_________________________________ La lettera del nuovo Commissario MLB Rob Manfred

di Frankie Russo

N.d.r. Nella giornata di ieri 25 Gennaio si è insediato ufficialmente il nuovo Commissioner della MLB Rob Manfred o Manfredi come amano chiamarlo gli Italo/Americani per le sue chiare origini italiane.

Abbiamo chiesto all'instancabile Frankie Russo di tradurre la sua lettera rivolta ai tifosi della MLB, ma che tocca particolarmente i genitori e i ragazzi della Little League e i rapporti internazionali.

E' una lettera con la volontà di migliorare lo sviluppo del nostro sport e la pubblichiamo tradotta in italiano nella speranza che sia di buon auspicio anche qui nel nostro paese.

Per chi la volesse leggere in originale in inglese, questo è il link

Buona lettura 

Cari tifosi,

La sera del 14 agosto 2014, lasciai l’albergo di Baltimore dopo essere stato eletto neo Commissario della MLB. Nel rispondere alle migliaia di messaggi di congratulazioni, mi resi conto di essere stato investito di un compito arduo per proteggere l’integrità del nostro Passatempo Nazionale, e nel contempo di stabilire un corso che possa aiutare a prosperare il nostro sport, ora e per gli anni a venire. Inutile dire che ero profondamente onorato per la fiducia che le società avevano posto in me.

 

Oggi è il mio primo giorno da Commissario e sono incredibilmente entusiasta di cominciare il nuovo lavoro. Sono riconoscente a Selig per la sua competenza e amicizia. La sua leadership ci ha portato a successi storici.

 

La nostra missione è chiara: Omaggiare la storia del baseball onorando le nuove persone che vorranno aggiungersi a noi, e che un giorno trasmetteranno il loro amore per il baseball alle generazioni future. E’ quanto hanno fatto per noi i nostri genitori e i nostri nonni, ed è ciò che faremo noi per i nostri bambini. Il baseball è un gioco ben radicato nelle esperienze infantili, la sua vitalità e la sua crescita sono basati principalmente sull’opportunità che offriamo ai giovani di ogni ceto sociale di praticare e guardare il baseball.

 

In qualità di Commissario, il concetto che il baseball è il gioco dei bambini è al centro dei miei obiettivi. Forse perché la mia personale  esperienza spesa nella Little League in Rome, New York, è stata una parte molto importante della mia infanzia. Non dimenticherò mai di aver fatto parte di un gioco perfetto e la mia immensa dedizione a quella squadra ed ai miei compagni i cui nomi sono ancora oggi ben fissati nella mia memoria.

 

La mia priorità è di avvicinare più persone possibili al nostro sport, a tutti i livelli e da tutte le comunità. In particolare, cercherò di rendere il baseball più accessibile in quelle zone scarsamente frequentate, specialmente nelle aree urbane dove i campi e le infrastrutture sono più difficili da trovare. Offrire ai ragazzi maggiori opportunità, aiuterà le nuove generazioni ad avvicinarsi al nostro sport come è successo a noi in gioventù. Espandere la Little League, la RBI e altri programmi giovanili, contribuirà a formare nuovi talenti da cui le società potranno attingere e allargare le loro scelte per costruire grandi giocatori  e creare tifosi per tutta la vita.

 

Come Commissario intensificherò il rapporto tra il baseball giovanile e la MLB. Voglio attirare l’attenzione dei giovani, dei loro genitori e dei tecnici per favorire la loro passione. Nei prossimi anni seguiremo il baseball del college, del liceo, amatoriale e giovanile per favorire la crescita del nostro sport e per assicurare che i migliori giocatori e talenti abbiano l’opportunità di realizzare i loro sogni. Lo definisco “One Baseball”, intesa come una collaborazione tra tutti i gruppi, professionisti e dilettanti, coinvolti nel nostro sport.

 

Oggi i nostri ragazzi possono guardare MLB e vedere ondate di stelle degne di essere emulate, sul campo e fuori. Giocatori quali Andrew McCutchen, Buster Posey, Giancarlo Stanton e Mike Trout, e assi come Madison Bumgarner, Felix Hernandez e Clayton Kershaw hanno grandi storie da raccontarci, e MLB farà del tutto per tramandarle. Continueremo ad  internazionalizzare il baseball e confermare il fatto che abbiamo il più vario assortimento di giocatori del mondo. La nostra missione è di continuare sulla scia dei recenti successi offrendo le migliori opportunità per la prossima ondata di talenti. Dobbiamo anche continuare a creare ambienti confortevoli per tutti coloro coinvolti nel nostro gioco e per tutti i tifosi.

 

Un’altra priorità è di continuare a modernizzare il gioco senza interferire nella sua storia e tradizioni. L’introduzione lo scorso anno dell’instant replay ha incrementato la qualità del gioco superando  le preoccupazioni di tifosi e giocatori. E’ stato un cambiamento radicale senza alterare la struttura del gioco. E’ mia intenzione avvalermi ancora dell’avanzata tecnologia alla ricerca di ulteriori progressi che possano aumentare l’entusiasmo del gioco, migliorare il ritmo e attirare più giovani.

 

Le società della Major League mi hanno conferito una opportunità straordinaria. Il mio impegno è di lavorare ogni giorno per onorare la loro fiducia e il vostro amore per questo sport.

 

 

Robert D. Manfred Jr.

Commissioner of Baseball

Scrivi commento

Commenti: 0