________________________________ Collisioni: a breve si cambia

di Frankie Russo

La MLB sta già analizzando delle variazioni da apportare alla regola inerente le collisioni a casa base, con l’intento di chiarire cosa possono e cosa non possono fare sia i corridori che i ricevitori.

All’inizio della stagione il motivo dell’introduzione della regola era molto chiaro, troppo spesso l’applicazione invece non lo è stata.

A tale scopo la MLB, in sintonia con l’Associazione dei Giocatori della Major League, sta lavorando sulle variazioni da apportare prima dell’inizio dei playoff, anzi potrebbero essere emanate nei prossimi giorni.

L’introduzione della regola 7.13 ha lo scopo di evitare violenti contatti a casa base e conseguenti gravi infortuni. Ai corridori non è più permesso di caricare i ricevitori con l’intenzione di fargli perdere la presa; ai ricevitori non è più permesso bloccare il piatto se non in possesso di palla e devono lasciare spazio al corridore per toccare casa base.

 

Era stato immediatamente reso noto agli arbitri che la regola non significava che un corridore doveva essere chiamato “salvo” se il tiro a casa era in largo anticipo.

La regola fu introdotta come “sperimentale” quando fu prima applicata nel corso dello Spring Training ed è probabile che ulteriori variazioni saranno apportate a fine stagione. La regola ha funzionato nel senso che ha ridotto seri infortuni a seguito di collisioni, ma nello stesso tempo non ha funzionato nella corretta interpretazione delle chiamate di “salvo e/o eliminato”.

A seguito delle troppe controversie, MLB è costretta ad intervenire immediatamente. Molti, tra managers e giocatori, in particolare coloro che sono in probabilità per giocare in ottobre, sono dell’avviso che qualcosa deve essere fatto, ma le soluzioni non sono tutte in sintonia. Addirittura qualche manager ha dichiarato che contesta ogni giocata a casa base perché non si sa mai come la regola sarà interpretata dall’arbitro. Altri hanno dichiarato che la chiamata dell’arbitro è stata a loro favore quando invece non avrebbe dovuto.

Joe Maddon dei Rays e Ron Washington dei Rangers sono tra coloro che vogliono che la regola torni ad essere quella che era prima, ma questo non avverrà. Troppi interessi sono coinvolti. I dirigenti delle franchigie e gli agenti dei giocatori vogliono prima di tutto proteggere i ricevitori da collisioni che possono determinare la fine della carriera dei propri giocatori.  Anche se si espelle o si sospende un giocatore per aver causato lo scontro, comunque il rischio di grave infortunio rimane.

Matheny dei Cardinals, invece, suggerisce la soluzione “deve-scivolare, deve-toccare” volendo significare che i ricevitori devono lasciare libera la corsia per la scivolata, e il corridore deve obbligatoriamente scivolare per toccare casa base.

 

Cosa deciderà la MLB lo sapremo molto presto.

 

 

 Ecco la Regola 7.13 pubblicata il 25/2

 

• Nella corsa verso casa base un corridore non può deliberatamente cambiare direzione con l’intento di scontrarsi con il ricevitore o qualsiasi altro giocatore che copre casa base. In tal caso l’arbitro decreterà la sua eliminazione anche se il difensore perde il possesso della palla.

 

• Il ricevitore non può bloccare la corsia del corridore che cerca di raggiungere casa base a meno che non sia in possesso della palla. Se il ricevitore blocca il piatto prima di avere pieno possesso della palla, il corridore sarà chiamato salvo dall’arbitro.

 

• Tutte le chiamate saranno giudizi arbitrali. Sarà l’arbitro a valutare se il corridore aveva intenzione di raggiungere casa base o se ha usato spalle, mani, gomiti o braccia per caricare intenzionalmente il ricevitore.

 

• I corridori non devono necessariamente scivolare e i ricevitori in possesso di palla possono bloccare il piatto. Ad ogni modo, i corridori che scivolano e i ricevitori che ne lasciano lo spazio non saranno in violazione con la regola.

 

 

• A seguito anche dell’introduzione della revisione delle azioni, sarà altresì ammesso l’utilizzo della nuova tecnologia per accertare la corretta applicazione della regola 7.13.

 

Il presente articolo è un sunto di traduzione di due articoli apparsi su MLB.COM (sezione ricca di video) e ESPN.COM

 

Condividi le notizie del grande baseball attraverso il nostro sito!

 

Scrivi commento

Commenti: 0