Yogi Berra, l'aforismo del giorno - 7

di Frankie Russo tratto da ESPN

Precedenti: 1 - 2  - 3 - 4 - 5 - 6

Non mi critico mai quando non batto. Incolpo la mazza e, se la cosa continua, cambio mazza. Dopotutto, se so che non è colpa mia, come posso prendermela con me stesso?

Yogi giocò per gli Yankees in quello che sarebbe stato ricordato come il più bel periodo di tutti i tempi. Lungo la strada gli Yankees stabilirono i migliori record delle World Series. Per sette stagioni consecutive (1949-1955) Yogi guidò la classifica in Rbi. Fu All-Star per quindici stagioni, vinse tre volte il premio MVP della American League, e fu nominato membro dell'All-Century Team della Major League Baseball vincendo dieci World Series con la squadra. 

Altre perle di saggezza di Berra:

  • Ci siamo divertiti insieme, anche se non eravamo insieme
  • Sono diventato rosso come un lenzuolo
  • No, non mi hai svegliato avrei dovuto in ogni caso rispondere al telefono che squillava
  • Ho trovato bene Steve McQueen nel film: deve averlo girato prima di morire 
  • Il 90% delle battute corte non vanno lontano

 

 

Segue

 

Frankie Russo

 

Nel video sotto Yogi Berra batte un  pinch-hit homer alle World Series del 1947 (unico anno con il numero 35 di casacca) 

Scrivi commento

Commenti: 0