________________________________ Gli Auguri di Terza Base

di Giovanni Delneri

Cari ragazzi, questi Auguri vi arrivano dallo Stato del Montana dove la neve è così alta che i grandi abeti sembrano alberelli in quanto emerge solo la loro cima. Tutta la fauna è al riparo dalle intemperie in attesa della primavera, così come l’attendiamo noi per iniziare a giocare a baseball. Osservando dalla finestra della mia baita, costruita nel lontano fine ottocento dai cacciatori di pellicce, immagino di vedere un grande campo da baseball dove i pali del foul sono rappresentati da due larici giganteschi che la neve non è riuscita a coprire completamente.

La mia immaginazione mi fa intravvedere giocatori che lasciano il campo e io li chiamo ad uno ad uno: "vieni Johnny! (il pitcher) vieni a bere una tazza di tisana calda. Tu che per un intera stagione, appollaiato sul tuo monte di lancio, ti sei battuto da leone contro i battitori avversari e con la tua astuzia capivi dove l’arbitro giudicava i tuoi ball come perfetti strike".

 

"Entrate pure tutti a riscaldarvi e anche tu Gabriel, ottimo prima base che mormorando frasi incomprensibili distraevi il corridore intenzionato a rubare la seconda; quella seconda base che eri tu Mike, sempre staccato dal tuo sacchetto, ma controllando la tua zona come un segugio per effettuare quei doppi giochi dove sei maestro e molte volte chiudendo l'inning con una doppia eliminazione".

 

"Ora mi rivolgo a te Samuel, l’uomo che ha le chiavi di casa, il terza base. Il tuo ruolo non ti consente nessun errore e l’eventuale tiro al catcher deve essere una fucilata. Bevi e riscaldati Benny, ottimo e funambolico interbase, sempre imprevedibile nei tuoi spostamenti, nelle tue prese anche a mano nuda, che oltre alla palla raccogli erba e terriccio per poi impostare un doppio gioco con i tuoi compagni della difesa".

 

Per ultimi entrarono Willy il catcher e i tre esterni Batney, Ylman e Morgan. Willy, il più coriaceo dei difensori dal braccio notevole per distruggere il tentativo delle rubate e per sopportare gli urli incomprensibili di qualche arbitro capo; Gli altri, gli esterni, noti come quelli che dovrebbero pagare il biglietto per vedere la partita, ed invece i loro interventi sono determinanti per una eliminazione che annulla i sogni della squadra all’attacco.

 

Seduti tutti davanti al caminetto dove un ceppo di legna ardeva e sprigionava allegre scintille, Willy il catcher prese la parola: "Caro Terza base, so che hai già passato il traguardo degli ottanta, ma so anche che il baseball per te è una fede che ti coinvolge da quando gli alleati posero fine alla seconda guerra mondiale".

"E’ vero caro Willy. Io debbo tanto a questo sport che nei momenti più difficili nella mia gioventù mi aiutò a superare molti ostacoli. Però se mi permetti vorrei sapere cosa nascondi nella maschera che hai tra le mani".

 

"Eccoti accontentato! ti abbiamo portato come regalo di Natale una bottiglia di Whisky Jack Daniel’s, che sappiamo tu apprezzi molto in quanto non crediamo che per riscaldarti bevi le tisane come quella che ci hai offerto".

"Avete indovinato i miei gusti, ma dovete sapere che un buon Jack Daniel’s va degustato in rigoroso silenzio, non come lo bevevano nei Saloon, che poi era un intruglio che bruciava lo stomaco a quei disgraziati e che portava indiani e yankees a comportamenti violenti".

"Comunque in rigoroso silenzio apriamo la bottiglia e beviamo tutti per brindare a questo Santo Natale 2013".

 

AUGURI A TUTTI DA TERZA BASE.

 

Caro Giovanni, Auguri di Buon Natale a Te da parte di tutti noi lettori. Continua a raccontarci le tue storie dall'alto della tua saggezza che gli ottanta (e più) ti hanno regalato.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo

 

 

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Leoni (sabato, 21 dicembre 2013 21:45)

    Il tuo raccontare ci fa stare bene,
    continua sempre così, sempre in forma
    con i tuoi racconti meravigliosi, continua
    così, non ci stancheremo mai di leggere...
    complimenti.................

  • #2

    Roberto B. (domenica, 22 dicembre 2013 09:41)

    Racconto come al solito molto fantasioso
    Continua a scrivere noi continueremo a leggere
    Forza "Terza Base" e tanti cari auguri

  • #3

    Giorgio (domenica, 22 dicembre 2013 16:00)

    Come al solito sono rimasto molto soddisfatto a leggere i tuoi
    racconti, continua a scriverli, anche se gli o.....tanta sono appena
    trascorsi, hai sempre la lucidità di un ventenne !!!
    Ciao, anche a te Auguri di sereno e gioioso Natale

  • #4

    Remo (lunedì, 23 dicembre 2013 16:54)

    Preparati che quest'anno Ti passo a prendere per portarTi a vedere cosa sanno combinare i più piccoli dei Tuoi discepoli in modo che Tu possa prendere spunto per creare altri fantastici viaggi.
    Auguroni GIOVANOTTO.