_________________________________ Giovani in USA. Davide Costazza oggi compie 18 anni. In America con i piedi saldi a terra

Davide pronto per il ballo dell'High School
Davide pronto per il ballo dell'High School

E' il Febbraio 2011 quando Davide riceve la notizia che una famiglia del Colorado lo sta aspettando. Quella famiglia non è una qualsiasi; è la casa dell'Head Coach della Skyline High School, la stessa scuola frequentata da Federico Castagnini e Niccolò Loardi. Davide Costazza è nato a Bolzano il 17 Marzo 1994. Cresciuto nelle giovanili del Bolzano non ha resistito al richiamo d'oltreoceano dopo essersi allenato presso la Frozen Ropes di Verona.

Davide è partito per gli USA con la valigia piena di speranze e fiducioso di fare una grande esperienza di vita. Non sapeva che da li a pochi giorni avrebbe fatto veramente una grande esperienza di vita, ma non quella che si aspettava.

E' Domenica 28 Agosto e Davide sale sulla Jeep assieme al suo "fratello" americano e a una altro amico. Davanti a loro la Jeep dell'Head Coach e sua moglie. Si va sulle montagne rocciose per i sentieri sconnessi. Qui è una pratica normale, uno dei divertimenti delle famiglie. Succede l'imprevedibile, un salto non visto e la Jeep si cappotta. Davide viene estratto con qualche escoriazione; al suo grande amico Tyler va molto peggio. Portato in elicottero all'ospedale gli viene riscontato un trauma vertebrale. Rimane paralizzato. Quel suo amico che doveva essere suo compagno di squadra non potrà mai più giocare a baseball. E' il dramma con cui ogni famiglia non vorrebbe mai aver a che fare. Davide è smarrito, non sa che fare, ma la mamma e il papà di Tyler non vogliono nemmeno sentir parlare che lui ritorni in Italia. "Tyler ora ha ancora più bisogno di te" gli dicono.

<Devo dire che il nostro rapporto e sempre stato lo stesso, da prima a dopo l'incidente > ci dice Davide. <Tyler é una ragazzo forte come pochi, non per muscolatura o altro, ma per lo spirito, spirito che riesce a dargli forza e coraggio per portare avanti la sua lotta, una qualità che non tutti possono vantare.>

Ora Davide studia e gioca nella squadra della Skyline. Figlio di Giorgio e Cristina ha una sorella Chiara giocatrice di softball, ama la musica Rep e i libri storici. Oltre al baseball gli piace il basket e viaggiare in moto.

Davide perché l'America? <Ho scelto di andare principalmente per due ragioni: ho sempre voluto vedere altri posti e "vivere " un esperienza all'estero abbracciando nuove culture e ovviamente per giocare a baseball e migliorare le mie capacità>

Rimpianti? <assolutamente no. Rifarei la stessa scelta, probabilmente aiutato dal fatto che sono ospitato da una famiglia fantastica e che mi ha insegnato molto in questi pochi mesi.>

La cosa peggiore? <Il fatto che se non hai la macchina è difficile muoversi. Le distanze sono veramente lunghe e devi sempre dipendere dagli altri.>

Il baseball qui come lo vedi? <Devo dire che mi sto trovando molto bene anche se ovviamente è dura con allenamenti subito dopo scuola , ma bisogna faticare se si vogliono ottenere risultati e io ce la sto mettendo tutta.>

Speranze per il futuro? < ne ho tante, ma prima vorrei concentrarmi sul presente e fare un buon anno sportivamente e scolasticamente parlando qui a Longmont . Spero veramente di imparare sempre di più e diventare un buon giocare e poi chissà cosa ha in serbo per me il futuro.>

Davide Costazza diciotto anni appena compiuti, ma i piedi ben saldi a terra.

Bravo Davide, avanti così.

 

Scritto da Paolo Castagnini su intervista a Davide Costazza

Scrivi commento

Commenti: 0