Power Ranking # 1

di Frankie Russo 

Ranking secondo ESPN

Appena 10 giorni dall’inizio di questa anomala stagione e non mancano le sorprese, ivi compreso gare posticipate e rivisitazione del calendario causa il coronavirus che in particolare ha colpito i Florida Marlins.  Si sono verificati anche significativi infortuni tra cui Justin Verlander, Eduardo Rodriguez e Corey Kluber tra i più noti. Ma non ci possiamo lamentare, almeno abbiamo la possibilità di vedere un po' di partite della MLB. Quindi riprende la nostra rubrica settimanale con l’auspicio che questo campionato si riesca a portare a termine.  Rispetto alle previsioni della pre-season troviamo interessanti sorprese positive come i Padres e i Tigers. Sono partite invece con passo falso le compagini dei Mets (notizia di oggi è che Cespedes ha deciso di non giocare ndt), Angels, Diamondbacks e i Pirates.

1 - LOS ANGELES DODGERS – record 7-3. 

Allora, abbiamo Clayton Kershaw che ha fatto la sua prima apparizione solo domenica, Walker Buehler non ha iniziato bene, l’MVP Cody Bellinger ha battuto il suo primo HR dopo 9 gare mentre Joc Pederson e Justin Turner ancora non ne hanno realizzato uno, Will Smith è in una crisi profonda e nonostante ciò i Dodgers hanno la più ampia forbice tra punti segnati e punti subiti nelle majors.


2- NEW YORK YANKEES – record 7-1.

L’attacco si è presentato in formidabile forma come da previsioni, specialmente con Aaron Judge e Giancarlo Stanton in salute. Finalmente Aroldis Chapman ha ripreso a lanciare, ma Tommy Kahnle dovrà probabilmente avere il TJS che lo terrà fuori per la stagione. Resta da vedere adesso come si comporterà il bullpen in sua assenza. 


3 - MINNESOTA TWINS – record 7-2.

I Twins hanno ripreso da dove avevano lasciato, battendo HR a più non posso guidati dal solito Nelson Cruz, il tutto supportato dalle ottime prestazioni sul monte di Kenta Maeda e Rich Hill come partenti e il bullpen in toto procede sullo stesso passo. Molte squadre hanno avuto problemi con il closer, ma per il momento Taylor Rogers nel ruolo sembra essere il migliore.


4 - HOUSTON ASTROS – record 5-4.

Gli Astros si affidano a 13 rookies di cui 10 lanciatori, e quindi esistono seri dubbi sulla qualità e resistenza dello staff, specialmente con Verlander fuori per un tempo indeterminato e il closer Robetto Osuna messo sulla lista infortuni dopo la gara di sabato. L’unico non rookie nel bullpen e ancora in salute resta Ryan Pressly.


5 - TAMPA BAY RAYS – record 4-6.

La qualità dello staff dei lanciatori è fuori discussione, ma le speranze erano che l’attacco potesse essere all’altezza ma fino ad ora ha deluso e non poco. Almeno metà dell’attacco sta battendo sotto 200 e lo sweep subito ad opera degli Orioles è stato a dir poco imbarazzante.  Il ritorno nel lineup di Austin Meadows dopo essere risultato positivo al test Covid certamente sarà di aiuto e con un monte di lancio particolarmente in forma i Rays sono capaci di qualsiasi rimonta. Ma se vogliono tenere il passo con gli Yankees è meglio che le mazze comincino a battere.  

 

Frankie Russo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0