' successo un'altra volta ieri sera allo State Mutual Stadium di Rome nella Georgia e la squadra di casa è in Singolo A affiliata ai Braves. Oggi la squadra ospite è quella del nostro Marten Gasparini e cioè i Lexington Legend squadra affiliata a Royals. Gasparini però oggi non è in formazione; è la sua giornata di riposo.

Al  7° inning i Lexington sono in vantaggio per 6 a 2 e la partita sembra incanalata verso una vittoria per la squadra affiliata ai Kansas City, ma Rome nella seconda parte del  7° a suon di valide si porta in parità. 6-6 a fine settimo inning.

leggi di più 0 Commenti

Il battitore di successo -1^ parte

di Frankie Russo

libera traduzione da: baseball-excellence

Per essere un battitore di successo bisogna allenarsi ad avere sempre un approccio aggressivo,  e i coach devono insegnare questa mentalità nei loro giocatori. Un giovane giocatore impara a battere sventolando la mazza e non prendendo lanci.  Egli ha a disposizione tre lanci strike, non forzatelo a prendere lanci. Eliminate la frase: Non girare fino a che non hai uno strike. I battitori devono pensare che ogni lancio può essere uno strike. Pensare strike e reagire. Bisogna essere aggressivi all’inizio del turno. I lanciatori cercano di andare in vantaggio nel conteggio tirando strike. Quando un battitore si trova troppo spesso indietro nel conteggio, significa che è uno che prende troppi lanci, ed essendo sempre indietro nel conteggio, non può che aspettarsi una buona dose di lanci off-speed o sui bordi del piatto. 

leggi di più 0 Commenti

Studiare il gioco

Nella foto Marco Bortolotti alle Little League World Series 2016, giovane coach emergente - Attualmente è responsabile tecnico delle giovanili del Godo
Nella foto Marco Bortolotti alle Little League World Series 2016, giovane coach emergente - Attualmente è responsabile tecnico delle giovanili del Godo

di Frankie Russo

libera traduzione da: baseball-excellence

È una frase che si sente dire molto spesso, ma in effetti, che vuole significare? Semplice, se volete diventare un buon coach, dovete essere uno studente e non un tifoso. Mettete da parte ogni fanatismo da tifoso e cercate di comprendere l’importanza di insegnare. Il vostro compito è di istruire e insegnare ai giovani, quindi, vi piaccia o meno, per loro siete un modello di comportamento e avete il dovere di trasmettere il meglio di voi stessi.  Un tifoso impulsivo non sarà mai un buon coach. Imparare le complessità del baseball rappresenta un incarico arduo per qualsiasi coach novizio. Noi crediamo che un istruttore (coach) dovrebbe diventare il più fervente studente di tutti, molto più dei suoi stessi giocatori. 

leggi di più 1 Commenti

Power Rankings 6^ settimana

Nella foto Dallas Keuchel
Nella foto Dallas Keuchel

MLB Power Ranking 

da ESPN a cura di Frankie Russo

Dopo una settimana  come la scorsa, dove si sono visti pochi spostamenti, questa settimana al contrario vede sostanziali cambiamenti e non solo in testa alla classifica dove gli Astros hanno superato i Nationals. I New York Yankess hanno avuto un piccolo scivolamento nonostante abbiano conquistato la testa della classifica nell’AL East a danno dei Baltimore Orioles mentre i LA Dodgers, con un record di 7-2, si sono inseriti prepotentemente tra le prime cinque posizioni.

leggi di più 0 Commenti

# 2

leggi di più 1 Commenti

Nettuno, storia e fantasia

Nella foto le gemelle Eilaine (sx) e Ilaine Roth di Michigan City,  interbase e seconda base per Muskegon Belles (MI) nella All - American girls Baseball League (1943-1954) GETTY IMAGES
Nella foto le gemelle Eilaine (sx) e Ilaine Roth di Michigan City, interbase e seconda base per Muskegon Belles (MI) nella All - American girls Baseball League (1943-1954) GETTY IMAGES

Presentazione di Paolo Castagnini

A volte navigando sul web si trovano storie e racconti di verità o fantasia che hanno il baseball e il softball come protagonista. Questo che vi presento oggi è uno di questi, ma il suo autore è uno scrittore particolarmente illustre. La sua ultima opera è un libro dal titolo "Rio Belgrano" pubblicato a febbraio 2017. Il racconto che trovate oggi è apparso sul sito "La Lampadina" - periodiche illuminazioni. Stiamo parlando di Vittorio Grimaldi avvocato di fama internazionale e ora anche scrittore.

Buona lettura!

BASEBALL A NETTUNO

Le Corinaldesi erano due. Inseparabili e inscindibili. Quella bruna (Franca) aveva 15 anni, la bionda 16. Avevano entrambe gli occhi azzurri e sembravano gemelle tanto che, con i capelli raccolti sotto la visiera a strisce con il simbolo degli Yankees non si capiva chi era l’una e chi l’altra.

leggi di più 0 Commenti

Innovatori o conservatori?

Nella foto Brad Ausmus e Terry Francona
Nella foto Brad Ausmus e Terry Francona

di Frankie Russo

George Washington – Thomas Jefferson – Franklyn D. Roosvelt – Henry Ford

Joe Maddon – Bruce Bochy – Terry Francona – Buck Showalter 

Cosa hanno in comune queste otto persone?  Tutti sono finiti per essere dei leader oltre che un gruppo di uomini che ha avuto successo andando contro le regole. Hanno sempre operato ai massimi livelli e creato idee che li hanno catapultati nel firmamento dei grandi. Uomini che hanno rispettato le regole fino a quando non hanno visto qualcosa di meglio. Uomini che hanno usato il loro istinto per cambiare le regole perché sapevano di poter ottenere migliori risultati. Semplicemente detto, erano e sono uomini che hanno fatto le cose diversamente dagli altri. Essi sono inventori ma anche innovatori. Uomini che non si sono legati strettamente alle formule.

leggi di più 2 Commenti

Riflessione su "Allenare i giovani"

I due umpire da sin. Tommaso Ferramosca  e Mauro Lezzi
I due umpire da sin. Tommaso Ferramosca e Mauro Lezzi

di Michele Dodde

L’inaspettato quanto gradito incarico quale Giudice Sportivo Territoriale della Puglia, che di fatto ha rinverdito il mio ex incarico di Presidente della Commissione Tecnico Arbitrale Interregionale (Puglia, Campania. Basilicata) del lontano 1978, mi ha indotto ad andare a visionare a Matino il primo incontro del campionato regionale Under 15 tra la locale franchigia degli Angels contro i foggiani del Fovea Embers. Nel ricordo dei due ultimi magistrali articoli di Frankie Russo, “Allenare i Giovani: una Lezione di Vita”, mi ha favorevolmente colpito la presenza di molti genitori tra cui quelli di Foggia che hanno affrontato la distanza di ben 320 km. pur di essere conforto e guida ai loro ragazzi. Allora è da dire che la partita è stata piacevole e densa di spessore e contenuti sia per i comportamenti dal dugout sia per incitamenti mai sopra le righe evidenziando un rispetto che si vuole sperare non sia un prezioso sigillo ma diventi una lineare normalità. 

leggi di più 0 Commenti

Quello che succede tra gli innings

Nella foto una scena di "The Bad News Bears"  (Che botte se incontri gli Orsi) con Walter Matthau
Nella foto una scena di "The Bad News Bears" (Che botte se incontri gli Orsi) con Walter Matthau

di Frankie Russo

libera traduzione da: baseball-excellence

Ok, la vostra squadra sta entrando in campo per la fase difensiva. Come utilizzano il tempo? Camminano o trottellano? È pronto il ricevitore o sta cercando l’equipaggiamento nel dugout e il lanciatore è costretto a riscaldarsi con il terza base?  Perché l’esterno  non riesce a trovare il guanto? Questi tempi morti prima di ogni ripresa, danno l’impressione di disorganizzazione e improvvisazione. Vediamo di mettere un po’ di ordine per trarre il massimo beneficio tra gli inning e per preparare al meglio la squadra per la fase difensiva.

leggi di più 0 Commenti

Power Rankings 5^ settimana

Nella foto Trea Turner (Photo: Mark J. Rebilas, USA TODAY Sports)
Nella foto Trea Turner (Photo: Mark J. Rebilas, USA TODAY Sports)

MLB Power Ranking 

da ESPN a cura di Frankie Russo

I Washington Nationals confermano il posto in testa alla classifica e nelle prime 10 posizioni restano le stesse della settimana passata. Questo non significa che non ci siano stati dei cambiamenti. I New York Yankees salgono alla seconda posizione mentre altri movimenti riguardano la National League con i Los Angeles Dodgers, Colorado Rockies e Arizona Diamondbacks. Però la maggiore sorpresa arriva dai Cincinnati Reds che salgono di 9 posizioni mentre guadagnano, seppure poco, anche i Minnesota Twins. Nell’American League in discesa libera i Texas Rangers mentre nella National League in discesa sono anche i Milwaukee Brewers.

leggi di più 0 Commenti

Capire il conteggio

Nella foto Ichiro Suzuki (foto Getty) in 17 anni di attività ha solamente il 10% di strike-out  su oltre 10.000 presenze al piatto
Nella foto Ichiro Suzuki (foto Getty) in 17 anni di attività ha solamente il 10% di strike-out su oltre 10.000 presenze al piatto

di Frankie Russo

libera traduzione da: athletic-mission.com

Colpire una palla da baseball non è facile, ed è giusto che i ragazzi lo sappiano. E proprio perché non è facile, bisogna lavorare duro per migliorare la meccanica, sviluppare un approccio e un piano per trovare qualsiasi modo possibile per trarre un vantaggio competitivo sul lanciatore che sta cercando di eliminarti. Per vantaggio competitivo s’intende capire il conteggio e cosa significa per il battitore. Come battitore, devi essere in grado di guadagnare un vantaggio competitivo sul lanciatore. Avere un vantaggio non garantisce un esito positivo,  ma vi porrà in una situazione di poter avere successo.

leggi di più 0 Commenti

Squeeze play

La foto è tratta da Incipitmania.com
La foto è tratta da Incipitmania.com

di Paolo Castagnini

tratto dal libro di Paul Auster: "Squeeze play" tradotto in italiano "Gioco Suicida".

Entrare nello stadio di una grande squadra è un'esperienza che non puoi paragonare a nessun'altra. Prima eri nella metropolitana, stretto in spazi angusti, circondato da metallo e apparecchiature varie; e uscendo ti sei ritrovato ancora in un paesaggio di mattoni, pietre e sconcio metropolitano. Hai girato intorno allo stadio con qualche migliaio di altre persone alla ricerca dell'ingresso giusto, hai dato il biglietto a un tale in uniforme, hai oltrepassato il cancello girevole e ti sei inoltrato in una tenebrosa fuga di tunnel di cemento nudo, voci echeggianti e corpi che si premono. Ti dà l'impressione di aver fatto tanta strada solo per entrare in una sequenza onirica di qualche film di Fellini. Ma poi sali la rampa ed ecco, è lì. E' quasi impossibile abbracciarlo tutto in una volta. La repentina impressione di spazio è tanto forte che per qualche secondo non sai più dove sei. 

leggi di più 0 Commenti

La Steve Blass disease

Nella foto Steve Blass
Nella foto Steve Blass

di Allegra Giuffredi 

Nei miei articoli più recenti, vi ho parlato della YIPS, ossia di quella strana sindrome che talvolta ottunde le capacità e il talento di molti sportivi. Nel baseball, un esempio importante ne è stato Steve Sax (1961) di cui appunto vi ho già diffusamente parlato, ma in questi articoli a forma di matrioska, non posso mancare di ricordare: Mackey Sasser (1962), Chuck Knoblauch (1968) e Steve Blass (1942), perché anche loro hanno sofferto di YIPS.

E soprattutto Steve Blass, pitcher dei Pirates di Pittsburgh, è ricordato per avere dato il nome alla stessa improvvisa mancanza di controllo, che colpì Sax e con l’antipatico privilegio di vedersi citare, proprio come quest’ultimo all’interno di una vera e propria Malattia, ossia la “Steve Blass disease”.

leggi di più 0 Commenti

Allenare i giovani: una lezione di vita 2^ parte

di Frankie Russo

libera traduzione da:

Baseball Excellence

Una lezione di vita

2^ parte - Leggi la 1^ parte

Il genitore troppo affettuoso

Troppo spesso assistiamo a una situazione che può inibire la crescita e la maturità di un giovane atleta. È il genitore che non riesce a vedere le carenze tecniche e caratteriali del proprio figlio. Dopo aver allenato per 41 anni e aver visto migliaia di genitori, ora capisco le parole di mio padre quando mi diceva “lo sport giovanile non costruisce il carattere, lo rivela”. 

leggi di più 0 Commenti

Due storie parallele

Nella foto a sinistra Sulley Muntari a destra Adams Jones
Nella foto a sinistra Sulley Muntari a destra Adams Jones

di Paolo Castagnini

Eccole qui due storie di razzismo. Non mi volevo occupare di quello che è successo ad Adams Jones al Fenway Park di Boston, ma dopo aver letto la storia simile successa a Sulley Muntari nel nostro campionato di calcio non ho resistito. Purtroppo gli idioti esistono in tutto il mondo e le loro gesta nei confronti di questo tema li accomuna da nord a sud da est a ovest di tutto il pianeta.

leggi di più 1 Commenti

Power Rankings 4^ settimana

Nella foto Adam Eaton (Jasen Vinlove-USA TODAY Sports)
Nella foto Adam Eaton (Jasen Vinlove-USA TODAY Sports)

MLB Power Ranking 

da ESPN a cura di Frankie Russo

Grande lotta per la testa della classifica

È passata un’altra settimana e la lotta per il primo posto diventa sempre più agguerrita. Quattro squadre confermano il posizionamento tra le prime cinque posizioni mentre si assiste all’inserimento dei Cleveland Indians che scavalcano i Baltimore Orioles. A dispetto della corsa in cima, vi sono stati altri interessanti sussulti. I Cincinnati Reds sono scesi di 11 posti dopo un inizio di stagione promettente, mentre i Chicago White salgono di 11 posizioni e si inseriscono nella corsa per il titolo dell’AL Central. Notevoli anche le scalate dei Texas Rangers e St. Louis Cardinals che guadagnano 5 posti. La più grossa sorpresa però viene dai deludenti Kansas City Royals che scendono all’ultimo posto facendo presagire una vendita dei loro talenti al trade dead-line.

leggi di più 0 Commenti

Baseball e Softball, una rivista d'annata

di Michele Dodde

Adelchi Chico Grossi il baseball ce lo aveva nel sangue. Anzi egli era un vero baseball writer dall’eloquio affascinante e coinvolgente sino a divenire anima vagante tra le diverse testate che di baseball e di softball volevano parlarne. Tuttavia nel 1976, mese di ottobre, in qualità di Condirettore varò la rivista “Baseball e Softball”, periodico mensile che nell’editoriale riportava: “Quando decidemmo di dare vita a una rivista di baseball, noi della redazione su una cosa ci trovammo subito tutti d’accordo: i tempi sono maturi perché anche gli appassionati italiani abbiano finalmente un loro periodico.” Tra i collaboratori di quel primo numero, edito dagli Eredi Baracca e valido come numero unico in attesa di registrazione, risultavano tra gli altri Mario Bruno, Leo Baduel, Pierluigi Fadda, Marco Lucchini, Max Ott, Jmmy Strong e come ciliegine Giancarlo Mangini, che spumeggiava tra interessanti articoli e la sua irriverente quanto spassosa verve fumettistica a diversificarsi tra inimitabili caricature ed un affascinante inchiostro di china dal titolo “Missione all’Avana”, e l’eclettico Giulio Glorioso che andava a prestare il suo bionico braccio dai lanci alla macchina da scrivere curando la rubrica della posta dei lettori. 

leggi di più 1 Commenti

 

 

 Articoli precedenti---->