________________________________ Negli Stati Uniti con B.O.T.R., che sorprese!!!

di Paolo Castagnini

I nostri ragazzi di Italian Dream non potranno scordasi di questa vacanza vissuta a 1000 chilometri all'ora. Dopo essersi tuffati nella grande New York, ecco la periferia con i suoi boschi, le colline abitate da numerosi animali selvatici. Il baseball però si scopre dappertutto e dopo un'ora di auto dal centro città ci accoglie lo splendido Centro Frozen Ropes di Tony Abbatine. Quattro campi, tre in sintetico e uno regolare. Una grande palestra dove praticare i fondamentali, ma soprattutto ragazzi, ragazze del softball, partite agguerrite in tutti i campi.

L'accoglienza è del tipo "Amici italiani benvenuti"! Tony infatti è di origini italiane e la mamma Lucy dopo averci abbracciato ci ha accolti con due pirofile di pasta al pomodoro e al ragù per la gioia dei ragazzi.

Ma è tempo di giocare. Per noi c'è il bellissimo campo illuminato (vedi la partita integrale nell'articolo precedente).

Partita bellissima persa 7-3 contro una squadra preparata dal Centro Frosen Ropes tutta di ragazzi del posto.

 

A mezzanotte siamo di nuovo in Hotel, domani ci aspettano altre due partite a Philadelphia e altre sorprese. Dovete sapere sapere cari lettori che nella prima squadra contro cui abbiamo giocato a Philadelphia alle ore 12.00 c'era un ragazzo, uno come tanti, ma con un nome che potrebbe sembrare uno come tanti. Lo si vede di spalle nella foto. Il ragazzino si chiama Lee come vedete e porta il numero 81 di casacca. "Bene! direte voi e allora?" Come tutti i bambini anche questo ha una mamma e in questo caso soprattutto un papà che qualche volta, lontano dagli impegni, lo va a vedere. Qualcuno di voi avrà già capito.

Quel papà si chiama Cliff Lee ed in questo momento è considerato uno dei più grandi pitcher in MLB. Esatto cari amici Cliff Lee lanciatore dei Philies, saputo che arrivava la nostra squadra ci ha fatto una sorpresa ed è venuto a salutarci.

 

Immaginate la gioia dei nostri ragazzi che si sono fatti fottografare vicino e poi autografi, sul cappellino, sulla divisa è in ogni posto ci fosse tanto da poter ricordare.

Ecco un altra esperienza indelebile di questi ragazzi.

 

L'avventura continua con due partite e poi con la MLB Pirates Vs Philies. Al termine tutti a dormire. Domani gli Yankees!

 

Go' Italian Dream!!!

Scrivi commento

Commenti: 0