Sulla strada della Postseason

di Frankie Russo 

American League

Nella East e nella Central i Boston Red Sox e Cleveland Indians hanno entrambe vinto le loro rispettive divisioni e guadagnato un posto per la postseason. Nella West gli Houston Astros si sono assicurati un posto nella postseason e le 4,5 gare di vantaggio sugli A’s sembrano sufficienti per garantirsi anche il titolo divisionale per il terzo anno consecutivo. Resta da determinare chi avrà il vantaggio del fattore campo tra gli Yankees di New York e Oakland A’s i quali quest’ultimi,  ieri non hanno saputo trarre vantaggio dallo scivolone casalingo dei Bombers del Bronx contro gli Orioles. Gli A’s inseguono a 1,5 e hanno un calendario favorevole con due trasferte contro i Mariners ed Angels. Più impegnative le trasferte degli Yankees che dovranno andare a far visita ai sempre vivi Tampa Bay Rays ed eterni rivali Boston Red Sox. 

National League

Vincendo la serie contro i Phillies, gli Atlanta Braves tornano a vincere il titolo di divisione e guadagnano un posto per la postseason.  I Chicago Cubs guidano la Central e hanno il miglior record della NL. Nelle ultime due serie riceveranno le visite dei Pittsburgh Pirates e St Louis Cardinals, ma con solo 2,5 gare di vantaggio dovranno guardarsi le spalle dai Brewers di Milwaukee che a loro volta dovranno difendersi dall’assalto dei Cardinals ai quali andranno a far visita nella prima serie settimanale prima di terminare la stagione al Millar Park contro i Detroit Tigers.

 

Impegnati nella conquista per la Wild Card, la squadra da seguire questa settimana saranno i Cardinals che avranno due trasferte micidiali contro i Brewers e contro i Cubs. Come se non bastasse, i Cards dovranno difendersi anche dai Colorado Rockies che li inseguono a 1,5 per la Wild Cards e con un calendario tutt’altro che proibitivo. Infatti, i Rockies ospiteranno i Phillies e Nationals, due squadre che hanno null’altro da chiedere alla classifica.

 

Ma non è tutto. I Rockies sono ancora in corsa per il titolo della NL West inseguendo i Los Angeles Dodgers di 1,5 lunghezze e i quali Dodgers concluderanno la stagione con due serie in trasferta rispettivamente contro gli Arizona Diamondbacks e San Francisco Giants. 

Nonostante la percentuale di vittorie pari agli Indians (561) i Tampa Bay Rays sono fuori dalla corsa per la Postseason
Nonostante la percentuale di vittorie pari agli Indians (561) i Tampa Bay Rays sono fuori dalla corsa per la Postseason

Se finisse oggi il campionato avremmo il seguente scenario al meglio delle 5 gare:

  • Cleveland Indians @ Houston Astros
  • Yankees/Athletics @ Boston Red Sox
  • Los Angeles Dodgers @ Atlanta Braves
  • Brewers/Cardinals @ Chicago Cubs.

Insomma ci attende una settimana da thriller. Ma c’è un però. 

 

Osservando attentamente la classifica generale delle due leghe, vediamo che Boston (673) e Houston (632) hanno le due migliori percentuali di vittorie.

 

Gli Indians, che hanno vinto la divisone  e sono già nei playoff hanno un record di 561, inferiore alle due contendenti che dovranno disputare lo spareggio per la Wild Card, Yankees (613) e Athletics (603).

 

Come se non bastasse, i Tampa Bay Rays, terzi in classifica nell’AL East e completamente fuori dai playoff, hanno un record pari agli Indians (561). 

 

Nella NL sono i Braves (564) ad aver vinto il titolo divisionale e aver già conquistato un posto per i playoff mentre i Brewers (571) sono ancora in lotta per un posto per la postseason. 

 

Le classifiche non sono definitive e vi è anche la probabilità che le differenze vengano cancellate nell’ultima settimana, ma la mia opinione è che per i playoff dovrebbe essere applicata una diversa determinazione delle finaliste.

 

L’introduzione dei playoff in tutti gli sport USA in effetti suscitano entusiasmo e portano tifosi allo staio (sarebbe possibile fare lo stesso nel calcio?) ma così come sono formulati non danno giustizia e merito alle squadre che hanno ottenuti i migliori risultati in campionato.

 

La MLB dovrebbe intervenire nel merito e rivedere la formula delle divisioni. 

 

Frankie Russo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0