Little League World Series - Competizione si o competizione no?

Nella foto l'Emilia Romagna, che rappresenterà l'Europa e Africa alla Little League World Series, indossa la maglia del Torneo delle Regioni 2017 di Vicenza
Nella foto l'Emilia Romagna, che rappresenterà l'Europa e Africa alla Little League World Series, indossa la maglia del Torneo delle Regioni 2017 di Vicenza

di Paolo Castagnini

Tutto pronto per la più grande manifestazione giovanile al mondo e non parliamo di baseball, ma di tutti gli sport. Basti pensare che sono affiliati alla LL baseball e softball ben 2.6 milioni di ragazzi e ragazze di oltre 100 paesi. Negli Stati Uniti le zone sono divise a distretti dove si svolge il Torneo locale. Terminato il Torneo la squadra vincitrice ha la possibilità di rinforzarsi con giocatori dello stesso distretto e iniziare così il cammino che porterà la vincitrice alle World Series che per la categoria Little League (10-12 anni) si svolge a Williamsport in Pennsylvania. Nel resto del mondo il regolamento competitivo è leggermente diverso. In Italia come sappiamo la vincitrice del Torneo delle Regioni prosegue il cammino di avvicinamento che quest'anno ha premiato l'Emilia Romagna.

La stessa cosa succede nelle altre categorie: Intermediate League, Junior League e Senior League, Big League  sia per il baseball che per il softball; Tutti noi dall'Italia faremo il tifo per i nostri ragazzi pur sapendo che il Torneo è altamente competitivo.

 

Ma competere a 12 anni va bene? E' giusto oppure no? Questa è una domanda che ogni tanto salta fuori nelle discussioni giovanili. E' giusto che a 12 anni in Italia si giochi un Titolo Italiano? E' giusto che si giochi un Titolo Europeo e addirittura un Titolo Mondiale?

 

Sono domande importanti alle quali gli esperti danno le loro risposte.

 

La “Carta dei Diritti del Bambino nello Sport” dell’UNESCO dichiara che il bambino ha diritto di divertirsi e a giocare come un bambino e ha diritto non essere un campione! L'agonismo non è vincere la partita, è praticare la partita, perché lo sport agonistico non faccia male è necessario migliorare la cultura dello sport a tutti i livelli, nelle famiglie, nei professionisti dello sport, nei mezzi di comunicazione e negli stessi piccoli atleti.

 

Ecco quindi il riferimento a migliorare la cultura dello sport. Mi piace la definizione che nello sport spesso si perde e specie nel nostro, il fallimento è la normalità. Giocare un'intera partita senza battere una valida è una cosa più che normale. Ecco, noi adulti dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi e ragazze siano essi nostri atleti o nostri figli che è sulle sconfitte e sui fallimenti che costruiranno il loro futuro.

 

Non sarà di certo nascondersi dietro all'ipocrisia che potremo educare un ragazzino. Non è dicendogli che tutti sono bravi alla stessa maniera che formeremo il carattere dei ragazzi, ma al contrario che ognuno di loro è diverso, ma che allo stesso tempo ognuno avrà la sua vittoria e la sua sconfitta e soprattutto che saranno apprezzati per ciò che sono.

 

Date un foglio e una penna ai ragazzi della vostra squadra e fategli scrivere la formazione e vedrete il risultato. Loro sanno benissimo chi è più bravo. La capacità dell'allenatore sarà quella di farli però sentire tutti importanti per la squadra.

 

Quindi godiamoci questa World Series di Williamsport, allo stesso modo come l'Europeo di baseball Under 12, così come l'Europeo Massimo Romeo Youth Trophy softball; ma anche come l'Europeo Under 15 di baseball o l'Europeo Cadette del softball. Perché da ogni vittoria, ma anche da ogni sconfitta e fallimento i ragazzi e le ragazze costruiranno il loro futuro e questo vale dal mondiale fino a chi starà oggi in panchina nella squadra locale.

 

Noi abbiamo le competizioni giovanili e gli altri non ce l'hanno?

Forse una volta tanto siamo noi ad avere qualcosa in più.

 

Questa sera ore 23.00 italiane i nostri ragazzi incontreranno il Canada 

Forza Ragazzi, Forza Emilia Romagna, Forza EMEA!

 

Paolo Castagnini

 

 Qui sotto le partite dei primi due giorni

Qui sotto il calendario completo

Scrivi commento

Commenti: 0