________________________________ Marshall e i banditi del Far West - 5^

Nella foto Billy the Kid
Nella foto Billy the Kid

Puntuale come il solito arrivo a casa di Bat. Lui è comodamente seduto sulla sua Country House vicino al caminetto acceso, perché ormai l’autunno si faceva sentire. - Ciao John, ti aspettavo perché oggi sarà una giornata importante per i racconti che ti farò. Ma, dissi a Bat,avrai quasi esaurito i tuoi appunti! Esauriti!!!!ma vorrai scherzare. Tu potresti rimanere con me un anno intero e io continuerei a parlarne.Questa narrativa di ricordi è la spina dorsale della Storia Americana. Pionieri coraggiosi che sfidarono le avversità del nuovo continente e si dovettero difendere dalla delinquenza che nasceva al loro fianco, dove banditi sanguinari erano sempre appostati per depredarli e ucciderli. Dovettero pure affrontare i nativi del luogo, ma la differenza era che essi difendevano la loro terra usurpata. Poi uomini pagati pochi dollari: i Marshall e i loro agenti contribuirono all'ordine pubblico rimettendoci anche la propria vita.

Questa è l’America dei ricordi. E da questo modo di vivere, gli americani sono rimasti un po’ pionieri andando a cercarsi il lavoro dove il lavoro c’è e non al contrario come succede in altre parti del mondo. Sono rimasti un po’ legati al possesso delle armi. Nel DNA l’arma era la loro salvezza, tanto che si può leggere nel 2° Emendamento della Costituzione degli Stai Uniti d’America l’approvazione di tale possesso ed eventuale uso per difendersi.

 

-Ma ora proseguirò con i miei ricordi disse Bat. Devi sapere che un certo Patrick Floyd Garret, detto Pat, che nacque a Cusseta(Alabama) il 5 giugno 1850 è stato un personaggio del Far West americano e divenuto un’ icona del suo tempo e della frontiera statunitense. Fu il giustiziere di un famoso bandito del tempo, Billy the Kyd,  uccidendolo il 14 luglio del 1881, di cui ti racconterò le sue delinquenziali gesta più avanti.

 

Ora ritorniamo a parlare di PAT. Fu un barista di professione, poi divenne Marshall della Contea di Lincoln nel Nuovo Messico. Gli fu dato l’incarico di eliminare Billy the Kid, che un tempo era suo amico. La taglia di 500 $ non gli fu mai pagata per vari motivi. Scaduto il mandato, acquistò un ranch e fu poi eletto come Marshall in varie Contee, ma non più in quella di Lincoln.

Per la sparizione del magistrato Albert Jennings Fountains e del figlio, ebbe l’incarico della loro ricerca dal governatore del Nuovo Messico nel 1896, di cui non sono a conoscenza di come andarono i fatti.( Cercherò tra le carte dell’epoca) Si ritirò poi nuovamente nel suo ranch nel Nuovo Messico ma in un imboscata tesagli dal pistolero Jesse Wayne Brazel a Las Cruces (Nuovo Messico).fu assassinato.

 

- Ora caro Bat, ci sono dei personaggi di cui, se ti è possibile vorrei saperne di più sulla loro vita e sono: Billy the Kid e Jesse Wayne Brazel .

Certamente John e comincerò dal famigerato Billy the Kid di cui il vero nome era Henry Mc Carty ma aveva anche due nomi diversi Henry Antrim e e William Harrison Bonney. Nacque a Manhattan il 23 novembre 1859 e morì a Fort Summer il 14 luglio 1881(Nuovo Mexico) a 22 anni. La leggenda vuole che uccise 21 uomini nella sua breve vita. Sfuggì all’impiccagione ma fu ucciso dallo sceriffo Pat Garret.

Fu un fuorilegge molto pericoloso, dal carattere molto strano, socievole a volte, ma irascibile e risoluto in altre occasioni, cioè quasi sempre. Indossava sempre un sombrero “sugar-loaf (a pan di zucchero) con una grande fascia decorativa verde. Per quanto riguarda Jesse Wayne Brazel non ho trovato documentazione, cercherò ancora e ti farò sapere.

 

Bene e ora possiamo bere un goccetto delle nostre bevande preferite e io approfitto di fumarmi un buon Avana. Tom preferisce succo di acero e anche se ora non è in servizio, non beve mai superalcolici in quanto astemio, una cosa molto rara per un americano.

Dopo una breve pausa Bat riprese a raccontare le gesta dei personaggi del West.

Ora caro John ti racconterò le gesta di un bandito, certo Crawford Goldsby detto Cherokee Bill, nomignolo datogli dal bandito Bill Cook, nella cui banda fece parte. Questo fu il più famoso bandito che vagò nel Territorio Indiano, sebbene quando morì non avesse ancora compiuto ventanni.

Verso la fine del 1800 egli creò un regime di terrore nel territorio indiano con furti e omicidi facendo nascere attorno a sé un alone di leggende.

Sembra che abbia ucciso la sua prima vittima all’età di dodici anni.

 

Caro Bat,dissi, mi stupisco come da laboriosi pionieri che iniziarono a civilizzare il West, sia nata tanta violenza. Caro John, la terra era dura da coltivare, il cibo scarso e le condizioni di vita molto difficili, e non tutti accettarono il sacrificio. L’ignoranza, la mancanza di fede, l’alcool fecero il resto. Rapine e omicidi erano terreno fertile per quest’ultimi, anche perché all’inizio agirono indisturbati per mancanza di organizzazione e scarso impegno dei militari appena usciti da una guerra fratricida.

 

Ritorniamo ora a Cherokee Bill, disse Bat. A diciotto anni apparteneva alla banda di Bill Cook e secondo quanto si diceva aveva già ucciso 14 uomini. Il suo nick-name deriva dalle sue origini Cherokee e Bill dal significato di “wild hand”, cioè” mano selvaggia”. Era molto temuto sia dalle bande rivali che dagli uomini di legge per la sua rapidità e precisione nello sparare ed era in grado di sparare dal cinturone senza estrarre la sua Colt.

Libero di circolare sul territorio indiano dei Cherokee, dei Creek e Seminole, senza trovare resistenza, cosa che era impossibile agli uomini di legge. Le prime difficoltà per Lui cominciarono quando aveva 18 anni,quando in conflitto a fuoco in un Saloon, dopo un litigio, credette di aver ucciso un certo Lewiss che l’aveva duramente picchiato in precedenza e fuggi a cavallo tra le Nazioni Creek e Seminole. Qui incontrò i famosi fuorilegge Jim e Bill Cook e si unì alla loro banda. Un interminabile avvicendarsi di scontri a fuoco di cui ne possiamo riassumere alcune in queste memorie:

  • Rapina al deposito ferroviario di Nowata (Oklahoma),nel territorio indiano,uccidendo l’agente delle ferrovie Richard Richards e il conduttore del treno Sam Collins, e pur essendo ferito riuscì a fuggire.
  • Assalto e rapina alla diligenza Muskogee-Fort GIbson e alcuni giorni dopo un eminente cherokee William Drew,venne assalito,privato della pistola, dei soldi e di ogni avere. Segui poi la rapina al treno per Frisco (Texsas) a Red Fork (Oklahoma)
  • Assalto alla Lincoln County Bank a Chandler (Oklahoma); nella fuga un bandito fu ucciso e uno catturato
  • Sparò a suo cognato Mose Brown perché ubriaco frustava la propria moglie che era poi sua sorella e l’uccise alle spalle.
  • Rapina un grosso emporio a Okmulgee(Oklahoma) derubando pure i clienti.
  • Rapina al Missouri Pacific Rairoads Kansas City and Menphis Express a Coretta .
  • Rapina al deposito ferroviario di Claremore(Oklahoma)

 

Dopo queste e altre criminali imprese,si provvide a fissare ricompense per la cattura di qualcuno o di tutti i componenti della banda .Tutti quei cittadini che cercavano o avevano dato informazioni agli sceriffi,correvano seri rischi, perché la banda dava loro la caccia e molti furono assassinati.

 

-Quello che mi impressiona, dissi a Bat, è questa violenza scatenata da un gruppo di malviventi su un grande territorio e l’impotenza delle forze dell’ordine. Certo John è mostruoso quello che facevano e tutto poi cambiò, quando gli sceriffi e gli agenti cominciarono a sparare a vista, aiutati anche da alcuni cittadini.

 

Per combattere questa scellerata delinquenza, gli uomini della legge diventarono crudeli e spietati come i banditi. Gli sceriffi applicarono la tolleranza zero,la famosa “mano di ferro”.Catturati, processati e quasi sempre impiccati, tutto questo mentre molta brava gente continuava a costruire il futuro degli States.

 

-E come finirono le criminali gesta di Cherokee Bill? chiesi a Bat.

Fu l’ultima rapina che decretò la sua fine. Era il novembre del 1894 quando con alcuni compagni entrò in un emporio di Lenapah nei pressi di Nowata (Oklahoma) ordinando ai proprietari di aprire la cassaforte e di consegnarli tutto il contante contenuto in essa. Mentre questo avveniva, un imbianchino che stava lavorando all’esterno del negozio vicino alla porta, certo Ernest Melton, guardò dentro all’emporio, attraverso una finestra per comprendere la causa di tale confusione. Senza alcun avvertimento e senza alcuna ragione apparente, Cherokee Bill gli sparò un colpo uccidendolo all’istante.

Questo delitto contro un inerme cittadino decretò la sua fine e la fine della banda che si sciolse. Ora rimasto solo era più vulnerabile e con nessuno che gli copriva le spalle, così gli uomini della Legge riuscirono a catturalo.

Fu immediatamente processato e impiccato. Aveva solo 18 anni.

 

Caro Bat non ho parole, come la natura possa forgiare tali uomini del male che bruciarono la loro vita e quella degli altri in così breve tempo e forse la sua morte prematura avrà risparmiato chissà quanti altri.

 

Ci vediamo domani ma a mezzogiorno, sei invitato a pranzo e la mia governante cercherà di cucinarti degli spaghetti, che penso ti piacciano.

Ti ringrazio caro Bat per l’invito che io accetto con piacere ,ma per quanto riguardano gli spaghetti, pur non dubitando della bravura della tua governante nel cucinare, preferisco cibo della tradizione americana. Vorrei farti osservare che noi italiani non viviamo solo di spaghetti al pomodoro o pizze margherita; questa è una leggenda come chi crede che tutti i messicani portano il sombrero. Comunque se credi di mettere alla prova la tua governate, un assaggio posso farlo e darti un giudizio da esperto, anche se essendo milanese, il mio piatto forte è il risotto.

OK John , e dopo aver pranzato ti racconterò le gesta del terrore dei fuori legge “Heck Thomas”

 

TERZABASE

 


 

 

Scrivi commento

Commenti: 0