Azzurra e Gloria le prime ragazze partite per gli Stati Uniti

A sinistra Azzurra Baroncini e a destra Gloria Di Lauro alla partita tra White Sox e Royals presso lo stadio di Kansas City il 10 Agosto scorso
A sinistra Azzurra Baroncini e a destra Gloria Di Lauro alla partita tra White Sox e Royals presso lo stadio di Kansas City il 10 Agosto scorso

di Paolo Castagnini

Come gli anni precedenti è arrivato il momento della partenza per chi ha deciso di trascorrere un anno di studio e sport dall'altra parte dell'oceano Atlantico.

Le prime a partire sono state Azzurra Baroncini e Gloria di Lauro. La prima è di Livorno e gioca in ISL nella Sestese. Diventata famosa per il suo esordio nella massima serie con un fuoricampo tant'è che il giornalista Mario Salvini l'ha paragonata a Trevor Story il mitico rookie del Colorado che ha frantumato tutti i record MLB di esordio. Gloria è del Bollate e gioca in A2 con il Jazz Bovisio Masciago che ha chiuso il campionato in testa alla classifica. Insomma due ottime atlete pronte a sfruttare per il meglio il loro tempo negli Stati Uniti.

Altri quattro tra ragazzi e ragazze sono pronti alla partenza. Due sempre negli USA e altri due in Canada. Ma di questi parleremo più avanti tra qualche giorno.

Oggi ecco un'intervista a "caldo" alle due ragazze arrivate a destinazione a Kansas City da pochi giorni passando per la tre giorni di orientation a New York.

Allora Azzurra e Gloria, è arrivato il momento della partenza! Raccontate le vostre prime impressioni, alla tappa di New York e poi l'arrivo nelle famiglie

Azzurra: Appena arrivate a New York siamo state accolte dal responsabile che ci ha portato in un bellissimo hotel a Parsippany, un comune nella contea di Morris a circa un ora dal centro di NY. I giorni seguenti ci hanno portato a Manhattan e che dire...finora è la citta più bella che ho visitato!

Gloria: L'orientation a New York ci è servito per prepararci a tutto ciò che stiamo vivendo in questo periodo, oltre che a visitare una città fantastica e stare in compagnia, ma durante quei tre giorni non aspettavo altro che incontrare finalmente la mia famiglia. Sono stata accolta calorosamente e integrata subito; ho due sorelline più piccole che mi hanno subito dimostrato il loro affetto

 

Mi sembra che frequenterete la stessa scuola. Come sichiama?

Azzurra e Gloria: La Winnetonka high school

 

Che cosa vi aspettate da questa esperienza dal punto di vista umano e culturale?

Azzurra: Credo di poter imparare molti aspetti della cultura americana e di altri paesi essendo a stretto contatto con altri exchange student

Gloria: Sicuramente mi aspetto di imparare meglio la lingua, diventare più indipendente, fare nuove amicizie e nuove esperienze

 

E da quello sportivo?

Azzurra : Sicuramente potrò crescere ancora di più allenandomi ogni giorno, ma oltre al softball potrò conoscere nuovi sport come il football americano.

Gloria: Qui il softball è uno degli sport più praticati, infatti vorrei sfruttare quest'anno anche per migliorare dal punto di vista sportivo..

Le casacche della Winnetonka high school
Le casacche della Winnetonka high school

Come si chiama la squadra dove sperate di essere inserite?

Azzurra: Tonka- Griffins

Gloria: Il mio host dad è l'allenatore della squadra di softball della scuola, quindi purtroppo per una regola dello stato mi potrò solo allenare con lui, senza poter giocare. Fortunatamente qua ci sono tantissime squadre, infatti ne stiamo cercando una con cui potrò giocare ed allenarmi tutto l'anno

 

Avete già conosciuto le vostre compagne di scuola e di squadra?

Azzurra e Gloria: Abbiamo conosciuto le compagne di squadra, alcune saranno anche compagne di scuola.

 

Siete ambedue a Kansas City una città vivacissima specie negli ultimi anni. Siete contente di questa sistemazione?

Azzurra: Sono appena arrivata ma Kansas City mi piace già molto...

Gloria: Si sono molto contenta, nella famiglia mi trovo benissimo e siamo già andati a vedere una partita dei Kansas City Royals! (n.d.r. vedi foto in home)

 

Volete mandare un messaggio alle vostre amiche e compagne di squadra?

Azzurra: Vorrei solo mandare a tutti un grande abbraccio e fare un grande in bocca al lupo alla mia squadra per la prossima stagione anche se ancora manca tanto!

Gloria: Mi mancano tutte e auguro loro di giocare al meglio i play off, sia per quanto riguarda il Bollate che il Bovisio.

 

Com'è stato lo stacco dalle vostre famiglie? Difficile?

Azzurra: Non è stato facile ma so che possiamo comunque stare in contatto

Gloria: Ovviamente mi mancherà la mia famiglia, in particolare la mia sorellina, è strano pensare che starò lontano da casa mia per 10 mesi.

 

I vostri genitori vi hanno sostenuto in questa scelta?

Azzurra: I miei genitori all'inizio non erano molto entusiasti all'idea, ma vedendomi convinta della mia scelta hanno deciso di mettere da parte le loro indecisioni e sostenermi

Gloria:  I miei genitori mi hanno sostenuta fin dall'inizio e sono fieri della mia scelta.

 

Avete avuto un buon sostegno da Baseball On The Road prima e dall'agenzia MB di Scambi Culturali poi?

Azzurra: Grazie a Baseball On The Road ho potuto leggere le storie di altri ragazzi che hanno scelto di fare questo viaggio e mi è venuta voglia di mettermi in gioco anch'io, quindi direi di sì. Con l'agenzia ci sono stati dei problemi ma diciamo di sì.

Gloria:  Si infatti è stato anche grazie a Baseball On The Road che mi sono interessata a questa esperienza. Qua sto molto bene, sono contenta che ci sia anche Azzurra e fra una settimana inizia la scuola!

 

Allora non resta che Augurarvi un grande in bocca al lupo!

 

Grazie e Crepi!

 

Chi fosse interessato per l'anno di studio 2017/2018 può leggere la pagina dedicata

 

Scrivi commento

Commenti: 0