________________________________ Baseballs e i segreti delle 108 cuciture

di Giovanni Delneri

La cicala e la formica, dopo aver visto in diretta alla TV l’incontro “ALL STAR GAME 2014” con l’ausilio dell’antenna satellitare posta in opera da John Spaider, nell’attesa di riavere il tablet dal Bombo aggiornato, hanno pensato bene di usufruire della “ANISOPTERA AIRLINE della libellula Kemir per raggiungere Santa Monica in California. Qui sotto i raggi cocenti del sole e le limpide acque, potranno trarre beneficio alla loro salute per il prossimo inverno del gelido Montana.

Ora però nell’attesa di leggere le storie di Kelli, ho pensato di scrivere per voi un fatto che coinvolge realtà e fantasia. 

Sono seduto alla mia scrivania e davanti in un piccolo contenitore è posta una palla da baseball che è il ricordo dell’ultimo strike da me chiamato molti anni fa.

Quanti ricordi mi tornano alla mente in trentacinque anni dedicati al baseball!

Ho letto, rovistando nei più oscuri meandri di vecchie biblioteche ed emeroteche, una leggenda sulla creazione della palla da baseball.

 

Si dice che Manitu’, il Grande Spirito dei Pellerossa, per far divertire i piccoli Redskins, con una manciata di argilla, stringendola nel proprio pugno, abbia creato una piccola palla e con le sue dita impresso 108 segni che poi l’uomo con altro materiale trasformò in cuciture creando così definitivamente la magica ball.

 

La mia curiosità si è concentrata sul numero (108) delle cuciture e perché il Grande Spirito le aveva impresse nell’argilla. Ebbene ho scoperto che il numero 108 è un numero magico e vi elenco dei fatti reali che lo coinvolgono.

State a sentire.

 

108 è il numero sacro di diverse religioni come “l’Iduismo,  Buddhismo, Sikhismo o Giainismo

 

108 è il numero di grani del Mala, il rosario indiano e del Aksamala Buddista’

 

Le divinità Induiste hanno 108 nomi. Recitare questi nomi spesso contando i 108 grani del Mala è considerato sacro ed è spesso ripetuto durante le cerimonie religiose.

 

Nello Srimad Bhàgavatam, Krishna è descritto mentre balla con 108 Gopi (pastorelle) nella città di Vrindavana per poi sposare 16.108 mogli nella città di Dwarka.

 

Nello Shivaismo, Shiva Nataraja è raffigurato mentre esegue la sua danza cosmica in 108 karana (pose)

 

108 è il numero dei peccati nel Buddhismo tibetano

 

108 è il numero delle stelle considerate sacre nell’astrologia cinese

 

In Giappone alla fine dell’anno una campana è suonata 108 volte per salutare il nuovo anno. Ciascun rintocco rappresenta una delle 108 tentazioni materiali cui una persona deve resistere per raggiungere il Nirvana.

 

108 è il numero dell’ Al-Kawthar più corto tra i Sura del Corano.

 

Perciò un avviso ai lanciatori: trattate bene la vostra palla perché è come un oggetto sacro; non inumidirla con la vostra saliva (tra l’altro se fatto in pedana è un fallo che l’arbitro potrebbe chiamarvi) e quando la sfregate tra le mani pensate al Grande Spirito.

 

Ora sento squillare il mio cellulare. E' un messaggio di Jenni che mi fa sapere che si tratterranno sino ai primi di settembre.

 

Pertanto cari amici vi saluto e a risentirci.

 

TERZABASE

 

Condividi le storie di Giovanni Delneri!

 

 

Scrivi commento

Commenti: 5
  • #1

    Michele Dodde (sabato, 19 luglio 2014 19:39)

    Caro Giovanni,
    una splendida citazione cui aggiungerei che il 108 , come divulgato dai matematici Neil Sloane e Simon Plouffe, è anche l' iperfattoriale di 3 , notoriamente il numero perfetto per eccellenza.
    Dunque: 1elevato a 1 per 2 elevato al quadrato per 3 elevato al cubo = 108.
    Grande Manitu'

  • #2

    Leoni (sabato, 19 luglio 2014 21:13)

    La sensazione che si prova mentre tu scrivi
    questi meravigliosi racconti è un tuo dono
    che proviene dalla fusione della mente, dello
    spirito del corpo,,,,,non invecchiare mai,,,
    e continua sempre così, al prossimo racconto
    ......complimenti.

  • #3

    Roberto B. (domenica, 20 luglio 2014 15:58)

    Caro Giovanni
    Come al solito i tuoi racconti interessano ed incuriosiscono anche chi non è un profondo conoscitore del baseball, congratulazioni
    Resto in attesa di tue nuove sorprese

  • #4

    giorgio (domenica, 20 luglio 2014 20:39)

    Ne sai una più del diavolo, queste osservazioni, secondo me, nessuno
    le aveva segnalate, sei stato veramente bravo ad andarle a cercare.....
    Il numero 108 lo ricorderò.
    Un caro saluto.
    Giorgio

  • #5

    Lorella Ronconi (sabato, 26 luglio 2014)

    Un bellissimo incontro! Trovare questo articolo e il tuo nome è stato il massimo per una giornata di pioggiosa vacanza marina. Grande Delnieri, non mi conosci, ma sono una "dello Jannella" stadio di Grosseto. Amante, fan di questo meraviglioso gioco... proprio poco prima di trovare questo articolo ho commentato una recensione su questo sport fatta in modo scorretto in cui si scriveva che è lento e noioso non per il pubblico italiano. Roba da pazzi. Beh. un salutissimo, felice di aver letto e ricordato i 108 grani delle palline che facevano battere il mio cuore assieme alle voci degli arbitri :D Viva il baseball! Lorella Ronconi ( ecco l'articolo di cui parlavo http://ilsignoredellosport.wordpress.com/2014/06/27/sport-nel-mondo-n-1-baseball/)