Power Ranking # 4

Nella foto i Philadelphia Phillies (Getty images)
Nella foto i Philadelphia Phillies (Getty images)

di Frankie Russo   -

Il Ranking secondo ESPN

Nuovi inserimenti tra i Top 10 tra i quali diamo il ben tornato ai Chicago Cubs grazie alla ottime prestazioni del monte di lancio mentre diamo il benvenuto ai giovani Philadelphia Phillies, saliti di 4 posizioni nel ranking,  secondi nella NL East alle spalle dei NY Mets. Il salto più evidente è stato quello dei NY Yankees saliti di ben 6 posizioni rientrando nei Top 5. Vengono confermate le prime 3 posizioni ma alle loro spalle gli inseguitori scalpitano. Se c’è chi sale, c’è anche chi scende. I Blue Jays hanno perso 8 posizioni uscendo dalla classifica dei primi 10, mentre scendono di 5 i Washington Nationals ben lontani dalla forma del 2017. Un’altra consistente discesa è stata registrata dai Minnesota Twins che perdono 6 posizioni lasciando i Cleveland Indians senza rivali nell’AL Central.

1- BOSTON RED SOX: Record 20-7

Dopo una striscia vincente di 8 otto gare i Red Sox hanno perso 5 delle ultime 8 partite. L’attacco non è più quello che viaggiava a una media di 6,5 punti per gara come all’inizio di stagione. Uno dei motivi potrebbe essere il 5x25 di JD Martinez prima di tornare domenica con 4 valide. I Red Sox hanno bisogno di Martinez se vogliono mantenere le distanze dagli Yankees nell’AL East.

2- HOUSTON ASTROS: Record 19-10

Dopo un’altra straordinaria prestazione contro gli Angels, Justin Verlander ha un PGL di 1,22 nelle gare di campionato da quando indossa la casacca degli Astros (9-0 in 11 prestazioni tornando al 2017). JV non ha mai concesso più di tre punti nelle ultime 14 gare comprese le ultime con i Tigers. E’ la sua seconda più lunga striscia in carriera.

3- ARIZONA DIAMONDBACKS: Record 19-8

Arizona è entrata nella storia essendo la prima squadra della NL a vincere le prime 9 serie in stagione da quando lo fecero i Cubs nel 1907. Sugli scudi Patrick Corbin ma tutto lo staff sta dominando ottenendo la quarta migliore media di strike nelle majors, grazie in parte al gran numero di lanci offspeed rispetto al resto della NL. In attacco è la spinta del leadoff David Peralta con un OPS 915, il migliore tra i leadoff della NL.

4- NEW YORK YANKEES: Record 18-9

Gli Yankees sono saliti nella classifica grazie ad una striscia di 9 gare trascinati dai 5 fuoricampo e 13 RBI di Didi Gregorious. Dopo aver registrato un PGL di 6,04 per iniziare la stagione, Masahiro Tanaka ha concesso solo 2 punti guadagnati nelle ultime due prestazioni. La sua fastball è passata da una media di 5,3% di swing&miss delle prime 4 prestazioni a 26,3 nelle ultime due.

5- LOS ANGELES ANGELS: Record 16-12

Shohei Ohtani ha battuto il suo quarto fuoricampo stagionale ma ha dovuto lasciare la gara per un infortunio alla caviglia. Ed è qui che si nascondono le maggiori insidie in una lunga stagione di 162 gare dovendo stare in campo sia come lanciatore che come battitore. E’ già la seconda uscita anzi tempo, una volta come lanciatore (vescica) e una volta come battitore (caviglia).  Le prestazioni di Ohtani comunque non possono oscurare quelle di Mike Trout che continua ad essere Mike Trout e sembra essere sulla buona strada per conquistare il suo terzo AL MVP Award. 

 

Sotto il resto della classifica

Scrivi commento

Commenti: 0