________________________________ Baseball/Softball coach cercasi.....

Il nuovo baseball head coach dell'Indiana State University Rick Heller
Il nuovo baseball head coach dell'Indiana State University Rick Heller

E' finita la stagione 2012 e per molte società è il momento dello stacco. Soprattutto per le squadre senior, molte delle quali si ritroveranno dopo le festività. Altre società invece sono già in attività per il nuovo anno, in particolare quelle che hanno fatto del giovanile il loro principale obiettivo. Le scuole sono già iniziate e i genitori chiedono che la società si organizzi per fare l'attività invernale. Fin qui tutto bene anche se le motivazioni non sono propriamente quelle di dare al ragazzo una cultura di alto livello agonistico, ma semplicemente una sana occupazione invernale. 

Per molte società passare dalle ultime partite dei Tornei regionali o play-off, alla preparazione atletica dell'anno successivo, è un percorso lineare e continuativo. Stessa società, stessa palestra, stessi orari, stessi giocatori e stessi allenatori. Per qualche altra no. In questa stagione iniziano i problemi di sempre. Sono senza allenatore. Dove lo trovo l'allenatore? a chi potrei chiedere? quanto mi costa questo, quanto mi costa quello? meglio il Cubano o l'Americano?

 

C'è da dire che lo straniero oltre ad avere un costo elevato il più delle volte arriva a Marzo se non addirittura ad Aprile.

L'allenatore locale, quello che da molti anni dedica anima e corpo alle squadre spesso viene poco valorizzato. Talmente poco che a volte è lui stesso che si demotiva e non trova più stimoli.

 

E' incredibilmente importante rendersi conto quanto è utile tenersi ben stretto l'allenatore locale. In tutte le riunioni dei tecnici presso le coach convention viene discusso il perché i nostri coach Italiani non vengono valorizzati. Certo senza dubbio gli allenatori stranieri spesso sono bravi, ma sanno trattare le molteplici problematiche legate ad un gruppo di giovanotti nostrani? Sono in grado di mantenere la disciplina? sanno parlare la nostra lingua? Sanno confrontarsi con le problematiche di gruppo? sanno organizzare la squadra? Sanno trattare con i genitori? Sanno come si prepara un campo? e i regolamenti Italiani li conoscono? Infine siamo veramente sicuri che lo straniero sia più bravo anche nell'insegnamento dei fondamentali?

 

Detto questo, se è vero che l'allenatore locale o italiano abbiamo stabilito che è importante, proviamo a vedere se lo abbiamo in casa e magari ce ne siamo dimenticati. Se invece non c'è che facciamo? Dove lo cerchiamo?

 

Esattamente un anno fa abbiamo lanciato un'iniziativa alla quale hanno aderito 34 coach. Un po' pochi per la verità. Questa iniziativa è la Bacheca dei Tecnici. Che cosa serve la Bacheca dei Tecnici? E' molto semplice: serve ai Presidenti di Società in cerca di Tecnici e serve ai Coach in cerca di squadre da allenare. All'interno della bacheca dei Tecnici trovate una lista di nomi accompagnata da Curriculum e tutti i dati personali. Inoltre nella stessa lista potrete sapere quali tecnici si possono contattare perché liberi da contratto o se preferite da accordo.

Nell'attesa di ricevere la documentazione di altri coach, credo che sia una iniziativa da sfruttare tenendo conto che è del tutto gratuita.

 

Buona attività  2013!

 

La Bacheca dei Tecnici

 

Paolo Castagnini

Scrivi commento

Commenti: 0