sab

30

lug

2016

Perché il baseball vinse sul cricket? - L'ipotesi elitaria

Una partita di cricket presso Harlem, New York (1851)
Una partita di cricket presso Harlem, New York (1851)

di Andrea Salvarezza

Intorno alla metà degli anni 50 dell’ottocento il cricket in America era prevalentemente appannaggio di piccoli club elitari, ed era giocato soprattutto da immigrati inglesi, finendo così per diventare il passatempo preferito delle élite: l’entusiasmo per il gioco cioè non riuscì mai a propagarsi tra gli strati più ampi della popolazione. Perché il cricket non riuscì a coltivare l’attrazione della massa? Molto semplicemente, non vi riuscì perché non volle coltivarla. In questo fallimento ha giocato un ruolo cruciale l’esclusivismo, inteso come attitudine delle élite depositarie del gioco a tenere per sé l’attività ludica: volendo limitare gli incontri ufficiali solo a quelle organizzazioni che condividevano lo stesso rango sociale, le élite hanno di fatto stroncato ogni possibilità che il cricket diventasse uno sport a diffusione popolare, poiché essendo gli «interclub matches» piuttosto sporadici, non furono in grado di mantenere desto l’interesse verso il gioco. 

leggi di più 0 Commenti

ven

29

lug

2016

A.S.I. Vs NON A.S.I. - N° 2

Nella foto il lanciatore Mattew Zielinski della Fortitudo (foto da FIBS - Bellocchio)
Nella foto il lanciatore Mattew Zielinski della Fortitudo (foto da FIBS - Bellocchio)

di Paolo Castagnini

 

L'ultimo articolo di Franco Ludovisi Lanciatori A.S.I. Vs NON A.S.I. mi stimola ad affrontare un argomento piuttosto complesso o forse meglio dire intricato.

Navigare all'interno della regolamentazione di ASI non ASI, stranieri extracomunitari, stranieri comunitari, stranieri con visto per lavoro subordinato sport e stranieri con visto di studio o lavoro e il tutto naturalmente condito con le variabili di dove gioca in che categoria, ecc. è un'impresa molto ardua specie per chi non è addetto ai lavori. Iniziamo perciò a capire la normativa.

leggi di più 0 Commenti

gio

28

lug

2016

Ci vuole passione

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito theseason.gc.com

(Riflessioni di Andrew Morgan, assistente coach e coordinatore del reclutamento al Murray State University)

"Ti piace giocare? Ti diverti? Ti presenti sempre al campo con entusiasmo?" Per uno che di mestiere recluta giocatori per il college, queste sono le caratteristiche principali che si devono cercare.

Noi cerchiamo giovani che si presentano sul campo ogni giorno con passione e che trasmettono energia ed entusiasmo al resto della squadra, giovani intorno ai quali gravitano tutti gli altri. Vogliamo giovani che parlano e si muovono, che sono vicini ai loro  compagni, che posano un braccio sulle loro spalle, che li incoraggiano, che li correggono e che li tengono al centro dell’attenzione.

leggi di più 0 Commenti

mer

27

lug

2016

Lanciatori A.S.I. Vs NON A.S.I.

Nella foto Milvio Andreozzi del Nettuno *Foto dal sito FIBS
Nella foto Milvio Andreozzi del Nettuno *Foto dal sito FIBS

di Franco Ludovisi

Al termine della REGULAR SEASON dell’ IBL  i lanciatori Italiani di scuola italiana (nati e cresciuti in Italia) utilizzati dalle squadre partecipanti risultano quelli sotto elencati. I lanciatori Italiani di scuola italiana (ASI*) sono stati 35, i lanciatori NON di scuola italiana o stranieri, 38. Le riprese lanciate dagli Italiani (ASI*) sono 701.1  su un totale di 2.177,2 cioè meno di un terzo.

Mi verrebbe voglia di commentare:

  • l’UTILIZZO che le sette Società hanno fatto di questi lanciatori
  • il NUMERO DI LANCIATORI utilizzati da ogni squadra (max 9 Novara – min. 3 Rimini e San Marino )

 

 

  • il NUMERO DI RIPRESE lanciate complessivamente dagli Italiani (ASI*) in ogni Società (max Nettuno 144.2 – min. San Marino 45.4) e tante altre considerazioni.
leggi di più 4 Commenti

mer

27

lug

2016

"Casa Base" tutti assieme per produrre il film

Nella foto Ada e Matteo due giocatori di Baseball
Nella foto Ada e Matteo due giocatori di Baseball

di Paolo Castagnini

"Penso che se il film riuscirà a far uscire di casa e magari anche dalla propria depressione anche un solo ragazzo non vedente per portarlo a giocare a baseball, avremo vinto".

E' con queste parole che Massimo Saccares, regista romano chiude un bel video che spiega il Progetto attraverso l'auto finanziamento (crowdfunding) per la realizzazione del film. 

leggi di più 0 Commenti

mar

26

lug

2016

Alberto Mineo eroe del giorno!

di Paolo Castagnini

Credo sia importante seguire i nostri ragazzi in giro per il mondo e spesso è uno dei miei lavori preferiti del mattino.

Quando capita una giornata come questa significa che la giornata inizia davvero bene. Alberto Mineo è uno di loro e a dire il vero non si può certo dire che fino ad ora la direzione dei Cubs gli abbia dato molte possibilità. Fino a tre giorni fa quest'anno  Alberto aveva giocato solamente quattro partite cambiando ben tre squadre. Alberto ora è in Singolo A con i South Bend Cubs. L'altro giorno è sceso in campo come DH ha avuto un inizio difficile, ha preso tre K ma poi ha ricambiato la fiducia del manager con una valida che ha portato il successo contro Peoria, Questo il mio piccolo resoconto di ieri su Facebook:

Alberto Mineo batte a casa il punto della vittoria (4-3) contro Peoria.

Siamo nel secondo attacco dell'8° inning. Il punteggio è 3 pari tra i Peoria (Cardinals) e South Bend (Cubs). In seconda base c'è Donnie Dewees l'esterno centro Cubs con 1 out. Alberto è particolarmente teso causa i tre K subiti negli inning precedenti. Sa che è un momento importante. Steven Gallardo è il pitcher sul monte. Alberto è mancino. Picchia un line drive a destra e Donnie Dewees vola a casa per il punto del vantaggio che poi al 9° la difesa riuscirà a difendere. 

leggi di più 0 Commenti

lun

25

lug

2016

Margaret Donahue, la First Lady dei Cubs

Foto da thenationalpastimemuseum.com
Foto da thenationalpastimemuseum.com

di Allegra Giuffredi

Dopo la storia di E.G. Green, ossia della prima donna classificatore della storia del baseball degli USA, continuiamo con un altro ritratto al femminile, collegato alla storia dei Chicago Cubs, del cui passato ha fatto appunto parte anche Margaret “Midge” Donahue  (1892 – 1978).

La storia di questa donna dal viso largo e sorridente, acqua e sapone e i capelli trattenuti da una crocchia è un’icona del baseball e non solo, perché da semplice stenografa divenne addirittura Vice Presidente dei Cubs nel 1950 e dal 1919, anno dell’assunzione, resterà con i Cubs per i successivi quarant’anni: una vita.

E dire che neanche ci voleva andare a quel colloquio di lavoro con il Vice Presidente Bill Veeck Sr. (1876 – 1933) e che neanche voleva prendere in considerazione l’incarico di stenografa prima e di segretaria poi che le offrivano presso i Cubs.

leggi di più 0 Commenti

sab

23

lug

2016

L'Emilia Romagna passa sulla Rep. Ceca e accede alle World Series!

leggi di più 1 Commenti

ven

22

lug

2016

Little League a Kutno: L'Emilia Romagna non molla, mostra i denti e vola in finale!

di Paolo Castagnini

Grande impresa della rappresentativa italiana che batte per manifesta (10 - 0) un'Olanda ormai stremata dopo l'interminabile quarto di finale giocato ieri contro la Spagna. Le nostre mazze tornano a fare ciò che gli riesce meglio e mettono a segno ben 10 pesanti valide con 4 fuoricampo (Segreto, Gamberini, Adorni e Bouraui). Ottima la prestazione di Gamberini anche dal monte che lancia l'intera partita mettendo a segno ben 8 strike out, concedendo solo 1 base ball e 2 ininfluenti singoli. 

leggi di più 0 Commenti

ven

22

lug

2016

Il gioco perfetto

leggi di più 1 Commenti

gio

21

lug

2016

Little League a Kutno: Prima sconfitta per la squadra italiana

Nella foto Elia Sartini (foto tratta dal sito newsrimini.it)
Nella foto Elia Sartini (foto tratta dal sito newsrimini.it)

di Paolo Castagnini

Partita al cardiopalma quella dei ragazzi dell'Emilia Romagna contro la Repubblica Ceca che, purtroppo, segna anche la prima sconfitta per l'Italia. I nostri ragazzi giocano molto nervosi e pagano qualche incertezza difensiva che viene sfruttata dai Cechi. Dopo un primo inning di parità la Repubblica Ceca mette a segno 2 punti su fuoricampo e si ripete al quarto con altri 2. 

leggi di più 0 Commenti

mer

20

lug

2016

Il limite dei lanci nelle High School americane

Nella foto Colby Pechin
Nella foto Colby Pechin

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito Baseballamerica.com

Negli Stati Uniti Sono state introdotte delle nuove regole a livello giovanile atte a concedere maggiore riposo tra un certo numero di lanci dopo ogni prestazione, trasferendo l’attenzione da numero di riprese lanciate a numero di lanci effettuati. La National Federation of High School Associations ha stabilito che il limite del numero di lanci sarà definito da ogni Stato. Attualmente il sistema è basato sul numero di riprese per settimana. Ad esempio, la California Federation limita i lanciatori a un massimo di 10 riprese la settimana.

leggi di più 2 Commenti

mar

19

lug

2016

Little League a Kutno: La squadra italiana vince sulla Francia per 5-1 ed accede alla  semifinale!

Foto di gruppo dell'Emilia Romagna con gli Umpire
Foto di gruppo dell'Emilia Romagna con gli Umpire

di Paolo Castagnini

 

Si inizia a salire nel tabellone e le partite diventano sempre più intense ed emozionanti. La formazione dell'Emilia Romagna affronta una Francia combattiva che schiera un lanciatore partente con una palla piuttosto veloce. La partita rimane in stallo per i primi due innings sul' 1 a 1 e solo dal terzo i nostri ragazzi riescono a mettere a segno i primi punti del vantaggio. 

La difesa della squadra italiana lavora bene e fa vedere delle ottime giocate. Da evidenziare le 2 prese al volo al limite del campo di Gidoni M. che spengono ogni velleità della squadra francese.

leggi di più 0 Commenti

mar

19

lug

2016

Perché il baseball vinse sul cricket? - L'ipotesi istituzionale

Foto da  Vintage Baseball Magazine (1882)
Foto da Vintage Baseball Magazine (1882)

di Andrea Salvarezza

In diversi passi si è fin qui accennato al fatto che il baseball ebbe un vantaggio decisivo sul cricket a causa della sua malleabilità, intesa sia come spiccata predisposizione a venire modificato nei regolamenti e negli stili di gioco, sia come maggiore ricettività ad essere influenzato culturalmente, ad essere cioè “americanizzato”. Sotto questo profilo, il cricket sembra avere paradossalmente scontato il fatto di aver raggiunto prima del baseball la piena istituzionalizzazione, poiché alla metà dell’800 era già entrato nella cosiddetta fase «modern stage», in cui  le innovazioni ed i cambiamenti che possono essere apportati alla struttura di uno sport non solo diventano molto meno frequenti, ma possono al massimo incidere a livello periferico, e non certo sugli elementi fondativi della disciplina in questione. 

leggi di più 0 Commenti

lun

18

lug

2016

Le mazze tornano a tuonare

Ryan Zimmerman e  Daniel Murphy. (Alex Brandon/Associated Press)
Ryan Zimmerman e Daniel Murphy. (Alex Brandon/Associated Press)

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito The Wall Street Journal

Dopo anni di un attacco in declino, segnare è di nuovo tornato in auge in quanto i battitori prestano meno importanza agli strikeout  e sembrano più interessati a sventolare per spedire la palla oltre la recinzione. Si può dire ciò che si vuole dei mastodontici fuoricampo, dei bicipiti da cartoon animati e degli impressionanti numeri degli anno 90, ma quando quell’era è finita, la Major League Baseball aveva un altro problema non meno serio da risolvere.  Uno sport che già doveva lottare contro la reputazione di essere un gioco lento e noioso, stava divenendo ancora più lento e più noioso.

leggi di più 4 Commenti

dom

17

lug

2016

Little League: L'Emila Romagna vince ancora, anche se con un po' di fatica

Il momento del saluto finale tra l'Italia (blu) e l'Ungheria (rosso)
Il momento del saluto finale tra l'Italia (blu) e l'Ungheria (rosso)

di Paolo Castagnini

 

Italy - Hungary 14-3

Certamente la partita di oggi è stata molto differente rispetto a quella di ieri con il Belgio. L'Ungheria si è rivelata fin da subito una squadra piuttosto ostica ed infatti alla fine del secondo inning il risultato era fermo sul 3-3. Solamente dal quarto le nostre mazze fanno sentire il loro peso e riescono a toccare i rilievi ungheresi che si alternano sul monte.

leggi di più 0 Commenti

sab

16

lug

2016

Little League: L'Emilia Romagna come un Ariete!

La squadra Little League dell'Emilia Romagna che a Kutno difenderà i colori dell'Italia
La squadra Little League dell'Emilia Romagna che a Kutno difenderà i colori dell'Italia

di Paolo Castagnini

Italy - Belgium 20-0

E' iniziato oggi il Torneo categoria Little League Europa Africa per la squadra Emilia Romagna che rappresenta l'Italia e che si disputa in questi giorni a Kutno. In realtà il Torneo è iniziato ieri, ma solo questa mattina i nostri ragazzi sono scesi in campo e lo hanno fatto in modo deciso. 20-0 il punteggio alla fine della partita con il Belgio

leggi di più 1 Commenti

ven

15

lug

2016

Strage a Nizza

di Paolo Castagnini

Ciao Brodie, ora gioca con il tuo papà assieme agli angeli.

Eri a Nizza ieri per la tua vacanza, ma hai dovuto conoscere la follia umana assieme a tanti ragazzi e ragazze, mamme e papà 

 

Nella foto Brodie Copeland assieme al suo papà morti ieri sera nell'attacco di Nizza

Brodie giocava nella Hill Country baseball in Texas

 

Nella pagina Facebook della Hill Country baseball le dediche a Brodie e papà

leggi di più 0 Commenti

mer

13

lug

2016

Spenti i fari sulla All-Star Game

di Paolo Castagnini

Questa notte si sono spenti i fari sulla All-Star Game 2016 di San Diego che ha incoronato Giancarlo Stanton re dei fuoricampo e l'American League vincitrice della partita delle stelle per 4-2 sulla National League.

Ora si torna alla normalità e le squadre sono pronte alla seconda parte del Campionato. Ma quali sono le squadre più in forma del momento? Chi è il favorito per un posto alla Postseason 2016? Eccovi la situazione al giro di boa post All-Star Game.

leggi di più 0 Commenti

mar

12

lug

2016

Alex Bassani non ha bisogno del D.H.

Nella foto Alex Bassani (Foto Bassani)
Nella foto Alex Bassani (Foto Bassani)

di Franco Ludovisi

Nel baseball attuale (italiano e non) è normale  adoperare, per la stessa gara, almeno tre lanciatori: 

il PARTENTE che viene impiegato per circa 5/6 riprese,

il RILIEVO che a sua volta lancia per 2/3 inning

e il FINALE (closer) per gli ultimi spiccioli di partita. Nel passato in Italia a causa della difficoltà di avere molti validi lanciatori il partente finiva la partita nel bene e nel male e doveva anche andare a battere.  

leggi di più 2 Commenti

lun

11

lug

2016

E' tempo di Tornei, ma....

di Paolo Castagnini

Libera traduzione dal sito theseason.gc.com

Fare sport aiuta i ragazzi a crescere e sviluppare relazioni. Partecipando a partite e tornei con i loro amici, i ragazzi e le ragazze creano ricordi e amicizie che possono durare per tutta la vita. Tuttavia purtroppo nello sport di oggi il gioco può essere preso troppo sul serio dai genitori che sembrano più interessati al punteggio e se il loro figlio batterà un fuoricampo.

leggi di più 1 Commenti

dom

10

lug

2016

Nuova squadra per Alberto Mineo

Alberto Mineo ieri sera tocca il piatto per la vittoria dei South Bend su walkoff del compagno di squadra Donnie Dewees
Alberto Mineo ieri sera tocca il piatto per la vittoria dei South Bend su walkoff del compagno di squadra Donnie Dewees

di Paolo Castagnini

Dopo essere stato assegnato agli Eugene Emeralds squadra dell'Oregon che milita nella  short season Singolo A, e dopo un passaggio tecnico in Doppio AA senza però mai giocare, Alberto Mineo è approdato a South Bend nell'Indiana per giocare nel Singolo A long season. South Bend Cubs (Minor League dei Cubs) è una squadra che quest'anno sta andando molto bene, infatti guida la classifica a pari merito con Lansing (franchigia Jays) nella Midwest League. Ieri sera Alberto finalmente in campo.

leggi di più 0 Commenti

gio

07

lug

2016

Finale Europa Africa Junior Leaugue

di Paolo Castagnini

ITALIA - REPUBBLICA CECA 3-7

Per cinque inning i ragazzi del Veneto ci avevano creduto. Sembrava che il risultato fosse li a portata di mano, ma si sa che questo sport non perdona. Erano partiti alla grande i nostri difendendo con i denti uno zero a zero per tre inning consecutivi. Samuel Aldegheri sale sul monte, anzi sale in cattedra e praticamente fino al 4° inning compreso non fa vedere palla alla Rep Ceca. Qui ci rimane fino 5° quando complice la stanchezza incassa due punti (il suo ruolino parla chiaro con i 9 Strike Out messi a segno!!!). Nel frattempo però al quarto attacco l'Italia si sblocca, picchia valido e porta il risultato sul 3-0 e come detto poc'anzi si arriva al 5° dove i Cechi  accorciano sul 3-2.

La tensione si fa altissima.

leggi di più 0 Commenti

gio

07

lug

2016

Perché il baseball vinse sul cricket? - L'ipotesi strutturalista

di Andrea Salvarezza

Accomunati da alcuni elementi di fondo, baseball e cricket rientrano entrambi nella famiglia dei cosiddetti «bat and ball games» («giochi di palla e mazza»): la sintassi  dei due sport, dunque, è per certi aspetti simile. Tuttavia in alcuni punti cruciali essi differiscono notevolmente: un’analisi approfondita rivela come tali differenze strutturali abbiano avuto comunque un ruolo nel processo che fece del baseball lo sport più popolare d’America.

leggi di più 0 Commenti

mar

05

lug

2016

Quando Babe Ruth rubò la scena a Ty Cobb-3

La famiglia Cobb riunita
La famiglia Cobb riunita

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito Sports Illustrated  3^ e ultima parte

Nonostante i loro grandi successi personali, nessuno dei due, né Ruth né Cobb, riuscì a portare la propria squadra in testa alla classifica, confermando la teoria che non è sufficiente un solo giocatore per portare una squadra al successo. I Tigers comunque riuscirono a riprendersi dopo un primato iniziale di 5-14 dopo che il proprietario Frank Navin acquistò Dutch Leonard dagli Yankees a metà maggio, ma finirono quarti mezza gara dietro a Boston. Nessuno quell’anno era in grado di fermare i White Sox, nessuno eccetto Arnold Rothstein e la compagine dei suoi scommettitori, i quali corruppero sette giocatori di Chicago per assicurarsi che i Cincinnati Redlegs vincessero il titolo.  

leggi di più 0 Commenti

lun

04

lug

2016

I miti della battuta - Rotational 2

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sitoefastball.com

2^ parte - (1^ parte)

La Fase dello Swing

 

Quando la palla è a metà del suo percorso e ritenete che la palla finisca nella zona dello strike, spostate la spalla posteriore indietro  e abbassate il gomito verso il fianco. A questo punto le mani sono vicine alla spalla. 

La rotazione dovrebbe iniziare al momento in cui il piede tocca terra, e comunque siete ancora in tempo di aggiustare per un lancio offspeed.

leggi di più 0 Commenti

sab

02

lug

2016

I miti della battuta - Rotational - 1

Nella foto Ted Williams 1918-2002 (Diamond Images/Getty Images
Nella foto Ted Williams 1918-2002 (Diamond Images/Getty Images

di Frankie Russo

Libera traduzione dal sito efastball.com

1^ parte

Una delle tante frasi che più frequentemente si sentono è:

Quel ragazzo ha un giro naturale, è una cosa che non si può insegnare. Ma un ‘giro naturale’ è l’esecuzione di una perfetta tecnica, quindi può essere insegnata. Oppure come sostiene Mike Epstein:

I battitori sono nati con un giro naturale, sono i coach che poi confondono le idee.” Ciò che molti coach stanno insegnando, e ciò che hanno fatto i più grandi battitori negli ultimi 100 anni è qualcosa di completamente diverso. 

leggi di più 0 Commenti

ven

01

lug

2016

Inizia oggi la stagione EMEA

La squadra veneta vincitrice a Parma (foto Padovani/Oldman)
La squadra veneta vincitrice a Parma (foto Padovani/Oldman)

di Paolo Castagnini

Il Veneto inizia l'avventura in rappresentanza dell'Italia in quanto vincitrice della categoria Junior League (Allievi) a Parma. Nemmeno il tempo per fare il bucato e oggi a Kutno in Polonia la prima partita contro L'Ungheria alle 14.30. Il Veneto esce dal Torneo delle Rappresentative Regionali di Parma con una sconfitta (Contro Friuli Venezia Giulia)  e 2 vittorie (Piemonte e Toscana) e battendo poi il Lazio in una rocambolesca finale al cardiopalma per 12-9. A guidare la squadra è stata chiamata Giovanna Armani (Manager del Veneto Ragazzi) in sostituzione di Aldo Tornatore impegnato con il lavoro, i coach sono Fabio Serafin e Claudia Cristofoletti.

leggi di più 1 Commenti

 

 

Altri articoli...

 

 

Vorrei partecipare a Torneo!

I siti specializzati

La gang degli Atomics

Le società

Dalla scuola al campo

L'Archivista del baseball e del softball

Cerco offro giocatori

Foto da artofbaseball.net
Foto da artofbaseball.net

Sei un atleta e vuoi far conoscere le tue caratteristiche? Mandaci il tuo Curriculum. Sei un Dirigente che cerca un Giocatore/Giocatrice? Vai alla pagina Cerco Offro Giocatori

La Bacheca dei Tecnici

Foto da artofbaseball.net
Foto da artofbaseball.net

Sei un Tecnico e vuoi far conoscere le tue caratteristiche? Mandaci il tuo Curriculum. Sei un Dirigente che cerca un Allenatore e non sai come fare? Vai alla Bacheca dei Tecnici

Studio e sport in USA

Sei interessato/a ad un anno di studio negli Stati Uniti magari praticando il tuo sport preferito? Scrivici! ti possiamo consigliare

Vuoi un sito come Baseball Road?

Ti piacerebbe avere un sito come Baseball On The Road? costruirtelo da solo con pochi passaggi? Non hai pratica di siti internet? Hai già un sito, ma non ti soddisfa? Leggi