________________________________ Danny l’eletto: l’occasione mancata

di Michele Dodde

Nel tradurre “L’Arte di vivere in Difesa” di Chad Harbach questa volta la Rizzoli ha fatto aiutare la traduttrice Letizia Sacchini da Paolo Livorati per la revisione della terminologia del baseball. Ed è stato un bene poiché la descrizione degli episodi delle gare è godibilissima e chiara. Non così purtroppo a suo tempo fece la Garzanti nel far tradurre “Danny l’eletto” (o meglio The Chosen) di Chaim Potok nella collana “gli elefanti”. Con grande rammarico infatti l’appassionato di baseball deve constatare che purtroppo la traduzione di Marcella Bonsanti, relativa al primo capitolo laddove l’approccio tra i due protagonisti nasce proprio durante una partita di baseball, è inesatta in più punti e non fa comprendere la giusta evoluzione del gioco stesso. Peccato per questa grande occasione mancata poichè tra i tanti libri in cui il baseball è soggetto o compagno di viaggio, solo in The Chosen la partita viene descritta da Potok in modo magistrale e con la giusta delineazione della filosofia intrinseca alla disciplina stessa che poi diventa pura way of life.

Allora, dopo aver comparato anche l’edizione statunitense della Penguin Books, riporto di seguito in grassetto le sfumature di una traduzione più aderente per far capire meglio il baseball stesso da parte di chi in questa primavera volesse cercare il libro e leggerlo. Vale il costo, nonostante tutto. In particolare:

 

Avete già giocato?

Avete già effettuato i vostri preliminari?

 

…si mise a batter palle ai compagni. Tirò una breve serie di palle rasoterra e di pallonetti

… si mise a battere una serie di palline ai compagni. Ne battè una parte di rimbalzanti a terra e un po’ di volate ma tutte di facile presa da parte degli interni (sia grounders che pop ups fanno parte dello slang USA)

 

Le squadre cominciarono a sparpagliarsi sul campo

La nostra squadra cominciò a prendere posizione in diamante mentre l’altra si diresse verso la sua panchina.

 

Facemmo un minuto di palleggio

Per un minuto ci tirammo la pallina l’un con l’altro.

 

L’arbitro (…) che aveva preso posto dietro al lanciatore

(qui sarebbe stato opportuno precisare che la posizione dell’arbitro è solitamente dietro il ricevitore e che solo nell’attività giovanile, a volte, l’arbitro sceglie di giudicare il gioco ponendosi dietro il lanciatore)

 

Gliela gettò

Gliela tirò

 

…andò al piatto e vi rimase fermo, a piè pari ,…

…si diresse verso il piatto e si posizionò nel box di battuta rimanendovi fermo, a piè pari, ..

 

Fece il primo lancio a vuoto, e con tanta irruenza che girò completamente su se stesso

Cercò di battere, sbagliandolo, il primo lancio e tanta fu la sua irruenza che girò completamente su se stesso.

 

Il ragazzo cercò di tagliarlo

Il ragazzo cercò di intercettarlo

 

Messo fuori gioco

Era stato eliminato

 

…sparò i due primi colpi all’impazzata e li sbagliò. Alla terza battuta udii…

…girò la mazza a vuoto sui primi due lanci. Sul terzo lancio udii…

 

La lanciò a me e facemmo un po’ di palleggio in difesa.

La tirò a me e ce la girammo l’un l’altro all’interno del diamante.

 

Si buttò sul primo lancio, lo sbagliò, si buttò sul secondo e spedì la palla diritta sopra…

Cercò di battere il primo lancio e lo sbagliò. Poi al secondo incocciò bene la pallina e la spedì tesa sopra…

 

…precipitai alla seconda, mi fermai sulla base ….. che mi gettassero la palla.

…mi precipitai verso la seconda base, mi fermai su di essa …che mi tirassero la pallina.

 

…sentii il battitore partire all’attacco verso la seconda e cozzare…

…sentii il battitore-corridore, dopo aver toccato la prima base, dirigersi con forte progressione verso la seconda e cozzare…

 

…la scaraventò alla casa base

…la tirò con violenza a casa base… o meglio: la tirò con violenza verso il nostro ricevitore a casa base…

 

Come intende segnare?

Qual’è il suo giudizio?

 

Allora secondo lei…

Come ha detto?   (Nel testo americano c’è il punto interrogativo)

 

Il primo lancio andò a vuoto

Il primo fu un lancio pazzo

 

L’ultimo lancio partì… in una traiettoria

Il terzo lancio partì… con una traiettoria

 

…ma correva troppo presto…

…ma era molto veloce …

 

…e gettata a Sidney

…e tirata a Sidney…

 

Piglia sempre di mira il lanciatore.

E’ sua abitudine battere sempre in direzione del lanciatore

 

 

Piantala di mettere la testa a loro disposizione, e quelli non potranno più centrarla come hanno fatto

Va bene, ma ora tu non lanciare più la pallina mettendola a loro disposizione come su un piatto d’argento, e quelli non potranno più centrarla come hanno fatto

 

È stato un lancio da pazzi

Quello era un grande lancio

 

Batti sempre al lanciatore in quella maniera?

Batti sempre in quel modo contro il lanciatore?

 

Il battitore si buttò sui primi due lanci, e li sbagliò entrambi. Lasciò passare il terzo che era troppo basso, poi tirò una palla rasoterra al primabase, che la fece cadere, agitò convulsamente la mazza per colpirla e la ricuperò giusto in tempo per vedere…

Il battitore cercò di battere i primi due lanci ma li sbagliò. Poi lasciò passare il terzo che era troppo basso e quindi battè il successivo da cui scaturì una rimbalzante pallina verso il primabase che non riuscì a trattenerla. Tuttavia convulsamente poi cercò di afferrala e la ricuperò giusto in tempo per vedere…

 

…mandò una lunga volata nel campo destro.

…spedì una volata alta nella zona destra del campo.

 

…colpì una rapida palla rasoterra e corse…

…battè una pallina a terra molto veloce e corse…

 

…spedì una volata alta al secondabase…

…battè una volata alta in direzione del secondabase…

 

…battè una forte palla rasoterra al lanciatore….ma poi la diresse in prima.

…battè con violenza una palla a terra che rotolò verso il lanciatore…ma poi la tirò al primabase.

 

Fuori!

Eliminato!

 

Battei una palla rasoterra all’interbase…..la deviò in prima…

Battei una pallina rimbalzante in direzione dell’interbase…la tirò in prima

 

Sckwartzie prese due palle e uno strike, poi vidi…per il quarto lancio. Il corridore in terza partì verso la base.

Quando Sckwartzie fu sul conteggio di due balls e uno strike, lo vidi che….in attesa del quarto lancio. Il corridore in terza base si staccò da essa e partì verso casa base.

 

…il ragazzo al piatto che tirava un pallonetto e falliva il colpo…

…il ragazzo nel box di battuta che cercava di battere un lancio alto mancando la pallina…

 

…che cinque di loro venissero al piatto e che uno dei cinque…

…che cinque di loro si cimentassero nel box di battuta ma che solo uno di loro…

 

...fece il lancio, e lui tagliò magistralmente una palla che spedì al di sopra della testa del terzabase per un colpo in base.

…lanciò e lui magistralmente battè la pallina al disopra della testa del terzabase realizzando un singolo.

 

…mi tirai a sedere…

…mi misi a sedere…

 

Fuori!

Eliminato!

 

Il primo spedì un colpo in base, il secondo mandò all’interbase una volata alta, che…

Il primo battè una valida che gli permise di giungere salvo in primabase, il secondo realizzò una volata di facile presa che…

 

Segnammo due punti, e un altro…

Nella seconda metà di quell’inning noi realizzammo due punti e un altro…

 

 

…avevano fatto un solo colpo in base per un errore in prima.

…avevano battuto una sola valida grazie ad un nostro errore in prima.

 

…sferrò tre mazzate contro dei tiri che gli sembravano perfetti, e non…

…cercò di battere con potenza per tre volte su altrettanti lanci che gli sembravano perfetti ma non…

 

…scattò nella battuta nell’attimo stesso in cui la palla cominciava la parabola discendente, e la mazza battè l’aria all’impazzata,…

…cominciò la battuta nell’attimo stesso in cui la palla cominciava la parabola discendente. Questo anticipo fece sì che la mazza con irruenza battesse solo l’aria…

 

…mi fu rimessa dal…

…mi fu ritornata dal…

 

…e non andò a segno.

…e la pallina passò lontano dalla zona dello strike.

 

…il colpo, e spedii…

…il lancio, e spedii……giunse

 

… al piatto dritta…

…giunse sopra al piatto dritta…

 

…capii che ne aveva calcolato lo scarto finale, e che stava deliberatamente tirando una battuta bassa.

…capii che aveva anticipato il giro della mazza per battere deliberatamente una pallina bassa e tesa.

 

 

Ancora, ma non credo sia importante precisarlo. nel linguaggio del baseball non si dice mai palla, ma pallina e pertanto laddove nel testo risulta palla, leggere pallina. Buona lettura.

 

 

Condividi il più possibile questo articolo, chissà che in futuro le case editrici evitino di incorrere in traduzioni come queste!

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Paolo Castagnini (lunedì, 28 aprile 2014 10:39)

    …il ragazzo al piatto che tirava un pallonetto e falliva il colpo…

    INCREDIBILE!!!! MA COM'E' POSSIBILE UNA COSA DEL GENERE!!!!!

    Grazie Michele! così evito di spendere soldi per questo libro.