Ho visto cose che .....

di Michele Dodde

Una piacevole full immersion di 18 giorni in quel di St. Maarten, ex Antille Olandesi ed ora splendida ed affascinante isola di quel lungo arcipelago di 185 isole che compongono una ideale corona al Mar dei Caraibi, mi permette di dire che “ Ho visto cose che voi non appassionati potreste mai immaginare: funamboliche prese al volo da parte degli esterni su battute che aspiravano al fuoricampo e doppi giochi sul binario 643 di indimenticabile sequenza; ho visto battute realizzate al limite dell’impossibile e smorzate balenate nel buio dell’incredibile. E tutti questi momenti sarebbero andati perduti nel tempo come lacrime nella pioggia se non fossero raccontati.

E dunque è tempo di non morire “ e nel contempo di poter condividere lo schietto pensiero di quel ventisettenne Tool Player che è Bryce Aron Max Harper, nuovo fielder dei Phillies di Philadelphia sotto contratto dal 2 marzo per la somma di 330 milioni di dollari. 

photo da Sportingnews
photo da Sportingnews

Cosa penso delle regole per velocizzare il gioco del baseball ?” – precisa Harper – “ Penso semplicemente che la gente a cui non piace il baseball, perché considerano che le partite durano molto tempo, di non venire allo stadio ma di restarsene a casa impegnandosi in un altro modo”.

 

Dunque perché “ho visto cose”…perché da St. Maarten alle 19.00 ti potevi sintonizzare sul canale della ESP 1 o ESP 2 e seguire le fasi di diverse discipline sportive made in USA (football, basket, golf..) ed in particolare apprezzare lo svolgimento delle gare di baseball constatando che le stesse non solo ti proiettano su una dimensione oltremodo particolare ma capire come le sequenze dei giochi andrebbero visionate grazie a cameramen e registi che conoscono il gioco e sanno evidenziare le diverse emozioni e capacità dei giocatori. Che le stesse poi ti accompagnano anche nei locali pubblici dove la gente sosta tra una portata e l’altra è solo un “misero” caso da non sottovalutare.

Ecco allora che ti accorgi come il baseball possa appassionare ed invitarti a disquisire sulle tue proprie intensità emotive poiché, oltre ad uno speakeraggio mai banale, in quelli che vengono considerati “tempi morti” si assiste a dotte interpretazioni tecniche che collimano o meno ma ti lasciano la meditazione anche su infime particolarità come la sequenza dei lanci di un provato lanciatore con la perplessità che scaturisce dal suo volto o la considerazione di come l’atleta abbia assecondato la propria postura del gomito durante il vincente swing con la pallina finita sul tabellone della Pepsi Cola alle spalle dell’esterno centro o come al terzo strike out venga riprodotto l’instant replay con l’avvenuta traiettoria della pallina e la sua velocità o come tu venga colto da una veloce pubblicità senza mai lasciarti distrarre o come poter esaminare la diversa conduzione tecnica che nella Major League ricerca costantemente la battuta vincente o lo swing del fuori campo  mentre nelle gare delle Minor tu possa essere galvanizzato anche da calibrati bunt con l’attuazione di intelligenti capovolgimenti tattici con la corsa dei giocatori in diamante. 

 

Il tutto poi pronto a non lasciarti respiro né tempi morti per infortuni inventati o sostituzioni di giocatori studiati per far trascorre il tempo poiché sia nei dugout sia sugli spalti tra il numeroso pubblico e famiglie riunite nessuno stava mai a guardare l’orologio ma solo il tabellone segnapunti. Perché questo è il baseball: la munifica ritualità che ti permette di passare il tempo in armonia con te stesso.

E credetemi: ho visto cose…

 

 

Michele Dodde

 

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Pino Bataloni (venerdì, 19 aprile 2019 12:27)

    Michele, da un nessuno come me, credo che se continuano a diminuire le persone che vanno allo stadio negli USA Mr Harper forse non prenderà 300 milioni di dollari. Quindi è un auspicio che non si può liquidare dicendo: se stiano a casa a fare altro. La tradizione ha fatto sviluppare e sostenere questo meraviglioso sport, ma se anche li da loro sentono il bisogno di fare qualche ritocco alla vecchie regole, avrà pure un significato??