A Kansas City ritornano i Monarchs

di Paolo Castagnini

Non poteva essere scelto un momento migliore per la seconda squadra di Kansas City nel dare l'annuncio del cambio nome. Da Kansas City T-Bones a Kansas City Monarchs. Parlare dei Monarchs per chi conosce il baseball è come attingere alla storia di questo sport. Kansas City Monarchs è stata la franchigia più longeva nella storia della Negro Leagues. Membro fondatore della Negro National League nel 1920 con sede a Kansas City, Missouri, i Monarchs vinsero dieci pennant della lega e la prima Negro League World Series Championship nel 1924. Quando la squadra fu sciolta nel 1965, aveva prodotto più giocatori per la Major League rispetto a qualsiasi altra organizzazione della Negro Leagues. Satchel Paige, Jackie Robinson (nella foto) e Buck O'Neil hanno indossato la maglia dei Monarchs. Dicevamo che è stato scelto il momento migliore. Basti ricordare i messaggi che Joe Biden e il suo staff ha dato in queste combattute elezioni. E' arrivato il momento di fare di più contro il razzismo in America, considerato quanto è tutt'ora radicato e non solo in America.

La squadra di Kansas City seconda come importanza dopo i Royals, milita nella Indipendent League nella "American Association of Professional Baseball" e gioca nello splendido stadio di Kansas City presso il Legends Outlets

Chris Colabello con la casacca dei Kansas City T-Bones
Chris Colabello con la casacca dei Kansas City T-Bones

Il manager della squadra è Joe Calfapietra, ma noi Italiani abbiamo un motivo di interesse per questa squadra perché ci ha giocato negli ultimi due anni il nostro Chris Colabello.

 

Ma tornando al cambio nome, la Negro Leagues Baseball Museum (che si trova sempre in Kansas City)  ha firmato un accordo di licenza con MaxFun Entertainment di Mark Brandmeyer, proprietario della squadra da appena un anno e intenzionato a lasciare il vecchio T-Bones (nome che richiama le grandi bistecche con l'osso a T)

 

"Questa entusiasmante partnership celebra la ricca eredità del baseball di Kansas City e diventa un'importante opportunità nel lavoro che stiamo facendo per educare il pubblico sulla storia delle Negro Leagues", ha detto ieri  giovedì 21 gennaio in una dichiarazione Bob Kendrick Presidente del Museo del baseball di Negro Leagues. e ancora "Siamo entusiasti che l'orgogliosa eredità dei grandi Kansas City Monarchs scenda di nuovo in campo e non vediamo l'ora di condividere la nostra storia attraverso una miriade di opportunità rese possibili da questa storica alleanza".

 

Mark Brandmeyer (nella foto), un imprenditore locale, si è impegnato a reinvestire nella squadra e nel suo stadio, situato vicino a Village West.

 

È prevista una mostra viaggiante del museo nelle trasferte con la squadra, inoltre la franchigia intende istituire un'accademia giovanile Monarchs per il baseball e il softball.

 

Oltre a rinnovare l'interesse locale, ha affermato che il marchio Monarchs dovrebbe aiutare il team a reclutare talenti.

"Non sono un giocatore di baseball della Minor League", ha detto. "Ma credo che se avessi l'opportunità di giocare per i Monarchs o semplicemente per qualsiasi altra squadra, i Monarchs sarebbero in cima alla mia lista".

 

Come parte del rinnovo dei T-Bones, il nuovo proprietario desidera creare un campo da baseball più attivo che non ruoti necessariamente intorno all'azione sul campo. 

 

Prima della pandemia, aveva annunciato l'intenzione di aggiungere nuovi bar, una zona per bourbon e sigari, una birreria all'aperto, una struttura coperta per le famiglie e otto campi da pickleball appena oltre il campo esterno (gioco molto popolare in USA che si gioca in un campo ridotto simile al badminton e si usano racchettoni simili al ping pong).

 

Brandmeyer immagina che lo stadio diventi una destinazione importante per feste aziendali, o religiose e di altro gruppo. Ha detto che il lavoro sarà un "processo continuo".

 

Ma per ora, non vede l'ora che inizi la stagione 2021 a metà maggio. Sarà il sua prima stagione al timone, poiché la pandemia ha fatto saltare la stagione dell'anno scorso ai T-Bones.

 E schiererà una squadra chiamata Kansas City Monarchs.

 

Paolo Castagnini

 

 

 Sotto il vecchio logo (sx) e il nuovo logo (dx)

Scrivi commento

Commenti: 0