________________________________ Fatti & Misfatti N° 10

Leo Durocher: Fu l'unico giocatore a completare il giro delle basi in una All Star Game dopo aver eseguito una smorzata. Anche se terminò la stagione con una MB di 217 nel 1938 giocando per i Los Angles Dodgers, Durocher fu l’interbase partente nella All Star Game giocata a Cincinnati.

Nell’ottavo inning, con la National Legaue in vantaggio per 2-1 e Frank McCormick in prima, Durocher effettuò una smorzata verso il 3B Jimmie Foxx il quale sbagliò il tiro in 1B.

La palla arrivò all’esterno destro Joe DiMaggio il quale, nel tentativo di eliminare McCormick, sbaglia il tiro a casa permettendo a Durocher di segnare un ”fuori campo su smorzata”. La National League vinse per 4-1.

Nella foto Wess Ferrell
Nella foto Wess Ferrell

Wess Ferrell: Fu l'unico lanciatore ad aver realizzato 38 fuori campo in carriera. Ferrell è anche l’unico lanciatore a realizzare nove fuori campo in una stagione, che avvenne nel 1931. E’ stato anche l’unico lanciatore a concedere un fuori campo al fratello e realizzare uno lui stesso nella medesima partita. Era il 19 luglio 1933 con Wess lanciando per i Cleveland Indians e il fratello Rick giocava ricevitore per i Boston Red Sox al Fenway Park. All’inizio del 4° inning, con Rick dietro al piatto, Wess colpì per il suo fuori campo, mentre Rick realizzò il suo nella parte bassa del 4°. Rick fu eletto nella Hall of Fame nel 1984. Wess Farrell, nonostante il suo record di 193-180, è ancora in attesa vedere la sua targa in Copperstown.

 

Buster Brown – Fu l'unico lanciatore a perdere due terzi delle decisioni. Brown detiene il primato della media più bassa con almeno 150 decisioni, .327 con 51 vittorie e 105 sconfitte. Giocò per i St. Louis Cardinals, Philadelphia Phillies e Boston Braves tra il 1905 e 1913. Morì il 9 febbraio 1914 a seguito di avvelenamento del sangue dopo un intervento chirurgico per la rimozione di una escrescenza sotto il braccio destro.

Nella foto Whitey Ford
Nella foto Whitey Ford

Whitey Ford: Fu l'unico lanciatore a concedere 13 battute valide in una All Star Game. La percentuale vincente di Ford di 690 con i New York Yankees è il più alto di tutti ad iniziare dal 1900, le sue sei vittorie nelle World Series è anche un primato, come anche costituisce un record i suoi 33 inning lanciati nelle World Series senza concedere un punto. Ma nelle sei All Star Games giocate è stato un disastro. Ha lanciato dodici inning, concesso 19 valide e 13 punti di cui 11 guadagnati, e ha perso due partite. Ford fu eletto nella Hall of Fame nel 1974 con un record di 236-106 e 11 campionati vinti con gli Yankees. Ha lanciato almeno 200 inning ogni anno e, ad eccezione di un solo anno, la sua percentuale di vittorie è stata sempre superiore alla percentuale di vittorie della squadra.

Nella foto Jimmie Foxx
Nella foto Jimmie Foxx

Jimmie Foxx: Unico giocatore a battere 500 fuori campo prima di compiere 33 anni. Foxx aveva 32 anni, 11 mesi e due giorni quando realizzò fuori campo numero 500 giocando per i Boston Red Sox il 24 settembre 1940. Il secondo in questa particolare classifica è Wille Mays che aveva 34 anni, 4 mesi e 7 giorni. Anche Babe Ruth e Henry Aaron avevano 34 anni quando raggiunsero il fatidico traguardo dei 500 fuori campo. Il totale di fuori campo battuti da Foxx in carriera è stato di 534.

 

Ray Caldwell – Unico lanciatore a battere due fuori campo consecutivi come “pinch-hitter”. Caldwell aveva un primato di 130-120 tra il 1910 e 1921, con una MB di 248 grazie anche a frequenti presenze come pinch-hitter. Il 10 e 11 giugno 1915, fu il primo giocatore a battere fuori campo in due consecutive presenze come pinch-hitter. Il 12 giugno, come partente, realizzò ancora un fuori campo aiutando i New York Yankees a vincere 9-5 contro i St Louis Browns. Nonostante i tre fuori campo in tre consecutivi giorni, ne realizzò solo quattro in tutta la stagione e otto in carriera.

George Frazier: Fu l'unico rilievo a perdere tre gare nelle World Series. Frazier aveva un record di 0-1 in 16 gare giocate nel 1981 per i New York Yankees, vinse però una gara nella ALCS contro gli Oakland A’s, ma nelle World Series contro i Los Angeles Dodgers aveva un record di 0-3. In gara tre entrò nel 4° inning con gli Yankees in vantaggio 4-3, ma concesse due punti e i Dodgers vinsero 5-4. Il giorno successivo entrò nel 7° con il punteggio pari 6-6 e gli Yankees persero 8-7. Nella sesta ed ultima gara, nel corso del quinto inning, Frazier concesse tre punti. I Dodgers vinsero 9-2.

 

Joe Cassidy – Unico debuttante dell’American League a battere 19 tripli in una stagione. Cassidy realizzò 19 tripli per i Washington Senators nel 1904 a dispetto di una MB di 241. L’anno successivo la media scese a 215 con 4 tripli. Il giovane interbase morì il 25 marzo 1906, due mesi prima di compiere 23 anni. Si racconta che Cassidy era malato da diverso tempo di una strana malattia, che i medici definirono una specie di emorragia, cioè il sangue che diventa acqua (oggi forse diremmo leucemia, ndr). Molti specialisti, ad ogni modo, non concordarono con detta diagnosi.

 

Condividi la storia del baseball con i tuoi amici!

Scrivi commento

Commenti: 0