________________________________ Qual'è il vero valore di un manager?

Joe Maddon Manager dei Rays
Joe Maddon Manager dei Rays

Traduzione di Frankie Russo dall'articolo "How many wins is a manager worth?" di David Schoenfield da ESPN

Una delle domande più frequenti e che rimane senza risposta dalla sabermetrica, è quale sia il vero valore di un manager in una squadra. Con ogni probabilità è una virtù che non può essere adeguatamente valutata solo per le strategie viste sul campo, anche perché ciò che un manager veramente fa è difficile, se non quasi impossibile stimare; come comunicare con i giocatori e con i suoi collaboratori, gestire lo spogliatoio, i dirigenti e le pubbliche relazioni.

 

Pertanto, credo che possiamo essere tutti d’accordo nell’affermare che un buon manager ha delle buone abilità, e questa affermazione ci porta alle seguenti domande:

Quanto ha influito la gestione di Jon Farrell nella vittoria dei Red Sox nel vincere le World Series?

Quanto merito si attribuisce a Mike Matheny (per i successi dei SL Cardinals, ndr)?

Se a Joe Maddon gli si attribuiscono 4 vittorie in più a stagione per i TB Rays, allora il suo stipendio dovrebbe essere di 20 milioni di $ invece dei 2 milioni attuali?

Quando le società attualmente sono disposte a pagare i Free Agents mediamente 6 milioni e mezzo di $ per ogni vittoria, quale può essere il valore di un manager?

 

Joe Girardi manager degli Yankees
Joe Girardi manager degli Yankees

Joe Girardi, probabilmente il più pagato dei manager, guadagna quattro milioni di $ a stagione lasciando intendere che gli Yankees non attribuiscono molto merito a Girardi. (Non perché i manager dovrebbero essere pagati come i giocatori, ma una vittoria non è sempre una vittoria, indipendentemente da chi ne è l’artefice?).

 

Tutto ciò premesso, Jon Shepard del Camden Depot ha realizzato uno studio per darci un punto di partenza nel valutare i manager. Ha preso in considerazione i risultati preventivati ad inizio stagione con quelli effettivamente conseguiti per ogni squadra a partire dal 2003, e ha calcolato quante vittorie ogni manager ha ottenuto in più o in meno rispetto a quelli previsti prima che la stagione avesse inizio. (Ha utilizzato il programma Baseball Prospectus PECOTA per gli anni 2003-2009, Marcel per il 2010-2011 e ZiPs per il 2012-2103).

 

Ovviamente non è uno studio perfetto in quanto, se per esempio Clayton Kershaw (lanciatore dei LA Dodgers e il più pagato di tutti, ndr) subisce un infortunio alla spalla, sicuramente ciò influenzerà negativamente sul record di Don Mattingly (manager dei LAD, ndr) e, seppure non colpa sua, è un fattore da tenere in considerazione.

 

Nella lista elaborata da Jon, tenendo presente i manager che hanno allenato per almeno tre stagioni, tra i primi cinque per vittorie conseguite rispetto a quelle previste, e in rapporto a 162 partite, figurano: Farrell (Boston +5,7), Fredi Gonzales (Atlanta +5,5), Tony La Russa (St Louis +5,0), Mattingly (St Louis +4,7) e Ron Washington (Texas +4,4).

 

E’ interessante osservare come Gonzales, Mattingly e Washington, tre manager le cui statistiche troppo spesso tra le più criticate, sono risultati tra i primi nello studio effettuato. E’ altrettanto interessante notare che Farrell, Gonzales, Mattingly e Washington sono riconosciuti come i migliori comunicatori con i propri giocatori.

 

Tra i 42 manager presi in considerazione, degli ultimi cinque in classifica Manny Acta (Cleveland -8,1), John Russell (Pittsburgh -7,7), Jerry Manunel (Philadelphia -5,9), Bob Geren (Oakland -4,7) e Alan Trammell (Detroit -3,0), nessuno attualmente ha un incarico di manager. La lista continuava con Eric Wedge, anch’egli senza squadra ed il tanto chiacchierato Dusty Baker al 36° posto.

 

L’unica vera sorpresa era non vedere tra i primi 10 in classifica il nome di Maddon (Rays), considerato da molti il migliore manager della MLB. I suoi risultati, dagli studi di Jon, sono:

 

2006: - 8 (61 vittorie contro 69 previsti)

2007: -12 (66 vittorie contro 78 previsti)

2008: + 8 (97 vittorie contro 89 previsti)

2009: - 7 (84 vittorie contro 91 previsti)

2010: + 6 (96 vittorie contro 90 previsti)

2011: + 6 ( 91 vittorie contro 85 previsti)

2012: - 3 (90 vittorie contro 93 previsti)

2013: + 4 (92 vittorie contro 88 previsti)

Per un totale di – 6.

 

Ovviamente, non considerando le prime due stagioni, Maddon ha fatto molto meglio di quanto evidenziano i numeri. Ad ogni modo, le previsioni relative ai Rays sono generalmente molto alte, quindi la percezione che Maddon riesca a valorizzare un roster di mediocre talento potrebbe non corrispondere al vero, almeno da quanto ci indica Baseball Prospectus.

 

Naturalmente si potrà discutere il fatto che Maddon riesca ad ottenere il meglio dai suoi giocatori perché li utilizza nel modo migliore e nelle giuste situazioni (come per esempio non fare battere Sean Rodriguez contro lanciatori destri). Da sottolineare anche che i TB Rays riescono ad evitare infortuni ai propri lanciatori partenti che ciò sicuramente è un merito da attribuire a Maddon e il suo pitching coach Jim Hickey.

 

Per me Maddon rimane il manager n° 1… e, per me, si merita un contratto superiore ai 2 milioni di $ a stagione.

 

Condividi le informazioni sul baseball!

Scrivi commento

Commenti: 0