________________________________ Per capire l'America: le mance

Federico Castagnini con la casacca dei Columbia Blowfish
Federico Castagnini con la casacca dei Columbia Blowfish

Conclusa la regular season i Blowfish si apprestano ad affrontare i Play-off. Sulle quattordici squadre ai blocchi di partenza, otto si sono classificate alla post season. D'ora in avanti eliminazione diretta alla meglio delle tre partite. La squadra di Federico ha concluso i suoi due mesi di stagione dopo 55 partite, al quarto posto assoluto con 32 vinte e 23 perse e affronterà Wilmington che di partite ne ha giocate 52 con 29 vinte e 23 perse. Prima partita domani Sabato 4 Agosto a Wilmington, ritorno ed eventuale bella Domenica e Lunedì a Columbia.

Nel frattempo continua la nostra perlustrazione in South Carolina alla ricerca del mondo Americano.

Una delle cose che infastidiscono gli Italiani che arrivano qui in USA è il problema delle mancie. Vorrei provare a spiegarvi il punto di vista degli Americani a riguardo.

Dovete sapere che negli Stati Uniti praticamente tutti i giovani, qualsiasi sia la loro classe sociale, hanno svolto piccoli lavori saltuari. Tra questi lavori ci sono: taglio dell'erba, lavaggio auto, parcheggiatori, ma il lavoro probabilmente maggiormente praticato è il cameriere. Ogni ragazzo che fa l'Univerità, durante i mesi estivi lavora presso un ristorante per pagarsi la permanenza a scuola. Anche i figli dei ricchi o benestanti, questo perché è molto forte la filosofia nei genitori Americani che i figli non devono stare a casa ad oziare e che si debbano guadagnare la propria vita. Pertanto il primo punto importante da capire è che tutti sono passati da qui e hanno avuto l'aiuto degli adulti; ora che loro stessi sono adulti trovano assolutamente normale aiutare i giovani.

 

Seconda questione: Negli Stati Uniti vige la regola che si guadagna in base all'impegno che si mette. Il padrone del ristorante paga pochissimo i propri camerieri in quanto il resto se lo dovranno guadagnare con l'impegno. Quindi la mancia è una parte importante dello stipendio del cameriere.

 

Proviamo a fare un esempio: Mettiamo che una cena sia in Italia che negli USA costi 100. In Italia troverete scritto sulla ricevuta 100. Il cameriere italiano percepisce uno stipendio minimo per contratto che possiamo supporre pari a 1.000. Pertanto nel costo 100 della cena è compreso il servizio. La stessa cena in USA vi costerà 85. Il cameriere americano però percepisce ad esempio 300.  Sta a voi aggiungere il rimanente, che se siete soddisfatti potrete aggiungere ad esempio 17 (20 % circa) oppure 12,75 (15 %) oppure 15 (18 %) se siete mediamente soddisfatti. Nulla vieta di non aggiungere nulla, ma sappiate che quel cameriere ha lavorato per voi quasi gratuitamente.

Qualche Italiano potrebbe essere seccato nel dover valutatare l'operato del cameriere, ma questo invece è ciò che vi si chiede qui in USA.

Alcune volte potreste già trovare nel conto la voce "sevice" al 18%, in questo caso (raro) il proprietario ha deciso di "obbligarvi" ad un minimo di mancia alla quale voi ovviamente potrete aggiungere un ulteriore importo a vostro piacere.

 

Chiarito questo concetto e dato per scontato che d'ora in avanti tutti voi che verrete in USA darete la mancia, vediamo in quali casi si da la mancia: Sempre quando siete serviti da qualcuno: Camerieri al tavolo, facchini, chiunque vi aiuti a fare qualche cosa.

Quando è che non siete tenuti a dare la mancia? Ad esempio nei fast foods in quanto vi servite da soli.

 

Come si fa la mancia?

Quando vi portano il conto al tavolo se decidete di pagare in contanti è molto semplice. Calcolate la percentuale e lascite i soldi maggiorati della mancia. Il problema nasce quando pagate con Carta di Credito. Quando il cameriere vi porta il conto, date la vostra carta di credito. Il cameriere vi riporterà la carta assieme ad una ulteriore ricevuta dove c'è segnato l'importo della cena compresa la tassa. Poi ci sarà uno spazio con scritto TIP (qui va scritto l'importo della mancia) ed infine il conto totale. Attenzione a compilare ogni campo. Ad esempio: 85,00 è il conto; decidete di aggiungere 15,00 scrivete l'importo nella voce TIP e poi sommate il totale e scrivetelo nella riga sotto che sarà quindi 100,00. A questo punto firmate la ricevuta e tenete la copia.

Cosa può succedere all'Italiano infastidito e che decide di non dare la mancia e non compilare la ricevuta? Può succedere che il cameriere disonesto dopo che voi siete usciti compili gli importi a suo piacere. Voi pensate di aver già pagato e di essere al sicuro? niente affatto, il vostro conto è ancora aperto. Pertato se non volete proprio rilasciare la mancia, barrate la voce TIP e riportate il conteggio finale che sarà a pari del conto. A questo punto firmate e non avrete sorprese.

 

Ieri siamo stati alla partita dei Blowfish in trasferta a Asheboro, una cittadina a 200 km a Nord nello stato della Carolina del Nord. Tra i coach c'era Mike Manderino che tutti i Veronesi ricorderanno perché ha allenato le squadre scaligere qualche anno fa. Mi ha detto di salutare tutto il baseball Italiano. Questa squadra tra le varie iniziative ne fa una molto particolare. Il Presidente entra in campo con la sua Harley Davidson prima della partita e passa da tutti i giocatori per battere il cinque. Non ci credete? ecco il filmato!

Un grande saluto dal South Carolina

 

Paolo Castagnini

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Erny (lunedì, 06 agosto 2012 09:16)

    Solo in USA!!!! Mitico!!!!

  • #2

    Giovanni (lunedì, 06 agosto 2012 10:45)

    Bellissimo, solo in america! C'è una cosa che forse dovremmo imparare da loro, non aver paura di sentirsi ridicoli, fare ciò che ci sembra bello con spontaneità, senza temere i giudizi degli altri. Questa del giro in Harley ci potrà sembrare un' "Americanata", da sbruffoni, ma in realtà scommetto che tutti quelli che hanno visto il filmato avranno per lo meno sorriso! e allora perrchè vergognarsi di un sorriso?! Forse è proprio questa la "libertà" degli stati uniti. Non vergognarsi di quello che siamo.