Un Sereno Anno Nuovo

Tutti noi di Baseball On The Road auguriamo ai nostri affezionati lettori un anno di grande serenità, con tanta voglia di tornare a divertirci e assaporare le cose semplici, anche nello spirito del Natale. Per questo augurio abbiamo scelto un articolo di Allegra Giuffredi un po' nostalgico, ma nello stesso tempo che contiene un messaggio del tipo: "senza fretta, torniamo alle cose che contano." Buon 2019!

 

Ebbets fields -  di Allegra Giuffredi 

Ogni tanto mi piace rivangare il passato ed una squadra che da sempre mi intriga è quella dei Brooklyn Dodgers, vale a dire la compagine che giocò a New York e che per molti anni, contese agli Yankees, sempre di NY, le World Series.

 

I Brooklyn Dodgers sono la squadra delle Majors Leagues di baseball, dove per la prima volta giocò un giocatore di colore, Jackie Robinson (1919 - 1972) dopo la seconda guerra mondiale, quando gli afroamericani non potevano più essere considerati solo come “carne di macello” da opporre ai cannoni nemici e cominciavano (o continuavano) così la loro affermazione contro qualsiasi forma di discriminazione, ma non solo.

 

I Brooklyn Dodgers erano anche un luogo, perché si identificavano pure con il loro stadio, ossia con Ebbets Field, che rimase in piedi dal 1913 al 1960 e che non si può certo dire sia stato poi replicato nel suo intimo significato e fascino, nello Shea Stadium, poi anch’esso demolito o nell’odierno Citi Field, che risente dell’attuale sponsor dei NY Mets .

 

Ma per far capire che cosa fosse Ebbets Field, vorrei soffermarmi su una canzone che ancora lo ricorda, ossia “There used to be a ballpark”, scritta da Joe Raposo (1937 - 1989) e che fu cantata dalla splendida voce di Frank Sinatra (1915 – 1998) nell’album Ol' Blue Eyes Is Back del 1973.  

Nella foto il grande Frank Sinatra
Nella foto il grande Frank Sinatra

Per la verità, proprio Raposo confessò a Larry King (1933) il noto giornalista televisivo americano, che Sinatra tifava per i Giants, sempre di New York, quando ancora giocavano lì e che in realtà il testo si riferiva al Polo Ground, dove appunto giocavano i Giants e che, tra l’altro, vide l’impresa di questi ultimi contro i Dodgers nel 1951, quando proprio i Giants vinsero il Pennant con quel famosissimo fuoricampo dello scozzese Bobby Thomson (1923 – 2010) noto come “The shot heard around the world” e che a quanto pare vide spettatore anche lo stesso Sinatra.

 

Ma vediamo un po’ cosa dice il testo di questa canzone che comunque sia viene associata ai Dodgers e che mi piace continuare a pensare sia ancora così.

 

And there used to be a ballpark

Where the field was warm and green.

And the people played their crazy game

With a joy I'd never seen.

And the air was such a wonder

From the hot-dogs and the beer.

Yes, there used to be a ballpark right here.

 

And there used to be rock candy,

And a great big 4th of July

With the fireworks exploding

All across the summer sky.

And the people watched in wonder 

How they'd laugh and how they'd cheer!

And there used to be a ballpark right here.

 

Now the children try to find it,

And they can't believe their eyes

'Cause the old team just isn't playing,

And the new team hardly tries.

And the sky has got so cloudy

When it used to be so clear,

And the summer went so quickly this year.

Yes, there used to be a ballpark right here.

E c’era uno stadio da baseball

Dove il campo era cado e verde

E la gente giocava il suo gioco stravagante

Con una gioia mai vista.

E l’aria era una meraviglia 

per gli hot dogs e la birra

Sì,c’era uno stadio del baseball proprio qui

 

C’erano i rock candy

Ed un grandiosa Festa del 4 Luglio

Con i fuochi d’artificio

Nel cielo d’estate.

E la gente guardava meravigliata

Come ridevano e come applaudivano

C’era uno stadio da baseball proprio qui

 

Ora i bimbi cercano di trovarlo,

e non riescono a credere ai propri occhi

perché il vecchio team non ci gioca più 

e il nuovo team ci prova faticosamente

E il cielo è diventato nuvoloso

Quando di solito era così limpido

E l’estate è passata così rapidamente quest’anno

Sì,c’era uno stadio del baseball proprio qui


 

 

Sotto la canzone "There used to be a ballpark”

Scrivi commento

Commenti: 0