Ricordando Lou Brock

di Frankie Russo  tratto da Tim Kurkjian – giornalista sportivo per ESPN)

LA GRANDEZZA DI LOU BROCK

Lou Brock sarà sempre ricordato per essere stato parte di uno dei più sbilenchi scambi di tutti i tempi nella storia del baseball quando nel 1964, insieme ad altri, fu ceduto dai Chicago Cubs ai St. Louis Cardinals per l’esperto lanciatore Ernie Broglio.  Brock sarà ricordato per le sue 3.023 valide di cui 2.713 con i Cardinals. E’ secondo nella categoria di basi rubate e le sue prestazioni nella postseason rimarranno non solo nella memoria degli appassionati di St. Louis e di Cooperstown dove c’è la sua targa nella Hall Of Fame, ma di chiunque abbia passione per il baseball.

Ma oltre ai suoi meriti sportivi, ricorderò Lou Brock come una delle persone più gentili, affabili e cordiali che abbia mai incontrato. 

 

Quando nel 1991 Rickey Henderson stabilì il nuovo record superando quello di Brock per basi rubate, i due divennero grandi amici e insieme avevano scritto il discorso che Rickey avrebbe dovuto pronunciare sul campo appena conquistata la nuova pietra miliare.

 

Rickey aveva il foglio nella tasca posteriore della divisa ma quando rubò la base n. 939 fu comprensibilmente sopraffatto dall’emozione. Tirò fuori la base e la alzò in segno di vittoria e gridò alla folla presente all’Oakland Stadium: “Oggi sono il più grande di tutti i tempi!”. 

A quel punto Brock poteva solo sorridere e dire a se stesso: “No Rickey, e il discorso? Ti sei dimenticato il discorso”. I due s’incontrarono dopo la gara, Brock gli sorrise e Rickey disse: “Mi dispiace, me ne sono dimenticato”.

 

Brock raccontò la storia a mio figlio Jeff su un campo da golf a Cooperstown 10 anni dopo. Mio figlio aveva 10 anni. Brock rimase per diverso tempo con noi parlando molto con Jeff e non solo di baseball, ma ancor di più della vita in genere.

 

Hai un bel sorriso” gli disse. “Lo devi mostrare a tutti. Un bel sorriso può disarmare le persone come nient'altro. Sorridi più che puoi. Nel mondo di oggi non sorridiamo più abbastanza".

 

La notizia della morte di Brock mi addolora, ma ogni volta che lo ricordo, ogni volta che lo ricorderò, avrò sempre un sorriso sulle mie labbra. 

 

Tim Kurkjian

 

Traduzione di Frankie Russo

 

N.d.r. Lou Brock è mancato il 6 settembre 2020

Scrivi commento

Commenti: 0