ven

21

apr

2017

Put me in coach! - Per chi è pronto per giocare!

John Fogerty con la bat guitar con cui ha suonato alla cerimonia Hall of fame
John Fogerty con la bat guitar con cui ha suonato alla cerimonia Hall of fame

di Francesco Zagaglia

John Fogerty (Berkeley, 1945) è un cantante e chitarrista Americano, gigante della musica rock’n’roll e che non ha ancora intenzione di fermarsi. Straordinari i suoi successi negli anni ‘60/70, come Proud Mary, Fortunate son, per citare le composizioni più famose, con i favolosi Creedence Clearewater Revival. Canzoni impegnate, contro la guerra, canzoni d’amore, canzoni sulla vita, interpretate da tutti. La stra-famosa “Have you ever seen the rain” si ispira alla rottura con la band e infatti il momento magico, un giorno, sembra finire con lo scioglimento dei Creedence nel 1972. John continua la sua attività da solo, dritto per la sua strada. I fan attendono circa 10 anni prima di un disco valido, ma nel 1985 avviene la sua rinascita con un album con le palle, specialmente per il titolo, dedicato apertamente al baseball: Centerfield.  Il singolo The Old Man Down the Road arriva in Top Ten e la canzone Centerfield, che ha dato il titolo all’album, diventa una canzone di successo e viene onorata durante la cerimonia della National Baseball Hall of Fame del 2010. È la prima volta in cui la National Baseball Hall of Fame celebra un musicista o una canzone come parte della cerimonia annuale.

Fogerty dichiara di aver attinto nei racconti di suo padre riguardanti storie del baseball, quelle storie che allargavano gli occhi ai suoi fratelli più grandi, quelle storie nelle quali gli eroi erano Ruth, Joe di Maggio, quelle storie che lo fecero innamorare di questo sport pur non avendolo mai praticato. Quelle storie di sport mai cantate fino a quel momento perché era controtendenza che un rocker fosse uno sportivo.

 

E invece Fogerty risorge proprio entrando nel punto di vista di un Esterno centro, con l’umiltà in stile Fogerty, con una canzone piena di nomi e di citazioni sul baseball, in cui l’erba verde del campo è lucente, in cui il sole è ridente e in cui il centro del New York Stadium, sembra essere il centro del mondo. Uno scenario in cui c’è dentro il Fogerty ritrovato, col suo solito fuoco sulla semplicità, sulle cose umane che contano, e con l’energia del suo roots rock, quello delle radici, quello crudo. Quello vero. C’è un’esplosiva voglia di fare, come un giocatore che vuole entrare: “Put me in coach!”

 

C’è il germogliare della speranza. C’è la positività che irrompe, come nella giovinezza, come all’inizio di un campionato, come nel risorgere della natura a primavera adorata con tutti i riti umani carichi di significato. C’è un ragazzo pronto ad entrare, perché oggi è il giorno giusto, uno di quelli in cui si è pronti per giocare.

 

Fogerty esplicitamente la dedica a chi si getta in una nuova impresa, a chi è pronto per vivere, e ancora una volta il baseball, da attività ludica e semiseria, come la musica, sembra invece trasformarsi in un momento fondamentale per l’uomo: un’attività che nasconde accezioni profonde e sensi di vita. E mentre gli argomenti seri sembrano dividere, le attività artistiche e sportive sembrano invece unire gli uomini nei sentimenti più spontanei e nobili.

A chi è pronto per giocare.

 

Francesco Zagaglia

 

N.d.r. Sotto il video "Centerfield" più sotto ancora il testo della canzone

 

 

Centerfield – John Fogerty

 

Well, a-beat the drum and hold the phone
The sun came out today
We're born again, there's new grass on the field
A-roundin' third and headed for home
It's a brown-eyed handsome man
Anyone can understand the way I feel

Oh, put me in coach, I'm ready to play today
Put me in coach, I'm ready to play today
Look at me, I can be centerfield

Well, I spent some time in the Mudville Nine
Watching it from the bench
You know I took some lumps, when the mighty Case struck out
So say hey, Willie, tell the Cobb 
And Joe DiMaggio
Don't say it ain't so, you know the time is now

Oh, put me in coach, I'm ready to play today
Put me in coach, I'm ready to play today
Look at me, I can be centerfield

Yeah, I got it, I got it

Got a beat-up glove, a home-made bat
And a brand new pair of shoes
You know I think it's time to give this game a ride
Just to hit the ball, and touch 'em all
A moment in the sun
It's a-gone and you can tell that one good-bye

Oh, put me in coach, I'm ready to play today
Put me in coach, I'm ready to play today
Look at me (yeah), I can be centerfield

Oh, put me in coach, I'm ready to play today
Put me in coach, I'm ready to play today
Look at me, gotta be, centerfield
Yeah

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Vorrei partecipare a Torneo!

I siti specializzati

La gang degli Atomics

Le società

Dalla scuola al campo

L'Archivista del baseball e del softball

Cerco offro giocatori

Foto da artofbaseball.net
Foto da artofbaseball.net

Sei un atleta e vuoi far conoscere le tue caratteristiche? Mandaci il tuo Curriculum. Sei un Dirigente che cerca un Giocatore/Giocatrice? Vai alla pagina Cerco Offro Giocatori

La Bacheca dei Tecnici

Foto da artofbaseball.net
Foto da artofbaseball.net

Sei un Tecnico e vuoi far conoscere le tue caratteristiche? Mandaci il tuo Curriculum. Sei un Dirigente che cerca un Allenatore e non sai come fare? Vai alla Bacheca dei Tecnici

Studio e sport in USA

Sei interessato/a ad un anno di studio negli Stati Uniti magari praticando il tuo sport preferito? Scrivici! ti possiamo consigliare

Vuoi un sito come Baseball Road?

Ti piacerebbe avere un sito come Baseball On The Road? costruirtelo da solo con pochi passaggi? Non hai pratica di siti internet? Hai già un sito, ma non ti soddisfa? Leggi