________________________________ Niccolò Burani e la grande sfida!

Cari amici e lettori di Baseball On The Road, oggi vi presentiamo uno dei cinque ragazzi che la nostra organizzazione ha aiutato o forse più propriamente, ha indicato le modalità, per poter trascorrere un anno a studiare e giocare negli Stati Uniti.

Niccolò Burani di Reggio Emilia da metà Agosto si è seduto sui banchi di una High School dell'Oklahoma.

Anche la sua avventura come tutte le altre ha un qualcosa di speciale, una caratteristica che la contraddistingue. La potremo definire "La grande sfida"

 

Se entrate nel cuore di questo articolo saprete cos'è questa grande sfida.

 

Ecco l'intervista a Niccolò!

Allora Niccolò partiamo dalle presentazioni?

Mi chiamo Niccolo' Burani sono nato a Reggio Emilia il 2 Maggio del 1995

 

Ci racconti com'é composta la tua famiglia?

La mia mamma si chiama Marina mentre il mio papà Alessandro. Ho un fratello più piccolo di nome Giacomo.

 

Racconta ai lettori come sei, quali sono i tuoi gusti ad esempio, cosa ti piace leggere?

Non sono un lettore appassionato, ma ho letto un po' di tutto.

 

Qual'é il tuo piatto preferito?

Chick-fil-a sandwitch...l'ho provato l'altro giorno e non so come farò senza, una volta tornato in Italia.

 

Poche parole, ma molto chiare Niccolò! Allora vediamo di entrare nell'argomento a noi preferito: il baseball. Quando e come hai iniziato a giocare.

Ho iniziato a 8 anni dopo che un giocatore di serie A federale è venuto a farci provare nella palestra della scuola elementare.

 

Con che squadra giochi e in che ruolo in Italia?

Gioco con il Reggio Emilia, interno e lanciatore.

 

Ti sei rivolto a Baseball On The Road per andare negli Stati Uniti, perché?

Il motivo principale per il quale ho deciso di partire è stato il baseball ovviamente. Ho saputo che c'era la possibilita' di cercare una famiglia in una zone dove il baseball e' importante, e sono stato messo in contatto con l' Agenzia MB Scambi Culturali di Padova che mi ha trovato una famiglia qui ad Owasso in Oklahoma.

 

Lo sai che l'Hoklahoma è uno degli stati più forti del baseball giovanile USA? Com'é stato l'impatto con questo paese?

Tutto e' molto diverso ovviamente...abitudini, scuola, persone, cibo...ma mi so adattare e per ora non ho avuto enormi problemi.

 

La tua High School è la Owasso High School, lo sai che nel Ranking relativamente al baseball è al 4° posto dello stato e al 55° posto di tutti gli Stati Uniti? Questo significa che è una squadra fortissima! riuscirai a trovare posto e a giocare?

Questi ragazzi giocano baseball ad un livello eccezionale e si allenano duramente 5 volte a settimana da quando cominciano il liceo...ci vuole veramente poco per capire il tipo di baseball che giocano qua.

Ho già parlato con il main coach e avro' la possibilita' di allenarmi tutto l'anno con loro, e si vedrà se riuscirà a farmi giocare dal momento che ci sono veramente una marea di ragazzi che sono in squadra da molti anni . Sono veramente contento che mi sia stata data la possibilità di allenarmi tutti i giorni.

 

Allora la possiamo chiamare "la Grande sfida" chissà se Niccolò Burani riuscirà a far parte della  Owasso Rams 2013!  Un'ultima domanda: Com'è stato l'impatto con i coetanei Americani?

Sono stati tutti molto gentili e disponibili, sono veramente interessati a come ce la passiamo noi in Italia e mi trovo molto bene con tutti.

 

Grazie Niccolò e in Bocca al Lupo!

 

Avrete capito che Niccolò Burani sta affrontando un'esperienza non da poco, in un paese dove il baseball si respira nell'aria. La Owasso Rams dal 2000 ha vinto ben sei Titoli dello Stato (2001-2003-2004-2007-2009) vedi il sito internet.

Riuscirà Niccolò a vincere la sua sfida? Noi pensiamo che la sua grande sfida l'abbia già vinta. Essere negli Stati Uniti per studiare, vivere e potersi allenare tutti i giorni è già una grande vittoria.

 

Intervista di Paolo Castagnini 

Scrivi commento

Commenti: 0