________________________________ New: La MLB interviene sui tempi morti

Nella foto Mike Scioscia (Brad Mangin/MLB Photos via Getty Images)
Nella foto Mike Scioscia (Brad Mangin/MLB Photos via Getty Images)

di Frankie Russo

Traduzione dall'articolo su  ESPN dal titolo: MLB pace-of-play rules on tap for '15

Oggi MLB annuncerà tre significative innovazioni per ridurre i tempi morti.

La prima obbligherà i manager a rimanere nel dugout durante le contestazioni inerenti l’instant replay.

La seconda i battitori dovranno tenere almeno un piede nel box durante il turno

La terza dovranno essere pronti per il gioco appena terminate le pubblicità televisive.

E’ quanto viene riportato da Fox Sport da fonti sconosciute.

I membri della lega si erano già riuniti in settembre per trovare delle soluzioni per diminuire la durata delle partite che nel 2014 erano arrivate mediamente a 3 ore e 2 minuti rispetto ai 2:33 del 1981.

 

Per l’istituzione delle nuove regole è stata necessaria l’approvazione del sindacato dei giocatori, mentre l’ introduzione dell’uso dell’orologio per i lanciatori è stato rimandato.

 

Alcune delle regole erano già state testate nel corso dell’Arizona Fall League in ottobre e novembre. La regola del box di battuta rimarrà in vigore a meno che non intervengano cambiamenti nel corso d’opera. Altre regole che sono state prese in considerazione riguardano i foul ball, foul tips, time out chiamati dall’arbitro e lanci pazzi.

 

Con la regola del replay s’intende ridurre il tempo che i manager spendono parlando con gli arbitri mentre i coordinatori video o coach sono impegnati a revisionare l’azione.

 

Stando a quanto riferisce Fox Sports, le partite dell’AFL sono state mediamente di 10 minuti più brevi rispetto al 2013.

 

Information from the Associated Press was used in this report.

 

Scrivi commento

Commenti: 0