· 

Trea Turner, salvo o eliminato?

Foto da The Washington Post
Foto da The Washington Post

di Allegra Giuffredi

Trea Turner (1993) chi è costui?

E’ un interbase dei Washington Nationals che nel 2019 ha vinto le World Series un po’ a sorpresa contro i favoriti Houston Astros e che recentemente si è reso protagonista di un episodio davvero particolare. Intanto bisogna dire che Turner si è nuovamente reso protagonista dello stesso episodio, ma andiamo per ordine;  nel 2019, in gara6, il nostro, dopo aver battuto una corta rimbalzante, si involò in prima base e in un primo tempo sembrava salvo, ma non per l’arbitro che invece lo diede eliminato, con grande scorno del giocatore e soprattutto dell’allenatore dei Nationals, Dave Martinez (1964), che naturalmente chiese la prova TV, che diede ragione all’arbitro, ribadendo l’eliminazione di Turner e provocando l’ulteriore arrabbiatura del Manager.  Ma perché, di grazia? Cosa aveva provocato un simile putiferio?

Lo provocò il fatto che Turner corse verso la prima base, con un piede all’interno della linea di foul, mentre avrebbe dovuto correre all’esterno della linea verso la prima base, dove invece aveva sbattuto contro il guantone del prima base degli Houston Astros, che così non riuscì a ricevere l’assistenza del lanciatore.

L’azione all’epoca fu vivisezionata e in parecchi credettero ad un errore arbitrale, mentre in altrettanti difesero la scelta dell’arbitro.

 

Ma la cosa assurda è che la stessa scena si è ripetuta recentemente (19 maggio 2021)  durante una partita tra i Nationals  e i Chicago Cubs.

 

In quest’occasione Turner, dopo aver battuto si è involato verso il prima base dei Cubs che non era Anthony Rizzo (1989), bensì P.J. Higgins (1993) ed, esattamente come due anni fa, correndo ancora una volta internamente ed andando a sbattergli contro.

 

E, come due anni fa, Turner credeva di essere salvo, mentre è uscito incredulo per la decisione arbitrale con sommo scorno del suo allenatore che questa volta però ha aggiunto una perla, vale a dire il divellere la prima base dal campo, prima di esserne espulso con ignominia.

La regola del resto è chiara: dice infatti che il giocatore che dopo aver battuto va verso la prima base, deve correre nella corsia tra la linea che delimita il campo e la linea di foul e non ci sono Santi, è così e basta, ma probabilmente è una regola che andrebbe rivista, pertanto bisogna prendersela col regolamento e non con chi lo fa rispettare.

 

Probabilmente il giocatore può correre internamente all’inizio, ma quasi subito si deve spostare nella corsia sopra descritta e che è l’unica così delimitata in tutto il diamante.

 

Devo dire che anche per me specie nel primo caso, nel vedere l’azione a velocità naturale, Turner sembrava salvo e pure molti ex giocatori ed attuali commentatori TV come Mark De Rosa (1975) hanno difeso Turner, ripetendo più e più volte l’azione, simulandone la corsa e mettendo in risalto la velocità con cui tutto si era ovviamente svolto, ma anche l’arbitro ha avuto i suoi avvocati d’ufficio e alla fine devo dire che stando così le cose, se la regola è quella c’è poco da fare … o no?

 

Allegra Giuffredi

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0