# 500 di Miguel Cabrera

di Frankie Russo 

E’ stato l’ultimo regalo che Mike Ilitch ha voluto regalare alla sua Detroit e ai tifosi dei Tigers. Mr I amava avere superstar nella sua squadra, e su tutti amava Miguel Cabrera al quale nel novembre 2007 diede l’ok per portarlo a Detroit per poi offrirgli nel 2014 un lucroso contratto da 248 milioni di dollari per otto anni. Un contratto che all’epoca sembrò folle. Ancora più grottesco sembrò l’errore poiché i Tigers non sono riusciti a vincere un titolo delle WS quando Cabrera era al top della forma. Ancora oggi Cabrera percepisce 30 milioni l’anno nonostante le sue prestazioni, come prevedibile, siano in declino anche a causa dei molti infortuni. Ma quel contratto faceva parte della storia, e Mr I era ben consapevole che un giorno Miguel Cabrera ne avrebbe fatto parte, e quando quel giorno sarebbe arrivato, Mr I voleva assicurarsi che il suo idolo vestisse la divisa della Old English D. Miggy ha appena raggiunto il primo dei suoi grandi traguardi avendo battuto HR # 500. 

Centinaia di migliaia di giocatori hanno calpestato i diamanti della MLB e solo 28 giocatori hanno raggiunto questo obiettivo. Al Kaline non l’ha raggiunto, e nemmeno Lou Gerhrig (493), o Stan Musial (475), o Jose Canseco (462) o Carl Yastrzemski (452) e ad essere sinceri, non si vede all’orizzonte uno che potrebbe farlo nei prossimi 10 anni. Il più palpabile sembra Mike Trout che oggi, all’età di 30 anni, di HR ne ha realizzati 310, una media di 28 in 11 anni al meglio della carriera.  Per raggiungere quota 500 dovrebbe confermare questa media presumendo che giochi allo stesso livello per altri sette anni. 

 

Per quanto sia una grande onorificenza, questo è solo il primo passo verso un altro grande traguardo perché a Cabrera mancano 45 valide per raggiungere quota 3.000. Per comprendere la sua grandezza cominciamo con il dire che Miguel Cabrera è il 28° giocatore della storia a raggiungere quota 500 HR. Altri tre giocatori lo hanno fatto realizzando una media battuta superiore a 300: Ted Wiliams, Babe Ruth e Jimmie Foxx. Se a questa onorificenza aggiungiamo anche la conquista del Triple Crown, il nome di Cabrera può essere associato ad altri grandi nomi della storia quali Ted Williams, Mickey Mantle, Frank Robinson e Jimmie Foxx. E dulcis in fundo, ancora più importante, se aggiungiamo ai 500 HR e 3.000 valide anche un fine carriera con una MB oltre 300, solo altri due giocatori possono essere associati al nome di Miguel Cabrera: Hank Aaron e Willie Mays. 

Nella storia del baseball solo 32 giocatori hanno raggiunto quota 3.000 valide e di essi solo sei hanno realizzato anche il traguardo dei 500 HR: Albert Pujols, Hank Aaron, Willie Mays, Eddie Murray, Rafael Palmeiro e Alex Rodriguez (lista che potrebbe essere ridotta a 4 considerato che gli ultimi due hanno fatto uso di steroidi). 

 

L’ultima onorificenza che otterrà Cabrera, e che sembra già parte della storia, sarà la targa nella Hall Of Fame dove entrerà con il cappello con la Old English D, e questo sarà l’incoronazione dell’ultimo grande sogno di Mike Ilicth. 

 

Concludiamo ricordando ai lettori che con un articolo del 21/2/2014, BOTR ha raccontato la storia di come avvenne la trattativa per portare il campione a Detroit. 

Infine riportiamo alcune tabelle che indicano dove è posizionato Cabrera rispetto ad altri grandi giocatori che hanno fatto grande questo sport.

 

Frankie Russo

 

(Le tabelle sotto sono tratte da Detroit Free Press)

Scrivi commento

Commenti: 0