Five Tool Player - Difesa

La famosa presa di Willie Mays
La famosa presa di Willie Mays

di Frankie Russo tratto da MLB.com

Ognuna della cinque qualità ha qualcosa di esaltante, ma forse nulla è più eccitante che vedere un difensore d’elite effettuare una giocata magica sul campo. E considerata la diversità delle posizioni difensive, tali prodezze possono assumere forme diverse e includere una varietà di abilità. Gli interni centrali generalmente sono molto acrobatici, i terza base sono dotati di ottimo istinto reattivo e fluido, gli esterni centrali volano come farfalle, solo per nominare solo alcune delle posizioni.  Avere un buon braccio è certamente importante per un difensore, ma è anche una dote che fa parte a sé. Pertanto qui prenderemo in esame altri fattori, quali il raggio di azione, la manualità e la capacità istintiva di eseguire determinate giocate. I seguenti giocatori sono tutti meritevoli del Guanto d’Oro.

Victor Robles, CF, Nationals. 23 eliminazioni oltre la media nel 2019 (OAA). Robles ha iniziato il 2019 considerato come il 4° miglior prospetto, maggiormente attribuibile alle sue doti difensive. Questo dopo essere stato voltato migliore difensore nel 2018. Le sue 23 OAA è il numero maggiore nelle majors. 36 delle sue prese sono state classificate come le più difficili da effettuare ivi compresa una spettacolare in Gara 4 delle WS che ha salvato il risultato.

Kevin Kiermaier, CF, Rays. Scatto di partenza di 1,16 mt nel 2019.  Peccato che troppo spesso Kiermaier è assente per infortuni perché vederlo padroneggiare all’esterno è una vera delizia. La velocità dei suoi riflessi e l’esplosivo scatto di partenza gli permettono di coprire molto terreno tanto che vedere i Rays giocare con solo due esterni insieme e Manuel Margot potrebbe essere una ipotesi non molto remota. Con 17 eliminazioni oltre la media (OAA) è risultato terzo nella categoria nel 2018 nonostante abbia saltato 33 gare. Kiermaier può annoverare nella sua bacheca tre Guanti d’Oro.

Harrison Bader, CF, Cardinals. 74.5% di successo su prese considerate di difficoltà 2+. Bader è incredibilmente veloce, i suoi riflessi sono tra i migliori, e grazie al suo istinto è in grado di effettuare prese spettacolari che solo pochi altri possono fare. Nelle ultime 2 stagioni si è classificato al primo e al secondo posto per prese di difficoltà 4 o 5, significando 50% o meno di probabilità di essere effettuate. Queste qualità, nonostante la sua penuria nel box di battuta, fanno si che è difficile tenerlo fuori dal lineup.

Matt Chapman, 3B, Athletic’s. +14 eliminazioni oltre la media nel 2019. Insieme a Robles, Baez, Kiermaier, Arenado, Simmons, Ahmed, Story, Cain, Chapman è tra i 10 migliori difensori nelle majors. Per punti salvati (DRS) invece, Chapman è stato al # 1. Ma le sue qualità vanno ben oltre i numeri, le sue giocate sono effettuate con fluidità e prima o dopo lo vedremo vincere anche il Guanto di Platino.

Andrelton Simmons, SS, Angels. 193 punti salvati (DSR) dal 2012. Resta difficile tenere Simmons fuori dalla categoria di migliore difensore quando la percentuale di distacco rispetto al secondo è del 66%. Causa infortunio nel 2019, il suo DRS è stato di un misero 12 in sole 103 gare. Con i suoi quattro Guanti d’Oro Simmons fa sembrare facile anche le giocate più difficili. Nelle ultime tre stagioni da quando si è cominciato a misurare l’OAA degli interni, Simmons guida la particolare classifica con 28 prese alla sua sinistra. E non sono da sottovalutare le sue qualità sia sulle battute corte sia si quelle indirizzate verso l’esterno. 

 

Frankie Russo

 

Articoli precedenti:

La Battuta  

Power

Velocità

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0