________________________________ Federico, fluido giro di mazza e polsi veloci.

Federico Castagnini nel 2013 con gli Aberdeen Ironbirds
Federico Castagnini nel 2013 con gli Aberdeen Ironbirds

di Paolo Castagnini

E’ risaputo che la Minors League è un luogo spietato dove per eccellere te la devi giocare con decine di colleghi che non hanno alcuna volontà di lasciarti il posto e il nostro miglior giocatore in USA (Alex Liddi) lo sa bene.

Federico dopo il primo anno in short season ad Aberdeen (Stagione corta che inizia a metà di Giugno e termina a fine Agosto, livello Singolo A-) quest’anno dopo un intenso e combattuto Spring Training è stato assegnato ad un Singolo A di stagione normale e precisamente con gli Shorebirds Delmarva. La squadra gioca a Salisbury, una località vicinissima alla famosa Ocean City situata sulla penisola dove si incrociano i confini tra Delaware, Maryland e Virginia (da qui il nome Del-Mar-Va) quella stessa penisola che si affaccia alla capitale Washington DC e nel cui canale sorge la più grossa flotta navale da guerra degli Stati Uniti.

Questa cittadina ospita il Singolo A dei Baltimore Orioles tra le cui fila sta giocando Federico.

 

Partenza in seconda fila per lui nelle prime partite almeno fino all’11 Aprile, data dell’infortunio del seconda base Antony Caronia (colpito in faccia da una palla lanciata a 95 miglia). Da quel giorno gli inserimenti di Federico sono stati molto più frequenti in seconda base. Il 16 Aprile in formazione addirittura all’esterno destro quando, dopo aver consegnato il lineup, il manager Ryan Minor ha dovuto fare i conti con la contrattura di Mike Yastrzemski (nipote del Hall of Famer Carl Yastrzemski ) e la scelta su Federico, anche non avendo mai giocato in quel ruolo. I manager apprezzano sempre quei giocatori che reagiscono prontamente ad ogni loro richiesta e allora ecco che la considerazione di Federico giorno dopo giorno accresce e lo si nota dai suoi inserimenti in partita. Attualmente la sua Media battuta è di .192 ma in miglioramento ed è il battitore con la miglior media AB/K della squadra. In difesa non ha commesso alcun errore ed è quindi a 1.000

 

Per chi fosse interessato alle note dopo ogni partita giocata può cliccare su “mi piace” nella pagina Facebook.

 

Con le ultime partite giocate Federico ha destato l’attenzione di Tucker Blair, l’autorevole Bloggher di Orioles Nation che gli ha dedicato una valutazione assai lusinghiera paragonandolo a Sammi Starr un giocatore che da cinque  anni alterna le sue apparizioni in Singolo, Doppio e Triplo AAA.

 

Ecco la traduzione di Frankie Russo delle note di Tucker Blair dedicate a Federico Castagnini (qui la pagina in originale)

 

 

Federico Castagnini – Infield

 

Mentre non si presenta con molta potenza in battuta, ha sufficiente abilità per disputare una lunga carriera nelle minors.

 

Castagnini è dotato di movimenti morbidi, un fluido giro di mazza e polsi veloci. Sono rimasto particolarmente impressionato in uno specifico turno di battuta quando è riuscito a difendersi su alcuni lanci sul bordo del piatto per poi indirizzare una palla veloce al limite della zona sopra la testa del prima base.

 

Gioca bene in seconda base, ma grazie al suo ampio raggio di azione, potrebbe ricoprire qualsiasi ruolo di interno. La versatilità di Castagnini lo rende simile a Sammie Starr che ha ricoperto il ruolo negli anni passati.

 

Gli Orioles non hanno un gran numero di interni centrali, quindi giocatori come Castagnini, Justin Viele, Jeff Kemp ed altri probabilmente possono ricoprire questi ruoli, almeno per ora.

 

Sempre avanti così Federico, un passo per volta!

 

Condividi l'esperienze dei nostri ragazzi all'estero!

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Alex (lunedì, 21 aprile 2014 17:32)

    Adesso la media battuta è .200; non cambia molto rispetto a .192 ma è molto meglio vedere il due come prima cifra... :-)