________________________________ Marshall e i banditi nel Far West ( 1^ Parte)

Nella foto il Ranger Burt Mossman che catturò il bandito Augustin Chacon (foto tratta da www.bensonarizonarangers.org
Nella foto il Ranger Burt Mossman che catturò il bandito Augustin Chacon (foto tratta da www.bensonarizonarangers.org

I racconti veri di TERZABASE

 

Cari amici e dopo gli Indiani non potevano che esserci i Cow Boys e naturalmente con una particolare attenzione  alla grande sfida tra banditi e uomini della legge.

Ecco il nostro scrittore TERZABASE (Giovanni Delneri) che nella sua documentata ricerca, raccontandoci delle storie vere, ci aiuta a passare questo lungo inverno.

Buona lettura!

Mi trovavo a San Francisco per assistere alla quarta partita delle Word Series 2012, conclusasi poi con la vittoria dei San Francisco Giants sui Detroit Tiger, ospite del figlio del mio amico Sergente dell’Aeronautica Americana che conobbi durante il servizio militare negli anni 50 (vi ricordate il mio racconto:Terza base e le chiavi di casa)? che mi diede il soprannome di TERZA BASE.

Rimasi sempre in contatto con la Sua famiglia. Ogni anno in occasione delle feste Natalizie mi invitava a casa sua, ma non ci fu mai un'occasione, nonostante i suoi ripetuti inviti; poi qualche anno fa se ne andò. (Aveva quasi vent’anni più di me).

Su l’ennesimo invito del figlio Tom e desideroso anche di rendere omaggio al ricordo del padre, accettai e su suo consiglio andammo alle Word Series 2012.

Cosi rimasi ospite a casa sua, che si trova nei sobborghi della grande città di San Francisco.

Anche lui era un sergente, ma della Polizia di San Francisco; la moglie nativa della Georgia (come suo padre) e cinque figli. Una bella famiglia dove constatai personalmente come gli americani interpretino il loro modo di vivere.

 

Ma ora veniamo al fatto. Un giorno mi disse: ho saputo da mio padre che eri molto interessato alla Storia degli Stati Uniti e specialmente al periodo della loro costituzione e allora se ti interessa, vicino a casa mia vive attualmente un arzillo vecchietto centenario, ex sceriffo che ha sempre coltivato la passione di raccogliere sin da bambino, documentazioni e racconti dai sui avi, dell’epopea degli Sceriffi di quel periodo e di criminali che infangarono il West. - Ottima occasione, risposi, ma la mia permanenza si dilungherà. - Non ci sono problemi il posto c’è e tu sei il benvenuto - mi rispose.

 

Dopo una grande festa per la vittoria dei  Giants, prendemmo appuntamento per le quattro pomeridiane(e questo si sarebbe verificato da lunedì a sabato) dal nonnino sceriffo, che si chiamava Bat Masterson, omonimo dello sceriffo della contea di Ford, nel Kansas dal 1887 al 1879, che si occupò esclusivamente della caccia ai fuorilegge e al controllo degli indiani.

Mi accolse con molta gioia. L’unico inconveniente era il suo linguaggio, molto articolato e con pronuncia che denotava la sua provenienza dal’Illinois. Ma non ci furono problemi,  perché il mio amico Tom era un perfetto traduttore e così iniziarono i racconti.

 

- Caro John, mi fa piacere che tu coltivi lo stesso mio interesse per il  West e ti racconterò alcune storie vere di sceriffi e banditi e bande criminali, che i mie avi, anche loro al tempo sceriffi, dovettero combattere per far rispettare la giustizia in quei tempi dove dopo aver quasi risolto il caso dei pellerossa, alcuni bianchi e non, minacciarono interi villaggi e città.

 

Il bandito Augustin Chacon
Il bandito Augustin Chacon

- Premetto che molti sono a conoscenza dei sempre più famosi Sceriffi o banditi che operarono in quel periodo, ma io ho raccolto testimonianze di figure meno note, ma più interessanti che per me sono la spina dorsale del periodo del West.

 

- Devi sapere caro John, che un certo Augustin Chacon, nato nella metà del 1800 in Sonora, capoluogo della contea di Tuolumme County in California, dove si dice amava rifugiarsi tra un crimine e l’altro, era un bandito, diciamo un po’ sbruffone, che si vantava dei crimini che commetteva, ma molto pericoloso perché cambiava spesso di umore e risolveva anche piccole questioni con l’uso delle armi. La sua maggior  attività criminale era il furto di bestiame. La sua identità era inconfondibile, chioma nera come la pece e grandi baffi e veniva indicato come il “Peludo”.

 

- In Arizona divenne capobanda di una masnada di bandidos  Messicani e Morenci (cittadini della Cittadina di Morenci) in cui appunto si dedicò alla razzia di capi di bestiame di propriètà degli allevatori del posto. Tentò pure una rapina ai danni di uno “store”di Morenci, fu ferito ma se la cavò con poco, uccidendo in quell’occasione un certo Pablo Salcido, un coraggioso commerciante che lo stava inseguendo per catturalo. In quel conflitto a fuco furono esplosi ben 300 colpi di arma da fuoco e furono uccisi  anche due suoi banditi, certi Luna e Morale.

 

- Alla fine Chacon fu catturato, processato rapidamente come si usava allora e condannato all’impiccagione da eseguirsi a Solomonville. Riusci però a fuggire, probabilmente aiutato da complici. Cercò di riparare in Messico, ma il capitano dei Rangers dell’Arizona, Burt Mossman, aiutato da due ex Rangers divenuti poi banditi, organizzarono una trappola e Chacon fu catturato.

Lo sceriffo Jim Parks lo ricondusse a Somolville dove fu eseguita la sentenza.

Prima diell’esecuzione chiese di fumare un paio di sigarette  e di bere un buon caffè, era il dicembre del 1902.

 

- Una storia veramente avvincente! - dissi a Bat; - Questo non è niente, ti racconterò di personaggi più malvagi, ma ora facciamo una pausa e voglio offrirti un buon bicchiere di Whisky. Gentilmente rifiutai e preferii una buona birra fresca. - Peccato!  disse Bat - perché io lo bevo  da quando avevo diciotto anni, il miglior Whisky Americano, prodotto nel Tennessee - e cosi  fece.

Si era fatto ormai tardi e mi congedai da Bat, con l’accordo di vederci il giorno dopo verso le quattro pomeridiane.

 

TERZABASE

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Roberto (sabato, 01 dicembre 2012 16:07)

    Dopo gli indiani i Cow Boys, come conoscere questi personaggi a noi lontani in maniera divertente. Complimenti sempre interessante

  • #2

    Giurgett (domenica, 09 dicembre 2012 20:38)

    Come al solito i tuoi racconti sono sempre belli
    e entusiasmanti.
    Non sapevo che ti interessavi anche Cow Boys e
    banditi; sono ansioso di leggere il prossimo.
    Bravissimo !!!
    el Giurgett

    P.S.dato che conosci molto bene il Milanese, si
    scrive così il mio nome.?