________________________________ Mimetismo

di Paolo Castagnini

Oggi il nostro collaboratore Giovanni Delneri compie 84 anni.

Baseball On The Road lo vuole festeggiare come piace a lui: pubblicando un suo racconto. Non ha nulla a che vedere con il baseball e nemmeno con il softball, ma sempre di sport si tratta.

Giovanni vive a Milano, è un ex giocatore e fondatore di una delle prime società di baseball milanesi. Diventato poi arbitro con una lunga carriera ha la grande passione dello scrivere. Memorabile la sua poesia in vernacolo milanese "La balla'da del sfiga' a" così come tutte le favole che ci racconta da ormai alcuni anni, tanto che nel sito abbiamo aperto una sezione a lui dedicata.

Auguri di Buon Compleanno TERZABASE!



Mimetismo


di Giovanni Delneri


Mi incuriosiva quell'omino dall'aspetto tranquillo e riservato, che ogni domenica quando giocava la squadra di calcio del suo cuore, vedevo incamminarsi verso lo stadio, portandosi appresso un piccolo zainetto, di quelli che usano i giovani studenti per mettere i loro libri di scuola. Non riuscivo ad immaginare quale fosse stato il suo comportamento e le sue reazioni durante l'incontro e così decisi di seguirlo.


Passo dopo passo raggiunse lo stadio, e dopo essersi sottoposto umilmente alla perquisizione degli agenti, si avviò lentamente verso la rampa che accede ai popolari.

Eccolo in cima, scruta una zona della curva a confine con il settore degli "ultrà", come a cercare qualcuno, poi con passo deciso raggiunge la sua meta che è il solito posto, che ha la numerazione dei poveri, cioè è tuo se arrivi prima degli altri.


Eccolo ora seduto, lo stadio è ancora semivuoto, tra poco arriveranno tutti e lui li aspetta, come se li avesse invitati. Poi con calma apre lo zainetto, da cui estrae una sciarpa dai colori vivacissimi e se l'avvolge attorno al collo. Poi un cappellino completa la sua vestizione.


Ora lo sguardo è cambiato, ora lui fa parte della massa e nella massa si confonde. Tutto diventa colore, fumo, tensione, passione, gioia, rabbia o dolore.


Poi l'incontro finisce e lui è uno degli ultimi ad uscire, quasi come se congedasse il suo pubblico. Ripone tutto nello zainetto, ridiscende la rampa e lentamente si avvia verso casa confondendosi nuovamente tra la folla.


Cerco di raggiungerlo per parlargli, per saperne di più, ma improvvisamente lo perdo di vista, mi è sfuggito.


Entro in casa e, mentre stavo pensando a lui, mi accorgo di avere tra le mani il suo zainetto........."quell'omino ero io"".

 

TERZABASE


Il racconto è già stato pubblicato nel sito "Ariafritta"


Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Michele Dodde (martedì, 09 settembre 2014 11:19)

    Auguri Giovanni, nella piena consapevolezza che per chi ama lo sport e quant'altro, gli anni non passano mai.
    E buona chiamata di Strike !!!!!

  • #2

    Leoni (giovedì, 11 settembre 2014 20:26)

    Tantissimi auguri Giovanni
    di Buon Compleanno di tutto cuore.

  • #3

    eziocardea@hotmail.it (domenica, 14 settembre 2014 23:14)

    Anche se in ritardo, mi unisco a quanti ti hanno fatto gli auguri per un compleanno speciale perché, analogamente al numero magico 108 da te evocato e che Michele Dodde ha fatto notare come sia anche l' iperfattoriale di 3, notoriamente il numero perfetto per eccellenza, anche il numero 84 si ricollega al 3 essendone un multiplo.
    Grande Manitu'!, come dice Michele, di multiplo in multiplo si arriva al magico 108 … e oltre!
    Per questa volta l'"umpire" non sei tu, siamo noi: tu sei il lanciatore e hai fatto un favoloso "stryke"!
    Questo è il nostro giudizio inappellabile!

  • #4

    TERZABASE (venerdì, 26 settembre 2014 12:09)

    Grazie di cuore per le belle prole di Ezio Cardea,